Come posare un pavimento di vetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Realizzare una pavimentazione in vetro non è come costruire una parete o una finestra. Tra tutti i tipi di pavimentazione, questa è di sicuro quella che presuppone maggiori conoscenze hi-tech: questi particolari pavimenti, infatti, vengono prodotti con dei vetri (solitamente temperati e stratificati) molto resistenti e facilmente calpestabili. Le lastre vengono assemblate per mezzo di fogli formati da un particolare tipo di materiale adesivo e plastico. Chiaramente, lo spessore della lastra è tale da resistere al carico. Oggi, viene utilizzato sopratutto in edifici pubblici come decorazione, oppure viene utilizzato in musei per facilitare la visione di determinate opere d'arte. Nei passi a seguire, vedremo insieme come posare correttamente un pavimento di vetro.

26

Occorrente

  • Lastra di vetro
  • Sega circolare
  • Disco diamantato
  • Trapani di vetro
  • Silicone non acetico
36

Scegliere le misure delle lastre

Anzitutto, partiamo dalle misure. All'aumentare della superficie della lastra devono aumentare necessariamente anche lo spessore ed il peso. Consigliabile è, quindi, non lavorare con lastre superiori al metro quadrato. In questo caso, dunque, abbiamo una lastra spessa al massimo 25 mm. Nonostante ciò, nessuno ci vieta di utilizzare la forma che più ci piace, persino una irregolare. Spesso si sovrappongono più vetri attaccati con PVB, ossia fogli adesivi incolore. In questo caso, però, la resistenza non aumenta ma diminuisce.

46

Utilizzare una sega circolare con apposito disco diamantato

Per quanto riguarda il taglio, dobbiamo servirci di una sega circolare raffreddata ad acqua con un'apposito disco diamantato. Dopo aver tagliato la nostra piastrella, lisciamola con della carta vetrata. La foratura, invece, va eseguita esclusivamente con trapani per vetro e lontano dai bordi, cercando di raffreddare ad acqua e molto lentamente senza spingere. Ideale è effettuare la foratura fino a metà spessore e continuare sull'altro lato. Inoltre, è difficile apportare delle modifiche, magari a dei fori, con tenaglie o martello senza rovinare il vetro.

Continua la lettura
56

Pulire la superficie di lavoro

Tuttavia, esiste un tipo di posa per ogni utilizzo del vetro negli edifici. In strutture sopraelevate, ad esempio, il vetro viene appoggiato ad un telaio di metallo o di legno. Non appoggerà su questi materiali ma su una guarnizione di gomma e silicone. Per le pavimentazioni, invece, è necessario pulire la superficie su cui stiamo lavorando, cercando di eliminare ogni traccia di umidità. Il collante da utilizzare è il silicone non acetico. Aspettiamo all'incirca una settimana e poi passiamo alle fughe; tra una lastra e l'altra lasciamo almeno due millimetri di spazio. Una volta terminato il lavoro, ripuliamo la superficie.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Data la pericolosità del materiale, consiglio comunque di affidarsi a mani esperte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Posare Le Lastre In Fibrocemento Per La Copertura Di Un Tetto

Per chi ha la necessità di svolgere dei lavori di manutenzione del tetto a basso costo e con materiali di facile montaggio si può rivolgere a prodotti innovativi come le lastre in fibrocemento. Queste si prestano bene prevalentemente per strutture secondarie...
Casa

Come posare un controsoffitto in cartongesso

Un controsoffitto in cartongesso nasconde egregiamente canalizzazioni ed apparecchiature. Inoltre, isola acusticamente una stanza. Il cartongesso si costituisce da gesso di cava e due fogli di cartone. Si utilizza in edilizia per costruzioni leggere oppure...
Casa

Come Posare L'Assito Su Un Pavimento

Per definizione, con il termine di pavimento si intende solitamente una superficie piana, poggiata o spesso incollata ad un sottofondo. La tipologia di pavimento dipende dai requisiti richiesti nella sua vita utile, come l'estetica, la resistenza ai carichi,...
Altri Hobby

Come realizzare un armadio in compensato

Gli armadi compensato vengono spesso utilizzati in negozi, garage ed altre aree di lavoro in cui la funzionalità supera di gran lunga la necessità di un arredamento piacevole. Il compensato è un materiale resistente ed ottimo per gli armadi utilizzati...
Giardinaggio

Come lastricare un giardino per interni

Se avete la fortuna di abitare in una villetta dotata di un ampio spazio verde, avete anche la possibilità di lastricare un giardino per interni, creando così un'area calpestabile dove potervi godere in tranquillità l'aria pulita e dove posizionare...
Casa

Come posare il parquet flottante

Una valida alternativa all'impiego dei chiodi e alle più svariate tecniche di incollaggio, è costituita dal parquet flottante. Meno rumore, salvaguardia della pavimentazione inferiore e, al tempo stesso, comodità, semplicità per il fai da te sono...
Materiali e Attrezzi

Come posare le betonelle

Volete donare una nuova pavimentazione al vialetto della vostra villetta di campagna, oppure volete pavimentare una porzione di giardino? Sarebbe bello che eseguiate voi stessi questo lavoro pur non essendo dei professionisti. Seguendo i passi di questa...
Casa

Come posare un pavimento laminato

A conferire maggiore bellezza a una stanza può contribuire anche un elemento spesso sottovalutato, quale la pavimentazione; tuttavia, in numerose occasioni, è opportuno spendere cifre considerevoli per assicurarsi materiale di buona qualità, in grado...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.