Come produrre ghiaccio secco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il ghiaccio secco è probabilmente molto conosciuto grazie alle sue qualità sceniche. È infatti molto utilizzato nel mondo del cinema per realizzare un vapore, molto simile al fumo, o il suggestivo effetto della pioggia finta. Il bellissimo effetto che deriva dal ghiaccio secco si ottiene attraverso un processo definito "sublimazione", ovvero l'anidride carbonica passa direttamente dallo stato solido a quello gassoso, senza trasformarsi in liquido. Eppure, il ghiaccio secco, trova notevoli applicazioni anche in campo alimentare e soprattutto medico. In realtà la composizione fisica del ghiaccio secco è estremamente semplice, si tratta infatti di anidride carbonica allo stato solido. Come è possibile creare questo affascinante ghiaccio? Andiamo subito a scoprire insieme come produrre il ghiaccio secco.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Bombola di anidride carbonica
  • Dry Ice Box
  • Estintore di anidride carbonica
  • Federa resistente
  • Ciotola
  • Coperchio
36

Innanzitutto sappiate che poiché il ghiaccio secco possiede una temperatura ampiamente sotto lo zero, durante lo svolgimento delle operazioni di produzione è necessario prendere tutte le precauzioni possibili. È molto importante lavorare in sicurezza al fine di evitare un eventuale congelamento dovuto a un contatto diretto della pelle con la sostanza. Perciò, è bene indossare non solo dei guanti termici adeguati e abiti che lascino scoperta una minima parte di epidermide, ma anche un paio di occhiali protettivi quando si maneggiano la bomboletta o l'estintore. È inoltre importantissimo ricordare che in alte concentrazioni, il ghiaccio secco può causare la morte in seguito ad asfissia.

46

Ovviamente il metodo di produzione più conosciuto e utilizzato si basa sull'impiego delle Dry Ice Box. Queste particolari scatole vengono collegate a una bombola di anidride carbonica tramite l'utilizzo di un erogatore, e in un lasso di tempo molto esiguo tramuteranno il contenuto in ghiaccio. Infatti, espandendosi al loro interno, l'anidride carbonica si raffredderà passando allo stato solido. In seguito, sfruttando la pressione esercitata dalla bombola stessa, si compatterà formando un unico blocco facilmente trasportabile e impiegabile.

Continua la lettura

Approfondimento

Come Scegliere L'Estintore
56

È poi possibile produrre ghiaccio secco anche utilizzando un secondo metodo. Questo procedimento è decisamente più artigianale, ma altrettanto efficace. Per creare il ghiaccio secco sarà necessario utilizzare una comune federa, realizzata con un tessuto abbastanza robusto e resistente. Il primo step è quello di avvolgere quest'ultima attorno al tubo di erogazione di un estintore, contenente ovviamente anidride carbonica. Azionando l'estintore, il gas in esso presente si riverserà direttamente nel telo di stoffa accumulandosi così allo stato solido. In seguito sarà necessario trasferire con cautela il ghiaccio secco appena prodotto e contenuto ancora nella federa all'interno di una ciotola.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non si dispone di una federa, è possibile utilizzare anche una borsa di stoffa robusta come recipiente per il ghiaccio secco.
  • Quando vengono versati nella ciotola, i vari pezzi di ghiaccio secco presenti possono essere raggruppati con un utensile per evitare che evaporino troppo in fretta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire una macchina per acqua frizzante fai da te

In molte case è diventata abitudine scegliere di bere acqua frizzante al posto di quella naturale; c'è chi lo fa per semplice abitudine, chi ...
Casa

Come scegliere l'estintore

Come molti di noi sappiamo, l'estintore è certamente lo strumento più valido per affrontare un principio di incendio. Esistono in commercio estintori di diverso ...
Bricolage

Come creare la nebbia

La nebbia è una delle condizioni atmosferiche naturali che possono causare poca visibilità all'ambiente. Fondamentalmente la nebbia è una nuvola posta però alla stessa ...
Altri Hobby

Come creare il ghiaccio istantaneo

Avete presente i cuscinetti termici e gli scaldamani che ultimamente vanno molto di moda? Quasi certamente se siete persone freddolose ne avrete ricevuto uno in ...
Casa

Come Rimuovere Le Mattonelle Adesive In Pvc Dai Pavimenti

I lavori di manutenzione sono abbastanza dispendiosi, anche perché si trattano prevalentemente di lavori di cui si necessita l'aiuto di un operaio specializzato in ...
Bricolage

Come ricaricare un estintore

In questa guida vedremo come ricaricare un estintore completamente scarico, attraverso una tecnica molto semplice. Con delle foto che illustrano come fare, sarà possibile riportarlo ...
Bricolage

Come Installare Un Estintore

La presenza di estintori portatili è obbligatoria in Italia in ogni ambiente pubblico. I criteri per stabilire il numero di estintori necessari per un dato ...
Bricolage

Come realizzare un diffusore di anidride carbonica a fermentazione per acquari

Gli acquari soprattutto quelli tropicali e marini necessitano di un filtro che possa garantire anidride carbonica a sufficienza, per massimizzare la funzionalità di questo piccolo ...
Altri Hobby

Come scegliere l'attrezzatura per produrre la birra

Forse non tutti lo sanno, ma la birra si può produrre anche in casa senza grandi difficoltà, ovviamente disponendo della giusta attrezzatura. In passato il ...
Materiali e Attrezzi

Come usare un estintore

L'estintore è un dispositivo di protezione antincendio, utilizzato per estinguere piccole fiamme in situazioni di emergenza; non è adeguato per spegnere grandi incendi perché ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.