Come realizzare la rice glue

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nella guida che cercheremo di sviluppare andremo a occuparci di fai da te e, nello specifico, ci concentreremo sulla produzione di una colla molto particolare. Infatti, come avrete notato dal titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a offrirvi tutti i passaggi necessari per comprendere Come realizzare la rice glue. Potrete farlo tranquillamente in casa, in quanto gli ingredienti che vi serviranno saranno del riso e dell'acqua. Viene utilizzata molto spesso in Giappone, per la produzione dei caratteristici oggetti in carta. La caratteristica di questa colla è che una volta indurita è quasi trasparente, inoltre il costo è decisamente irrisorio. Vediamo insieme come fare.

27

Occorrente

  • 1 tazza di riso (preferibilmente ricco di amido tipo basmati o riso per sushi)
  • 4 tazze di acqua
37

Inizialmente, dobbiamo essere a conoscenza del fatto che, per sua caratteristica, il riso contiene molto amido e, una volta messo in cottura, esso diventa una sorta di colla. Avrete sicuramente notato cucinandolo che i timballi di riso stanno in piedi senza aggiungere nessun legante, infatti il legante è l'amido del riso stesso, e non serve nient'altro.
Possiamo utilizzare questa caratteristica "adesiva" del riso nel fai da te, risparmiando sulle spese relative alla colla.
Per iniziare a realizzare la Rice Glue, dobbiamo cercare di prendere un semplice pentolino.

47

Versiamo il riso sul pentolino ed aggiungiamo anche l'acqua, è preferibile che l'acqua sia a temperatura ambiente e non del tutto e molto fredda, così da evitare che la colla richieda tempi di cottura più lunghi del necessario.
Quando avrete messo l'acqua e il riso all'interno del pentolino, proseguite mettendo il fuoco a un livello minimo, in modo tale che il miscuglio possa cuocere in non meno di quarantacinque minuti. Noterete che, al termine di questo minutaggio, il riso cotto sarà diventato una sorta di poltiglia.

Continua la lettura
57

Una volta passati i quarantacinque minuti di cottura, la consistenza del riso sarà simile a quella del porridge. Potrebbe capitare che il riso non risulti essere ancora pronto dopo questo minutaggio di cottura, e allora dovrete aspettare ancora, lasciandolo cuocere ulteriormente per qualche minuto magari aggiungendo dell'acqua qualora fosse necessaria.
Successivamente andrete a rimuovere il pentolino dal fuoco, per poi lasciar raffreddare il tutto.
Quando il riso è freddo versiamolo in un barattolo di vetro, con la chiusura ermetica e conserviamolo in frigo.
Al momento dell'utilizzo, basterà prelevare la colla con l'utilizzo di un semplice pennello e applichiamolo sul materiale da incollare.
Vi allego in chiusura un link sulla tematica sviluppata nei tre passi della guida: http://cecrisicecrisi.blogspot.it/2012/08/come-fare-la-colla-naturale-ricetta.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come mettere toppe nei pantaloni con il ferro da stiro

Quando i vostri pantaloni preferiti si bucano o si graffiano, prima di gettarli nella spazzatura, fate di tutto per cercare di rimediare a questa situazione. Una soluzione da tenere in considerazione è la possibilità di mettere delle toppe grazie all'aiuto...
Materiali e Attrezzi

Come preparare la malta

La malta è il legante che permette oggi di fare praticamente quasi tutte le costruzioni esistenti: nasce a inizio 900 e il primo fautore ad avere particolare riconoscimento fu l'architetto Le Corbusier, che la unì insieme al ferro, realizzando il calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un intonaco a calce

Vogliamo ristrutturare un muro e dobbiamo intonacare. Però non vogliamo chiamare un muratore professionista. Magari la superficie da trattare è ridotta. Oppure vogliamo avere la soddisfazione di fare noi stessi il lavoro. Tuttavia occorre sapere bene...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere la tinta silossanica

Quando si parla di tinta silossanica si intende un tipo di pittura protettiva che si ottiene mediante la polimerizzazione della silice insieme ad altri prodotti organici. Si tratta di una pittura per esterni molto resistente, che è in grado di assicurare...
Bricolage

Come fare una saldatura con la saldatrice ad arco

La saldatura, senza dubbio, può risultare un lavoro complicato e pericoloso per i meno esperti, ma chiunque con un po' di attenzione e manualità, può riuscirci. Cimentarsi in questo tipo di lavoro oltre a dare delle soddisfazioni utili, consente di...
Bricolage

Come ridare splendore a una stampa acquerellata dell'Ottocento

Chiunque in casa propria possiede dei quadri antichi, delle rappresentazioni di famose opere d'arte si stampe che abbelliscono e danno un tocco di colore alla propria abitazione. Non è infrequente possedere anche delle vecchie stampe risalenti all'ottocento,...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere verniciature del ferro e dell'acciaio dalla ruggine

La ruggine è un fastidioso nemico che, sovente, col trascorrere del tempo va ad aggredire i materiali di ferro e acciaio; facendo sì che, per l'appunto, considerevoli tonnellate di materiale vadano perdute a causa sua ogni anno. La ruggine, inizialmente,...
Bricolage

Come fabbricarsi gli acquerelli a casa

Quando si disegna esistono svariate tecniche che possono essere utilizzate per realizzare un disegno. Ad ogni modo è bene concentrarsi su una tecnica specifica per ottenere un risultato ottimale. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.