Come pitturare di bianco una vecchia credenza con ante a vetri

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il fai da te, è ormai diventata un'attività alla portata di tutti, che spesso, viene svolta durante il tempo libero. Il fai da te, infatti, ci permetterà di realizzare dei piccoli lavoretti da soli, senza l'aiuto di nessun specialista, facendoci risparmiare così, molto denaro. Se siete degli appassionati del fai da te o se siete particolarmente affezionati alla vostra vecchia credenza, è possibile rinnovarla seguendo delle semplici linee guida. Di seguito, vi mostreremo degli utili consigli, su come pitturare di bianco una vecchia credenza con ante e vetri in modo semplice e veloce.

27

Occorrente

  • Colore acrilico bianco
  • Pennelli
  • Carta vetrata fine
37

La rimozione

Se amate lo stile shabby, questa è la guida che fa al caso vostro. Affinché la nostra vecchia credenza con ante e vetri, diventi come nuova, è necessario effettuare diversi passaggi. Il primo, consiste nel carteggiare con della carta vetrata fine, la parte più superficiale del complemento d'arredo in questione. Questo passaggio è molto importante, poiché, è di fondamentale importanza rimuovere il vecchio rivestimento, quindi, non abbiate fretta di completare tale operazione.

47

Il restauro

La fase di restauro può risultare piuttosto impegnativa e laboriosa ma non lasciatevi demoralizzare dal tempo speso né dalle dimensione eccessive della nostra credenza. Una volta aver carteggiato l'intero mobile si potrà passare al passaggio successivo, quello riguardante la fase di pittura. Ancor prima di iniziare a dare la prima mano di colore però, è necessario decidere come trattare i vetri delle antine superiori. Si potrebbe pensare di tenerli al loro stato originario o, al contrario, è possibile inserire la rete da conigliera, una rete semplice e virtuosa che farà apparire ancora più shabby la vostra credenza.

Continua la lettura
57

La pittura

Eccoci quindi giunti all'ultima fase, quella della pittura. Se preferite ottenere un risultato particolarmente preciso, vi consigliamo di far ricadere la vostra scelta su delle tinte ad acrilico. Il colore acrilico bianco, una volta messo in opera, correttamente asciugato e adeguatamente carteggiato, donerà alla vostra credenza un aspetto assai luminoso, chiaro e delicato. Il bianco è sicuramente il colore più consigliato per questa tipologia di lavori, essendo un tono estremamente adatto per catturare la luce del sole. Il bianco aiuta il complemento d'arredo da voi restaurato, a richiamare su di se, tutte le attenzioni che merita di avere. Seguendo queste semplici istruzioni riuscirete a donare nuova vita ad un mobile antico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante la fase di carteggio, è necessario, mettere sul viso una mascherina che copra naso e bocca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come trasformare un mobile Ikea

Se per arredare la propria casa si decide di comprare i mobili in legno oppure in altri materiali proposti dal colosso svedese Ikea essi si possono trasformare senza alcun problema. Infatti, con un po' di pazienza e di fantasia si possono rendere consoni...
Bricolage

Come costruire una credenza in legno di noce

Chi ha l'abitudine di realizzare molti oggetti e pezzi di arredamento con le proprie mani, quindi applicando delle tecniche del Fai Da Te, sa benissimo quanta cura, pazienza e capacità sia necessaria per fare un lavoro pulito, ben curato e che duri a...
Bricolage

Come costruire un pensile tirolese

Le decorazioni dipinte con maestria in stile tirolese sono i più adatti per arredare con classe gli ambienti più rustici, sia per la zona giorno che per la zona notte, di una casa di montagna. Questo stile è particolarmente diffuso in Trentino Alto...
Casa

Come decorare una credenza

Se in cantina o in soffitta avete una vecchia credenza che non potete utilizzare poiché non si adatta al design impostato in casa, allora vi conviene intervenire con delle tecniche di decorazione appropriate, in modo da renderla facilmente inseribile...
Bricolage

Come realizzare una credenza in stile shabby chic

Se anche voi conservate nella vostra cantina o in soffitta dei vecchi mobili in disuso, pieni di polvere e in alcuni casi anche malandati, magari messi da parte in seguito a qualche precedente trasloco o acquisto poi accantonato, allora è finalmente...
Altri Hobby

Come restaurare una credenza

Chi ha la passione per il fai da te ha spesso a che fare con il restauro di mobili. Ridare nuova vita ad un qualsiasi complemento d’arredo richiede grande attenzione, non solo per ciò che concerne le fasi della lavorazione ma anche, in relazione alla...
Casa

Come sostituire le cerniere agli sportelli di una credenza

Se nella vostra abitazione possedete una credenza a cui è necessario cambiare le cerniere agli sportelli, potrete compiere la sostituzione abbastanza facilmente, ma il lavoro potrebbe essere differente secondo la tipologia di legno che incontrate: infatti,...
Bricolage

Come Abbellire La Credenza In Stile Provenzale

Per arredare il proprio appartamento, lo stile provenzale risulta essere attualmente uno dei più apprezzati e desiderati dalla maggior parte della gente. Ciò che caratterizza particolarmente questo meraviglioso stile risulta essere la presenza di specifiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.