Come posare un pavimento in PVC in bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il PVC è un tipo di materiale che dopo l'ampio uso nel mondo industriale, ha un ruolo importante anche nel settore edilizio, dove è utilizzato per realizzare pavimentazioni. Ha numerose caratteristiche che ne hanno garantito la diffusione: è elastico, è resistente all'acqua e all'usura, ed è caratterizzato dalla facilità di posa grazie al suo spessore di 2 millimetri. Grazie sempre al suo spessore possiamo mettere il PVC sopra al pavimento già esistente in modo da risparmiare soldi. Il PVC non solo presenta tutti i vantaggi sopra elencati ma è anche riciclabile con emissioni molto contenute. Andiamo a vedere ora, attraverso dei passaggi, come posare un pavimento in PVC in bagno attraverso semplici passaggi.

27

Occorrente

  • Lame di PVC
  • Livellante
  • Colla adesiva
  • Taglierino
37

Preparazione: prendiamo le misure

Prima di iniziare ovviamente bisogna decidere se posizionare il PVC su un pavimento già esistente oppure sopra il massetto. Nel caso si decida di procedere con la prima opzione, sovrapponendolo al pavimento preesistente, bisognerà pulirlo con uno sgrassatore e infine asciugarlo. Scegliendo invece la seconda opzione prima di posizionarlo sul massetto passiamo il Primer e con l'utilizzo di un livellante vediamo se il pavimento è regolare. Una volta scelta l'opzione preferita basterà proseguire il lavoro mettendo sul pavimento tutte le lame di PVC, senza incollarle, in modo da avere un'idea di quello che sarà il risultato finale e infine rimuoverle per iniziare il lavoro di pavimentazione, partendo però dal centro del bagno.

47

Lavoro in corso: cominciamo a pavimentare

Prese tutte le considerazioni del passaggio precedente leviamo la protezione e mettiamoci della colla dopodiché passiamo un dito sopra per accertarci che non ci siano residui. Posizionare le varie parti, in modo più preciso che potete, facendo pressione dal centro in direzione dei bordi, proseguendo infine per tutta la stanza. Una volta arrivati in prossimità dei muri sorge un problema in quanto posso essere con forme diverse, quindi, con un taglierino togliete la parte eccedente del PVC. Un altro problema è che spesso capita che la colla venga fuori dai bordi quindi per ovviare a questo con un panno di alcool levatela. Mi raccomando non usate solventi.

Continua la lettura
57

Lavoro finito: alcuni consigli

Appena finito il lavoro possiamo ricollocare tutti i mobili. Vi chiederete come tenere pulito il pavimento in PVC senza rovinarlo.. È molto semplice, basterà soltanto usare dei detergenti neutri con acqua calda per risultati perfetti. Anche qui bisogna evitare solventi acetone o trielina perché contengono tutte sostanze corrosive che andrebbero a deteriorare il PVC. Se i mobili presenti nel bagno hanno delle protezioni in gomma il pavimento si potrebbe graffiare quindi sono consigliati dei dischetti di plastica.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzare mai solventi in quanto possono rovinare il PVC

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come pavimentare la mansarda

Se avete appena comprato una mansarda ed intendete pavimentarla in modo adeguato e soprattutto con un certo senso dell'estetica, tipico di queste strutture, potete optare per diverse soluzioni tutte raffinate e funzionali. A tale proposito, ecco una guida...
Casa

Come posare un pavimento in resina

Le innovazioni nel campo dell'edilizia hanno fatto si che un nuovo materiale sia entrato nella rosa dei più utilizzati in assoluto, stiamo parlando della resina. Si tratta di un composto semplice da posare, economico rispetto ad altri materiali e soprattutto...
Casa

Come posare piastrelle di ceramica per pavimenti

Dentro casa nostra dobbiamo cambiare una vecchia pavimentazione e desideriamo sostituirla adoperando piastrelle di ceramica? L'azione iniziale da compiere è quella di scegliere fra diverse qualità di prodotti aventi determinati costi, secondo la loro...
Bricolage

Come posare il porfido in lastre

Nella progettazione di pavimentazioni è molto importante scegliere i giusti materiali. Per ogni contesto e ambiente, che sia esterno o interno, esistono diverse opzioni. Alcune sono preferibili ad altre in base alla condizione del terreno, al clima,...
Casa

Come posare le piastrelle in diagonale

Posare le piastrelle in diagonale è sicuramente una delle soluzione migliori e tra le preferite degli arredatori; infatti, si tratta di una tipologia di posa che oltre ad essere elegante, serve anche ad amplificare l'effetto visivo di ambienti piuttosto...
Casa

Come posare diagonalmente le piastrelle

La messa in posa delle piastrelle può essere effettuata in diversi modi: affiancate le une alle altre, sfalsate tra di loro, e in diagonale. Quest'ultima è molto probabilmente la soluzione migliore e una delle più usate dai vari arredatori. Come immagino...
Casa

Come posare un pavimento di graniglia in 5 passi

Risultate da un composto di acqua, cemento bianco e polvere di granito, le piastrelle in graniglia sono un prodotto semilavorato destinato a perdurare nel tempo senza che ne risenta l'estetica e la qualità, che si possono facilmente recuperare con un...
Casa

Come posare le tegole canadesi

Se sul nostro tetto intendiamo posare delle tegole anzichè optare per quelle di tipo comune, possiamo scegliere le cosiddette canadesi. Si tratta infatti, di una tipologia piuttosto facile da assemblare, in quanto ognuna somiglia a delle piastrelle (piccole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.