Come realizzare degli stampi in silicone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cucinare e preparare i propri piatti e i propri dolci preferiti è uno dei desideri più ricercati da tutti. Che si tratti di dolce o salato, non importa: l'importante è che sia piacevole per tutti e che doni un senso di soddisfazione per chi li produce. Una delle ultime applicazioni in cucine è relativa all'utilizzo di alcuni strumenti necessari per la preparazione dei cibi come, a titolo esemplificativo, per darne una forma particolare. Gli stampi in silicone servono proprio a questo. Inoltre, occupando molto meno spazio rispetto agli oggetti tradizionali, sono molto più ergonomici e facili da mettere a posto. Inoltre, grazie alla loro particolare azione "lubrificante" permettono che gli alimenti non si attacchino e che, quindi, si lavori nel modo più pulito possibile. Nei passi successivi verrà spiegato come realizzare degli stampi in silicone, evidenziando, nei particolari, quali sono le determinanti principali che stabiliscono tale processo.

26

Occorrente

  • Silicone alimentare
  • Spatola
  • Ciotola
  • Calco
36

L'acquisto

Innanzitutto, procuratevi del silicone presso qualsiasi negozio di ferramenta o di bricolage. Esiste una vasta gamma di questi prodotti in commercio. Fate attenzione a scegliere solo ed unicamente il silicone per alimenti perché, altre tipologie, potrebbero essere estremamente tossiche per l'essere umano. Se decidete di realizzare un semplice stampo quadrato, di 1 centimetro quadrato, dovrete procurarvi circa un ettogrammo di silicone. Il silicone per alimenti si compone di due differenti sostanze, generalmente vendute in boccette differenti.

46

I grammi

Adesso, versate 90 grammi della prima boccetta in un recipiente, verosimilmente una ciotola, e altri 10 grammi nell'altra. Quando avrete ottenuto le proporzioni corrette ed esatte, mischiate il tutto in un solo recipiente, facendo molta attenzione affinché non si formino delle bolle d'aria nel composto. Per destreggiarvi facilmente in questo compito, potrete aiutarvi con una spatola. Mentre procedete con questa operazione, evitate di utilizzare dei guanti in lattice o altri oggetti composti da materiale in silicone.

Continua la lettura
56

Il composto

Infine, dopo aver mescolato per bene tutto il composto, e dopo aver verificato che sia del tutto omogeneo, accertatevi nuovamente che non sia presente alcuna bolla d'aria. Colate la miscela così da formare lo stampo vero e proprio. Non fate passare troppo tempo tra la mescolatura e la creazione dello stampo perché, quest'ultimo, potrebbe uscire difettoso. Come ultima fase, aspettate che lo stampo si asciughi del tutto.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare degli stampi in gesso

Anche se si ha poca dimestichezza in materia di creazioni realizzate in gesso, ricorrendo ad alcune tecniche di facile applicazione si possono creare graziosi suppellettili, semplicemente realizzando stampi degli oggetti più comuni. Per iniziare si...
Bricolage

Come creare gli stampi per cornici

Sei una creativa e vuoi imparare tutte le tecniche? Ti piacerebbe scoprire come creare gli stampi per cornici senza doverli acquistare a caro prezzo? Ti spiegherò come realizzare, in pochi passaggi, tutti i calchi che vuoi, con materiali facilmente reperibili,...
Altri Hobby

Come realizzare gli stampi per i giocattoli di plastica

La creazione di giocattoli di plastica, sia per scopi commerciali che per progetti di artigianato, può essere effettuata in modo abbastanza efficace anche da casa, avvalendosi dell'utilizzo di una combinazione di materiali artistici di base e di alcuni...
Materiali e Attrezzi

Come fondere stagno o piombo in stampi

Imparare a fondere lo stagno oppure il piombo potrebbe rivelarsi abbastanza utile non soltanto per realizzare dei lavori in casa, ma anche per formare degli oggetti di arredamento o degli accessori per la persona. Per dare vita alla propria fantasia,...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere e preparare la polvere di gesso per stampi

Se uno dei vostri principali hobby è il bricolage, allora non potete non conoscere il gesso come materiale. Il gesso, che viene usato molto anche in edilizia, è anche uno dei materiali più usati per le decorazioni. Lo potete trovare in commercio, presso...
Altri Hobby

Come realizzare stampi in gomma siliconica

Come sanno bene gli appassionati di modellismo, con gli stampi in silicone è possibile dare sfogo alle proprie idee creative e duplicare gli oggetti più disparati, dalle ruote di un'auto alle sedute agli accessori più complessi e molto altro ancora.Ma...
Materiali e Attrezzi

Come costruire uno stampo per piombi

In questo tutorial di oggi vi spiegheremo come costruire uno stampo per piombi. Dedicarsi all'arte della costruzione è un passatempo che è molto piacevole. Che si possa trattare di attrezzi da lavoro, per la cucina, sportivi non avrà importanza. Quello...
Altri Hobby

Come fare il sapone alla glicerina

La glicerina viene poi di solito estratta e venduta alle di varie aziende produttrici di fertilizzanti ed esplosivi. Per perfezionare il sapone solido, è sufficiente aggiungere lo zucchero e alcool e scremare le impurità, per ottenere il sapone alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.