Come prendersi cura della Stella di Natale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La Stella di Natale che in botanica ha il nome di Euphorbia pulcherrima, è originaria del Centro America e precisamente del Messico. Si tratta di un'esemplare che come si evince dal nome stesso, viene molto utilizzata nel periodo di Natale per addobbare aiuole e terrazzi ma anche appartamenti ed uffici. Prendersi cura di questa pianta e cercare di farla durare a lungo si può, per cui vale la pena seguire le linee descritte nei passi successivi.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Fertilizzante liquido, cesoie affilate per la potatura, un vaso nuovo a primavera
36

Conservarla in un luogo poco luminoso

Il nostro compito è dunque quello di mantenere la Stella quanto più rigogliosa possibile affinché si possano apprezzare al meglio i suoi colori anno dopo anno. Per farla fiorire a dicembre, deve essere conservata da fine settembre a fine novembre in un luogo poco luminoso, dove non abbia più di otto ore di luce al giorno. Invece, durante la fioritura, che va all'incirca da dicembre a febbraio, la sua posizione deve essere in un luogo molto luminoso al fine di conservare vivaci i colori. In primavera va invece portata all'aperto, dove resterà fino all'inizio dell'autunno, tenendola protetta però dal caldo sole estivo.

46

Usare un fertilizzante liquido

La temperatura ideale è fra i 14 e i 22 gradi. Perciò, durante l'inverno scegliamo con attenzione la collocazione nel nostro appartamento: deve essere un luogo luminoso ma lontano da termosifoni e caminetti. Evitiamo anche le correnti d'aria. Durante il periodo della fioritura e in primavera-estate la terra va bagnata ogni due o tre giorni. Quando la pianta sta perdendo le foglie a fine inverno e nel momento di riposo tra ottobre e novembre concediamo l'acqua per non più di una volta a settimana. La stella di Natale bisogna inoltre concimarla adeguatamente usando un fertilizzante liquido contenente di base potassio e fosforo. La somministrazione deve comunque avvenire nel periodo della fioritura e una volta ogni due settimane.

Continua la lettura
56

Effettuare la potatura primaverile

La potatura si effettua nel periodo primaverile, quando la fioritura è praticamente terminata e sono ormai cadute tutte le brattee rosse. Nello specifico si tratta di tagliare i rami a circa 12 centimetri dalla base e bagnare la zona di taglio con acqua calda per fermare la fuoriuscita di lattice. Dopo circa un mese, in cui abbiamo ridotto le innaffiature, la pianta comincerà a ricrescere. Usare della terra mista a torba per i travasi, è inoltre consigliato, per evitargli uno stress eccessivo. Se infine notiamo una crescita irregolare, possiamo effettuare delle altre piccole potature limitate però soltanto alle foglie che si trovano più in alto, lasciando invece intatte quelle piccole in prossimità del vaso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La Stella di Natale è una pianta molto decorativa, che sta bene da sola. Per una composizione, provate l'accostamento con la felce

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far rifiorire una stella di Natale

Le piante, sono ornamenti che abbelliscono: case, giardini, parchi, terrazzi, ognuna con attenzioni differenti per mantenersi sane e fiorite. La stella di natale è una ...
Giardinaggio

Come curare le stelle di natale

Della stella di Natale ne sentiamo parlare generalmente nel periodo natalizio. Tuttavia, è una pianta tropicale, che trova le sue origini nel Messico; il suo ...
Giardinaggio

5 consigli per curare la stella di natale

La Stella di Natale è una splendida pianta verde il cui nome preciso è quello di Euphorbia pulcherrima. La Stella di Natale è una pianta ...
Giardinaggio

Come curare una stella di Natale

Il pollice verde è un'attitudine verso il mondo del giardinaggio e delle piante in generale. Ovviamente per prendersi cura delle proprie piante non serve ...
Giardinaggio

10 consigli per scegliere una stella di Natale

Dicembre è il mese della più importante festa dell'anno: il Natale. E come tante altre occasioni, anche il Natale ha i suoi "simboli", non ...
Giardinaggio

Come moltiplicare e far rifiorire la stella di Natale

La famosissima “Stella di Natale”, conosciuta anche come Poinsettia, è uno dei regali preferiti per il Natale. Purtroppo però, una volta trascorse le festività, la ...
Giardinaggio

Come far fiorire la stella di Natale

Le stelle di Natale sono originarie del Messico e del Centro America. Le troviamo come centro tavola durante il periodo natalizio. Il colore rosso sgargiante ...
Giardinaggio

Come far rifiorire la stella di natale per il periodo natalizio

Dopo che è trascorso il periodo natalizio la stella di Natale, che ci ha deliziato con il suo colore rosso intenso ed i suoi morbidi ...
Bricolage

Come realizzare dei centrotavola con le stelle di natale

Le stelle di Natale sono delle piante decorative che hanno origini messicane. Il nome botanico della pianta è Euphorbia pulcherrima, detta anche Poinsettia, da Joel ...
Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una glossinia

La glossinia (Sinningia speciosa) è una pianta tuberosa di piccole dimensioni originaria del Sud America. La sua principale caratteristica è che fiorisce per poi morire ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.