Come potare le rose

di Vincenzo Ardito difficoltà: facile

Come potare le rose Le rose, tra i fiori più incantevoli e romantici, deliziano con i loro colori e le loro soavi fragranze. Si può continuare a beneficiare di questi doni e ammirarne con meraviglia la bellezza, solo se si fa una piccola parte: curare e potare queste "creature" ma con le giuste modalità. In questa guida sarà spiegato in maniera semplice e pratica come farlo. Anche i meno esperti possono cimentarsi in questa impresa. Così da poter godere appieno la compagnia di questi splendidi fiori.

Assicurati di avere a portata di mano: Guanti Troncarami

1 Come potare le rose Quando si pota, è importante ricordare che i tagli devono preferibilmente essere netti (si possono usare forbici, tronchesi o cesoie molto affilati), fatti a circa 8mm al di sopra della gemma ed inclinati per favorire lo scorrimento dell'acqua nella direzione opposta a quella della gemma, nella parte bassa. Non è consigliato tagliuzzarle internamente, perché le esporrebbe a inutili malattie. Le attrezzature possono variare, chiaramente, a seconda della robustezza del ramo. In uno robusto, ad esempio, sarebbe appropriato utilizzare una sega apposita. Il momento ideale per la potatura, se si sta parlando di zone piuttosto miti, sarebbe nella stagione autunnale, o più precisamente, nei mesi Novembre/Dicembre. Viceversa, se la zona è fredda, sarebbe utile farlo nei mesi di Febbraio/Marzo.

2 Come potare le rose Ecco perché la potatura è un aspetto indispensabile se non determinante per la salute delle rose. Da precisare, comunque, che una potatura eccessiva, anziché avere un effetto benefico sul fiore, al contrario, favorirebbe l'insorgere e la crescita dei "polloni". I rami secchi o i fusti malati vanno senz'altro eliminati, facendo attenzione però a non tagliare per sbaglio i fusti più giovani: azione necessaria, perché altrimenti si ostruirebbe l'accesso della luce e dell'aria. Un'altra importante operazione è la rimozione, appunto, dei polloni. Ma che cosa sono esattamente? Sono dei nuovi rami che, lasciati rimanere, assorbirebbero tutto il nutrimento soffocando così i rami fioriferi. In che modo si possono rimuovere? Si scava proprio sul punto di ubicazione delle radici, vanno afferrati e tirati via con una mossa unica e preferibilmente lineare.

Continua la lettura

3 Le rose di solito generano boccioli solo sui rami dell'anno nuovo, ma esistono alcune varietà di rose, come ad esempio le rose botaniche antiche, che a differenza di altre, vanno potate più delicatamente.  Per questo è molto importante sapere quale tipo di rosa si sottopone alla potatura, per evitare così di recidere i rami con gemme nuove che produrrano fiori.  Approfondimento Come potare le rose sfiorite (clicca qui) In definitiva, aver cura di questi fiori è senza dubbio possibile seguendo i passi sopra indicati.  Ci vuole però un po' di pazienza e, soprattutto, tanto amore.. 

Non dimenticare mai: Le rose, potate con regolarità, mantengono il volume e la forma.

Come potare le rose rampicanti Come curare i roseti nel tuo giardino Come potare la rosa iceberg Come procedere alla potatura delle rose

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili