Come Ppreparare un orgonite piramidale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'orgonite è un oggetto piramidale composto da materiale organico, metalli e cristallo di quarzo. Deriva il suo nome dal termine 'orgone', coniato dallo psichiatra austriaco Wilhelm Reich per indicare l'energia cosmica presente in natura, ed ha la funzione di purificare l'aria intorno a sé, agendo sul flusso energetico.
Il meccanismo è il seguente: la resina e le particelle metalliche attraggono l’energia presente nell'ambiente ed il cristallo di quarzo la rigenera, ne elimina cioè le negatività e la restituisce all'esterno. Questo particolare strumento si può costruire anche in casa, senza difficoltà. Vediamo step by step come ppreparare un orgonite piramidale!

25

Occorrente

  • foglio di rame 2 mm
  • forbici o cutter
  • colla per metalli a presa rapida
  • silicone trasparente
  • resina epossidica
  • 150 gr di limatura di alluminio
  • pezzetti di rame
  • 1 cristallo di quarzo a piramide
  • alcool
  • righello
  • bulino
35

Per creare l'orgonite piramidale si comincia dalla realizzazione dello stampo. Utilizzate un foglio di rame spesso non più di due millimetri. Il rame è un materiale idoneo perché potenzia l'energia dell'orgonite. Con un righello ed un bulino tracciate sul foglio quattro triangoli con le seguenti misure: 15 centimetri per l'altezza, 23,5 per la base e 22 centimetri per i lati obliqui. Dopo aver inciso tutte le sagome, tagliate le stesse con delle forbici o con un cutter.

45

A questo punto si procede con la realizzazione del solido. Incollate i triangoli tra di essi con della colla liquida per metallo a presa rapida e molto forte, tipo Attack per intenderci. Dall'unione dei componenti deve risultare una piccola piramide cava. Lasciate asciugare e, subito dopo, ripassate le giunture e gli angoli (interni ed esterni) con del silicone trasparente. Fate attenzione a non lasciare fessure e stendete bene il materiale per evitare la formazione di grumi e avvallamenti nella superficie interna della piramide.

Continua la lettura
55

Prima di riempire lo stampo con il composto, ripulite accuratamente l'interno con l'alcool per eliminare i residui di colla e silicone. Posizionate e bloccate la piramide su una base di polistirolo, o simili, con la punta rivolta verso il basso. Assicurate alla formina una perfetta stabilità ed inserire con ordine i vari elementi. Iniziate con un po' di limatura di alluminio e pezzetti sottili di rame, versate lentamente sul metallo della resina epossidica, fino a circa 1 cm ed a ricoprire i frammenti. Posizionate al centro un cristallo di quarzo con la punta rivolta verso il basso (posizione essenziale per dirigere il flusso rigenerato all'esterno della piramide). Aggiungete la restante limatura metallica e ricoprite interamente con la resina. Livellate bene e lasciate seccare. Ad asciugatura avvenuta capovolgete lo stampo ed estraete l'orgonite piramidale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un orologio solare

La misurazione del tempo ha origini antichissime; furono infatti i Babilonesi i primi ad introdurla regolandosi sulle varie fasi lunari. In seguito gli Egiziani cominciarono a perfezionarla tanto è vero che ne è testimone il cosiddetto “ago di Cleopatra”...
Giardinaggio

Come Realizzare Una Pianta A Forma Di Piramide Con L'Arte Topiaria

Se siete degli appassionati di giardinaggio e desiderate che il vostro giardino sia sempre curato e allo stesso tempo particolare ed esteticamente affascinante, sicuramente avrete pensato di decorarlo, magari arricchendo il paesaggio naturale con l’inserimento...
Giardinaggio

Come progettare un'Aiuola Rocciosa

Un' Aiuola Rocciosa è considerata la miniatura del giardino roccioso, o giardino zen, di origine giapponese, che prevede la creazione di un paesaggio in miniatura con rilievi rocciosi, piante, perfino corsi d'acqua, modellini architettonici ed alberi...
Bricolage

Come realizzare un obelisco

L'obelisco è un particolarissimo monumento utilizzato per celebrare le varie divinità nell'antico Egitto. Successivamente questi monumenti colpirono la popolazione romana a tal punto, che molti di essi furono smontati e trasportati a Roma. Gli obelischi,...
Bricolage

Come creare una scala con vecchi pneumatici

A chi possiede un'automobile, capiterà sicuramente di dover cambiare gli pneumatici della propria macchina ormai usurati e non più utilizzabili, e di conservarli in garage o in cantina, nell'attesa di smaltirli il prima possibile presso consorzi specializzati....
Giardinaggio

Come potare il carpino europeo

Qualora nel nostro giardino intendessimo coltivare un carpino europeo, tra tutte quelle che sono le cure più importanti da eseguire, bisogna sicuramente ricordarsi di praticare delle potature periodiche, che vanno effettuate almeno due volte all'anno....
Giardinaggio

Come Coltivare Il Melo Da Fiore

Oggi in questa guida tratteremo nel dettaglio la coltivazione del melo da fiore. Questa particolare pianta appartiene al genere "malus", piccoli arbusti a foglia caduca che in maturità raggiungono tra i 4 e gli 8 metri d'altezza. Originario dell'emisfero...
Materiali e Attrezzi

Come usare uno svasatore a tre taglienti

Uno svasatore a tre taglienti è un utensile che viene cosi definito poiché si presenta con tre spessori di forma piramidale a 90 gradi, che sono adatti per lavorare sia il legno che il metallo. Inoltre ha un attacco che consente di utilizzarlo su qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.