Come realizzare un cappello ai ferri

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante l'inverno aumenta la voglia di trascorrere le proprie serate in casa al caldo, magari realizzando qualche facile lavoretto. Il passatempo preferito da molte donne è la lavorazione ai ferri. Facile, rilassante e creativo, questo hobby permette di realizzare indumenti utili e all'ultima moda, proprio come nel caso di un cappello. Vediamo quindi nel dettaglio come realizzare un capello a maglia.

26

Occorrente

  • 100 grammi di lana grossa di un colore scuro
  • 100 grammi di lana grossa di un colore chiaro
  • ferri numero 8
  • Un ago per maglia
  • forbici
36

Come prima cosa procuratevi la lana che deve essere di due colori, uno contrapposto all'altro, e soprattutto dallo spessore grosso. In totale, a cappello terminato, il peso della lana impiegata per realizzarlo si aggira attorno ai cento grammi. Montate quarantadue punti sul primo ferro. In questa fase è molto importante mantenere una mano morbida in maniera che i punti risultino elastici al momento di indossare l'indumento. Una volta piegato il lavoro cercate di posizionarvelo in testa e controllate in questo modo le misure. Se avete raggiunto giusta lunghezza tagliate il filo. Con l'ago da lana fermatelo nascondendolo tra i punti del giro finale.

46

Sempre utilizzando l'ago, procedete adesso alla cucitura del cappello. Continuate ora con la realizzazione nel pon pon. Prendete quindi un pezzo di cartoncino, ricavatene due cerchi e ritagliate la loro parte centrale. Arrotolate successivamente la lana all'interno dei cerchi fino a quando lo spessore non è bello consistente. Raggiunta la giusta dimensione, con le forbici tagliate la lana puntando le lame al centro dei due cartoncini. Quando il pon pon sarà pronto attaccatelo sempre utilizzando l'ago da lana sulla punta del cappello. Girate ora il lavoro e proseguitelo effettuando alcuni giri di punto a coste. Non si tratta altro che di lavorare un punto dritto e uno a rovescio.

Continua la lettura
56

Se preferite realizzare le coste un pochino più larghe, non dovete far altro che procedere con due punti dritti e due rovesci. In questa fase potete sbizzarrirvi come meglio preferite, quello che conta è che i punti siano elastici. Per ottenere questo risultato, al momento di effettuare il punto cercate di non tirare troppo il filo mantenendolo morbido. Proseguite con questa lavorazione per sette giri. Arrivati a questo punto del lavoro, dovete proseguire eseguendo il resto dei punti nel senso dritto del lavoro. Eseguite in questo modo diciotto giri. Prima di tagliare il filo però, a metà dell'ultimo ferro, piegate in due il lavoro e controllate che la misura del cappello sia quella giusta o se invece vi è la necessità di effettuare qualche giro in più.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Raggiunta la giusta dimensione, con le forbici tagliate la lana puntando le lame al centro dei due cartoncini.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un cappello a forma di animali per bambini

Per le feste, possiamo fare dei regali per i bambini spendendo poco, ma senza rinunciare alla bellezza e all'originalità. Se infatti abbiamo una certa abilità nell'arte del cucito, sia con ago e filo oppure con lana e uncinetto, diventa facile realizzare...
Cucito

come realizzare un cappello col pon pon insolito

L'arrivo dell'inverno non ci impedisce di indossare accessori carini e allo stesso tempo comodi. In giro si vedono sciarpe e guanti colorati, le vetrine dei negozi sono colme di colori e modelli di ogni tipo. Se tuttavia non troviamo il berretto adatto...
Altri Hobby

Come creare una visiera

A chi non è mai capitato di aver bisogno di un cappello estivo per le giornate di sole? Il cappello estivo è uno di quei cappelli che ripara gli occhi dal sole ma al tempo stesso non tiene calda la testa. I cappelli sono per la maggior parte con la...
Bricolage

Come disegnare un coniglietto con il cotone

Un biglietto di auguri per le festività di Pasqua o, più semplicemente, per un compleanno o una ricorrenza speciale può essere molto più originale e prezioso se viene realizzato a mano. Disegnare a mano un bigliettino di auguri o di congratulazioni...
Cucito

Come realizzare un berretto da uomo ai ferri

Se state cercando un cappello ma non volete acquistarlo in negozio, ricordate che è possibile realizzarlo con le proprie mani. Basteranno i fili, i ferri e un po' di tempo. Le operazioni base del lavoro a maglia sono quattro: l'avviamento, che può essere...
Cucito

Come fare un berretto di lana a maglia

Il lavoro a maglia è, alla pari di quello all'uncinetto, una delle tecniche di ricamo maggiormente diffuse a livello mondiale. Grazie ad essa, infatti, è possibile realizzare qualsiasi cosa interamente a mano utilizzando una diversità di materiali...
Cucito

Come realizzare un cappello reversibile

Hai bisogno di un cappellino per giocare con i tuoi bimbi sotto il sole anche nelle ore più calde ma non vuoi spendere tanti soldi per acquistarlo? No problem, con questa guida cercheremo di illustrarti come realizzare un comodo cappello reversibile...
Cucito

Come fare un cappellino da Minion

I Minion sono personaggi Disney che hanno riscontrato grandissimo successo indistintamente tra grandi e piccoli. Personaggi immaginari di colore giallo vestiti da una tutina blu, scaturiscono da un famoso film di animazione "Cattivissimo me", diventando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.