Come potare la magnolia

di Iolanda I. difficoltà: media

Come potare la  magnolia La magnolia è una pianta che cresce in tutti i continenti, ed è un esemplare che in un giardino garantisce ombra con le sue foglie, così come dei grandi fiori profumati e colorati. Una potatura è comunque necessaria, e va eseguita almeno due volte all'anno, per favorirne una crescita sana e rigogliosa A tale proposito ecco una guida, su come potare la magnolia.

1 Come potare la  magnolia La magnolia è una pianta arborea, appartenente alla famiglia delle Magnolieceae e può raggiungere un'altezza di circa venti metri, producendo bellissimi fiori nei colori pastello chiaro con molteplici sfumature. Quando si coltiva è importante sapere che la prima potatura, deve avvenire già subito dopo la semina, ovvero non appena germoglia. In questo caso, bisogna tagliare circa metà di foglie e rami laterali, ed almeno tre o quattro gemme. Quando la pianta diventa poi adulta, la rimozione di altri rami è comunque necessaria, e va fatta tra metà estate ed inizio autunno, con una tranciatura a forma di angolo retto.

2 Come potare la  magnolia La potatura della magnolia è importante poiché la pianta deve essere di dimensioni medie, in quanto l'eccessiva grandezza nel corso degli anni, mette sotto stress la parte ramificata, per cui è necessario provvedere al taglio che in questo caso, va fatto in prossimità dei gambi dei nuovi germogli. La potatura della magnolia sempreverde (la più diffusa) va eseguita in primavera, ed è necessaria per rimuovere i rami selvatici, e per farla crescere con una forma circolare e soprattutto in altezza. Il taglio in questo caso, deve essere piramidale, in modo da creare una punta tale da non lasciar crescere nuovi germogli, e quindi garantire una sagoma costante. La magnolia dopo ogni potatura, va tuttavia curata con speciali fertilizzanti di tipo solubile, molto importanti per evitare il diffondersi di malattie che attaccano i rami, con gravi rischi per la salute dell’intera pianta.

Continua la lettura

3 Un'altra precauzione da prendere oltre al fertilizzante, è di tamponare l’estremità del taglio con una resina naturale di colore biancastro (acquistabile in un vivaio) e che va spalmata, per cicatrizzare immediatamente la zona interessata.  L'applicazione va fatta subito dopo, per evitare infezioni ed il proliferare di parassiti.  Approfondimento Come potare le ortensie (clicca qui) I fiori della magnolia con queste potature regolari, saranno sempre rigogliosi, cresceranno in buona salute e svilupperanno colori e sfumature particolari che solo poche piante al mondo, riescono ad offrire.. 

Come potare un bonsai Come potare le radici del bonsai Come Potare L'Arancio Giardinaggio: tecniche di potatura

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili