Come realizzare un cappello ai ferri

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'avvicinarsi della brutta stagione, aumenta la voglia di trascorrere le proprie serate in casa al caldo, magari realizzando qualche facile lavoretto. Il passatempo preferito da molte donne è la lavorazione ai ferri. Facile, rilassante, creativo questo hobby ci permette di realizzare indumenti utili e all'ultima moda, proprio come nel caso di un cappello. Vediamo allora di seguito come realizzare un capello a maglia.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 100 grammi di lana grossa di un colore scuro
  • 100 grammi di lana grossa di un colore chiaro
  • ferri numero 8
  • Un ago per maglia
  • forbici
36

Se siamo alle prime armi e la nostra esperienza in questo campo non brilla, se le nostre conoscenze dei più svariati punti a maglia, si ferma al dritto e rovescio, niente paura, anche con questi due facilissimi punti si può realizzare un cappello perfetto. Cominciamo con il procurarci la lana che, nel caso descritto di seguito, deve essere di due colori, uno contrapposto all'altro, e soprattutto dallo spessore grosso. In totale, a cappello terminato, il peso della lana impiegata per realizzarlo si aggira attorno ai 100 grammi. Cominciamo con il montare 42 punti sul primo ferro, in questa fase è molto importante mantenere una mano morbida in maniera che i punti risultino elastici al momento di indossare l'indumento.

46

Giriamo ora il lavoro e proseguiamolo effettuando alcuni giri di punto a coste. Non si tratta altro che lavorare un punto dritto ed uno a rovescio. Se preferiamo realizzare le coste un pochino più larghe, non dobbiamo far altro che procedere con due punti dritti e due rovesci. In questa fase possiamo sbizzarrirci come meglio preferiamo, quello che conta è che i punti siano elastici. Per ottenere questo risultato, al momento di effettuare il punto, cerchiamo di non tirare troppo il filo mantenendolo morbido. Proseguiamo con questa lavorazione per sette giri. Arrivati a questo punto del lavoro, dobbiamo proseguire eseguendo il resto dei punti nel senso dritto del lavoro. Eseguiamo in questo modo diciotto giri. Prima di tagliare il filo però, a metà dell'ultimo ferro, pieghiamo in due il lavoro e controlliamo che la misura del cappello sia quella giusta o se invece vi è la necessità di effettuare qualche giro in più.

Continua la lettura
56

Una volta piegato il lavoro cerchiamo di posizionarcelo in testa e controlliamo in questo modo le misure. Se abbiamo raggiunto giusta lunghezza, tagliamo il filo, con l'ago da lana procediamo a fermarlo nascondendolo tra i punti del giro finale. Sempre utilizzando l'ago, procediamo adesso alla cucitura del cappello. Continuiamo ora con la realizzazione nel pon pon. Prendiamo quindi un pezzo di cartoncino, ricaviamone due cerchi, ritagliamo la loro parte centrale. Arrotoliamo ora la lana all'interno dei cerchi fino a quando lo spessore non è bello consistente. Raggiunta la giusta dimensione, con le forbici tagliamo la lana puntando le lame al centro dei due cartoncini. Quando il nostro pon pon è pronto attacchiamolo sempre utilizzando l'ago da lana sulla punta del cappello. Non rimane altro che ricamare dei piccoli motivi con la lana dell'altro colore. Un'idea può essere quella di seguire il grafico a fianco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • durante la lavorazione cerchiamo di mantenere la giusta tensione del filo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un cappello a fragola per neonato

La nascita di un neonato è sicuramente un motivo di festa e gioia e, spesso per questo motivo, la visita dei parenti ed amici in ...
Cucito

Come realizzare un cappello col pon pon insolito

L'arrivo dell'inverno non ci impedisce di indossare accessori carini e allo stesso tempo comodi. In giro si vedono sciarpe e guanti colorati, le ...
Cucito

Come realizzare un cappello ad uncinetto con visiera

Realizzare un cappello non è difficile specie se si è pratici del fai da te e si sa lavorare la maglia. La maggior parte dei ...
Cucito

Come Lavorare Una Maglia Bimba Ai Ferri Uncinetto E Ricamo Silk Ribbon

Per vestire la vostra bimba, grande o piccola che sia, con fantasia ed eleganza, vi propongo una bella maglia lavorare ai ferri, all'uncinetto e ...
Cucito

Come Fare Un Golfino Al Bimbo

Nelle giornate invernali in cui non si può uscire per il freddo o per la pioggia, l'ideale sarebbe rimanere a casa, magari davanti al ...
Cucito

Come fare un berretto di lana a maglia

Se avete iniziato a dedicarvi all'arte del lavoro a maglia e volere realizzare qualcosa di più impegnativo rispetto alla solita sciarpa, allora il prossimo ...
Cucito

Come fare un completino bianco da bimbo

Nel guardaroba del bimbo, non può mancare l'indispensabile completino bianco di lana. Il particolare del collettino rosso lo rende adatto per le occasioni di ...
Cucito

Come fare un gilet con i quadrati che si intrecciano

I gilet sono da sempre uno degli indumenti più usati dagli uomini e dalle donne, sia che si tratti di gilet abbinati a vestiti eleganti ...
Cucito

Come fare muffole di lana

Durante il rigido periodo invernale, le nostre mani vengono costantemente sottoposte allo stress da parte del freddo. Il risultato che si ottiene è spesso quello ...
Cucito

Come Fare Le Scarpine Di Lana Per Il Bebè

Le scarpine di lana per il bebè sono un ottimo regalo da realizzare per una futura mamma, una cosa semplice ma molto carina, che vi ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.