Come potare le rose

Difficoltà: facile
Come potare le rose
17

Introduzione

Le rose, sono sicuramente tra i fiori più incantevoli e romantici, in quanto deliziano con i loro colori e le loro soavi fragranze. Si può continuare a beneficiare di questi doni e ammirarne con meraviglia la bellezza, solo se si fa una piccola parte: curare e potare queste "creature" ma con le giuste modalità. A tal riguardo, la seguente guida, spiegherà, in maniera semplice e rapida, come effettuare questa operazione nella maniera corretta. Anche i meno esperti possono cimentarsi in questa impresa, così da poter godere appieno della compagnia di questi splendidi fiori. Procediamo!

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Guanti
  • Troncarami
  • Attrezzi per potare
37

Innanzitutto, quando si pota, è importante ricordare che i tagli devono preferibilmente essere netti ed inclinati (si possono utilizzare forbici, tronchesi o cesoie), fatti a circa 8 mm al di sopra della gemma, per favorire lo scorrimento dell'acqua nella direzione opposta a quella della gemma, nella parte bassa. Le attrezzature possono variare, chiaramente, a seconda della robustezza del ramo. In uno robusto, ad esempio, sarebbe appropriato utilizzare una sega apposita. Il momento ideale per la potatura, se si parla di zone piuttosto miti, sarebbe nella stagione autunnale, o più precisamente, nei mesi di Novembre/Dicembre.

47

Inoltre, la potatura è un aspetto indispensabile (se non determinante) per la salute delle rose. Da precisare, comunque, che una potatura eccessiva, anziché avere un effetto benefico sul fiore, al contrario, favorirebbe l'insorgere e la crescita dei "polloni". I rami secchi o i fusti malati vanno senz'altro eliminati, facendo attenzione però a non tagliare per sbaglio i fusti più giovani: azione necessaria, perché altrimenti si ostruirebbe l'accesso della luce e dell'aria. Un'altra importante operazione è la rimozione, appunto, dei polloni. Ma che cosa sono esattamente? Essi sono dei nuovi rami che, lasciati rimanere lì, assorbirebbero tutto il nutrimento, soffocando così i rami fioriferi.

57

Guarda il video

67

Ma in che modo è possibile rimuoverli? Scavando proprio sul punto di ubicazione delle radici, essi vanno afferrati e tirati via con una mossa unica e preferibilmente lineare. Le rose, di solito, generano boccioli solo sui rami dell'anno nuovo, ma esistono alcune varietà di rose, come ad esempio le rose botaniche antiche, che a differenza di altre, vanno potate più delicatamente. Per questo, è molto importante sapere e conoscere quale tipo di rosa si sottopone alla potatura, per evitare così di recidere i rami con gemme nuove che produrranno fiori. In definitiva, aver cura di questi fiori è senza dubbio possibile seguendo i passi sopra indicati. Buon lavoro!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le rose, potate con regolarità, mantengono il volume e la forma.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti