Come realizzare un gufo di pezza

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sapete qual è l'hobby più in voga tra le donne italiane? Il cucito! Naturalmente non inteso come semplice rammendo di calze e calzini! Ma un cucito pieno di creatività, fantasia e originalità. E non crediate che questo hobby interessi solo le signore di una certa età. Sono proprio le più giovani a dar vita alle creazioni più belle e stravaganti. Se volete provare anche voi a cimentarvi con questa splendida arte, questo è il tutorial che fa per voi. Utilizzeremo un metodo molto semplice, vi basterà seguire le semplici istruzioni riportate di seguito.
Vediamo dunque, con questa guida, come realizzare un gufo di pezza.

26

Occorrente

  • Stoffe e feltro colorato
  • Bottoni
  • Ovatta
  • Ciottolo
  • Cartoncino
  • Colla a caldo
  • Forbici
  • Ago e filo
36

Per realizzare un gufo di pezza, cominciate col disegnare un cerchio sul cartoncino avente un raggio di 13cm. Ritagliate poi un quarto e un ottavo di cerchio. Riportate con un ricalco le sagome di cartoncino ottenute su due stoffe diverse. Ritagliate le due porzioni di stoffa e cucitele al rovescio con ago e filo. A questo punto prendete il cartoncino e ritagliatene un cerchio con un diametro di 3cm circa. Rivestite poi il piccolo cerchio di cartone con un cerchio di stoffa di poco più grande. Ora piegate la parte superiore del cono di stoffa che avete precedentemente realizzato e fissatela con uno spillo. Fatto ciò riempite l'intero cono con l'ovatta.

46

Fatti tutti questi passaggi chiudete il cono di stoffa cucendolo nella parte inferiore. Dopo aver cucito il lato inferiore chiudete anche la parte superiore del cono rimuovendo lo spillo. Il corpo del vostro gufo di pezza comincia a prendere forma. Successivamente ritagliate quattro piccoli ovali di feltro scegliendo due colori e dimensioni differenti. Questi costituiranno gli occhietti del vostro gufo. Sovrapponete ora i due ovali di feltro e fissateli l'uno con l'altro cucendovi un bottone al centro, preferibilmente di un colore contrastante.

Continua la lettura
56

Incollate quindi i due strati di feltro col bottone al centro sul cono di stoffa realizzato in precedenza con la colla a caldo. Inserite un ciottolo nella parte inferiore del gufo e incollatevi sotto un dischetto di stoffa. Il gufo è molto leggero. In questo modo perciò sfruttando il peso del ciottolo il vostro gufo di pezza non finirà sottosopra in continuazione! Per completare l'opera potete realizzare il becco. Ritagliate un piccolo triangolo di feltro e incollatelo tra gli occhi del gufo. Il vostro gufo di pezza è pronto. Potrete regalarlo alle vostre amiche come portafortuna o sistemarlo sulla mensola della camera dei vostri bambini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come creare un gufo con un rotolo di cartone

Nella guida che seguirà andremo a parlare di fai da te. Lo faremo, nel particolare caso odierno, per argomentare sulla creazione di un gufo con un rotolo di cartone. Ci porremo questa specifica domanda: come si fa a creare un gufo con un rotolo di cartone?...
Cucito

Come realizzare un porta pigiama a forma di gufo

Il "porta pigiama" è un'idea molto carina da tenere in camera da letto. Infatti, riesce a dare quel particolare tocco in più al vostro arredamento, rispecchiando lo stile della camera dei vostri bambini. La sua realizzazione risulta essere piuttosto...
Bricolage

Come realizzare dei porta oggetti a forma di gufo

Nelle tradizioni popolari ebraiche, romane e Maya il gufo simboleggiava cattivi presagi, morte e desolazione. Nelle leggende nordiche invece la ragione, l'intelligenza, la saggezza e l'intuizione. Pertanto, rappresenta un ottimo portafortuna per laureandi...
Cucito

Come realizzare un portapigiama a forma di gufo

I portapigiama sono utilissimi non solo perché servono a proteggere il pigiama dalla polvere ma anche perché sono carini e docorativi e ti aiutano a tenere ordinata la stanza dei ragazzi. Realizzarne uno è davvero molto semplice e si possono ideare...
Cucito

Come realizzare Un Gufo Con Un Calzino

La creatività e la fantasia non hanno davvero limiti soprattutto per tutti coloro che amanto sperimentare e svolgere tantissime attività di fai da te. Per tale motivo, soprattutto se siete appunto persone molto attive e creative, vedremo insieme in...
Altri Hobby

5 gufi fai da te con il riciclo creativo

La moda del riciclo creativo ha due qualità, quello di mantenere allenata la fantasia e di creare a costo zero oggetti di decoro per la casa. Basta conservare qualche bottiglia di plastica vuota, dei cartoncini per le merende, i sacchetti per la spesa...
Bricolage

Come realizzare un gufo di gesso

In questa bella guida, che abbiamo deciso di scrivere per tutti i inostri cari lettori, vogliamo proporre il metodo per capire come poter realizzare, con le nostre mani e la nostra buona volontà, un gufo di gesso, del tutto originale e fuori dal comune.Gli...
Bricolage

Come realizzare un gufo fermaporta

Quando si decide di cambiare casa e si sceglie un'abitazione che ha bisogno di qualche lavoro di ristrutturazione oltre a sostituire gli elementi dell'arredamento probabilmente si devono fare delle modifiche anche a porte e finestre. In questo caso per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.