Come progettare un home cinema

di Alessio Ruggeri difficoltà: media

Come progettare un home cinemaLeggi Tutti noi amiamo il cinema, guardare i film in compagnia e passare quelle due ore, o poco più, insieme agli amici o alla nostra dolce metà; e se tutto questo si potesse avere comodamente a casa? Con questa guida vi spiegherò come progettare un Home Cinema proprio a casa vostra, e trasformare così il salotto in un vero e proprio cinema privato.

Assicurati di avere a portata di mano: Budget medio-alto Una stanza medio grande Un televisore con la presa per la fibra ottica

1 Come progettare un home cinemaLeggi La prima cosa da fare è, ovviamente, acquistare un impianto Home Cinema, presso uno dei tanti rivenditori di prodotti elettronici presenti un pò ovunque nelle città italiane. Vi consiglio vivamente di recarvi in una catena di elettronica, in quanto luogo ottimale dove avere a disposizione una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere. Ecco, a proposito della scelta, questa non è poi così ampia come potrebbe sembrare: il settore audio-video (e quindi anche dell'Entertainment casalingo) è, purtroppo per i vostri portafogli, un osso duro. Quando si acquistano impianti Home Cinema è sconsigliatissimo cercare il risparmio, o comunque il prezzo al ribasso; se potete spendere di più, fatelo! Ne gioverà moltissimo il risultato finale, e di conseguenza sarete veramente soddisfatti della vostra esperienza. Considerato che sul mercato sono presenti numerose marche dalla buona (anche elevata) qualità, il consiglio che posso darvi è quello di scegliere un impianto che sia dotato di casse acustiche rivestite in legno, in quanto garantiscono un suono più morbido e fedele alla realtà.

2 Occupiamoci ora del problema spazio. Esistono sostanzialmente due soluzioni adottabili: quella con filo, e quella wireless. La prima è senza ombra di dubbio quella che offre la miglior qualità, riducendo al minimo qualsiasi dispersione di segnale e, di conseguenza, restituendo un suono veramente pulito e fluido in ogni situazione. Se invece avete qualche problema di spazio (o semplicemente odiate i fili) potete optare per la soluzione wireless. Ovviamente non sarà tutto l'impianto ad essere senza filo, ma solo le casse acustiche, quindi il Subwoofer e lo Speaker centrale rimarranno collegati all'amplificatore tramite i cavi. Personalmente preferisco la prima scelta e credo che, con un pò di organizzazione, si riesca ad ottenere un buon risultato, raggruppando in maniera ordinata i vari cavi, senza così rinunciare al massimo della qualità audio.

Continua la lettura

3 Infine, ma non di minore importanza, la disposizione dei vari componenti dell'Home Cinema.  Non vi è tantissima scelta, e in genere la disposizione avviene così: lo Speaker centrale (ha una forma orizzontale) viene posizionato sopra la televisione o ai suoi piedi, le 4 casse acustiche, invece, devono essere disposte in modo da ricreare il più fedelmente possibile la sala di un vero cinema, quindi 2 andranno frontalmente (ai lati della televisione), e le altre due, in linea parallela alle prime, alle vostre spalle, così da ricreare l'effetto Dolby Surround che tanto vi piace quando andate al cinema.  Approfondimento Come montare un sistema Home Theater in casa (clicca qui) Il Subwoofer va posizionato a terra, magari distanziandolo dalle altre casse.  Importantissima è la postazione dalla quale guardate il film, il divano generalmente; questo deve essere sistemato a circa 3 metri dal televisore (se si tratta di un TV grande può andare bene anche una distanza maggiore), e nella zona centrale della stanza, in modo da distribuire omogeneamente il suono proveniente dalle casse.. 

Non dimenticare mai: Se potete spendere abbastanza, fatelo.

Come posizionare i diffusori acustici stereo in casa Come fare il foro reflex nelle casse acustiche Come Montare Le Casse Dello Stereo A Muro Senza Far Vedere I Fili Come costruire delle casse acustiche

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili