Come Realizzare Un Motivo A Righe Tessendo Con Le Tavolette

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tessere con le tavolette è un'arte molto praticata, ma allo stesso tempo molto difficile da eseguire, ovviamente con la pratica si riesce a tessere tranquillamente e a saper gestire questa tecnica con grande padronanza e ottimi risultati. Con questa guida potremmo imparare a realizzare un motivo a righe tessendo con le tavolette. Vediamo come ottenere questa tipologia di tessitura conoscendo tutto il metodo specifico e le tecniche da saper adottare.

25

Occorrente

  • tavolette per tessere
  • fili per tessere
  • navetta
  • cintura
  • forbici
  • ago e filo
35

La storia di questa particolare tecnica ha delle radici antichissime.
Tessere con le tavolette è forse una delle prime lavorazioni adottate per produrre maglie, tappetti e altre creazioni artigianali.
Naturalmente richiede più tempo, ma ha un suo fascino innato che spesso viene ereditata come una passione di famiglia.
Nonne e mamme hanno tramandato questo stile, inventando e ricreando motivi sempre nuovi e particolari. Se vogliamo quindi riprodurre qualcosa di originale e creativo, questa pratica fa per noi. Se possediamo quindi queste tavolette sarà ora di metterci al lavoro e di recuperare questa tecnica, se ancora non conosciamo come realizzare un motivo a righe.

Con tale motivo potremmo creare delle copertine, dei piccoli mantelli; insomma tutto quello che più ci aggrada.
Passiamo quindi all'atto pratico.

Dopo che abbiamo infilato i vari fili nelle tavolette, dovremmo tenere le tavolette nel palmo della mano e stringere forte con il pollice e le altre dita sui bordi.
A questo punto, se le tavolette sono troppe, bisognerà tenerle con le due mani, mettendo i pollici sopra e le altre dita sotto.

45

Una volta che avremmo eseguito questa fase, possiamo passare a slegare le tavolette, tenendo i numeri verso destra.
Quando ci ritroviamo ad interrompere la lavorazione sarà meglio ripiegarle sempre.
A questo punto, inseriamo la navetta e ruotiamo verso di noi le tavolette di un quarto di giro, pari a novanta gradi.

Ora passiamo la trama in senso inverso attraverso il nuovo passo e spingiamola contro la trama precedente.

Continua la lettura
55

Quindi continuiamo a ruotare le tavolette di un quarto di giro alla volta, passando ogni volta il filo di trama.
Controlliamo a ogni passaggio che la larghezza del lavoro sia uniforme e che non vi siano errori nel disegno. Ora per spostare le tavolette lungo i fili, arrotoliamo il lavoro e leghiamolo alla tua cintura. Quando il lavoro ha raggiunto la lunghezza da noi voluta, potremo tagliare l' ordito e fermare i fili cucendoli, terminando il tutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Creare Un Rialzo Per Raffreddare Il Laptop

Con l'innovazione, i PC hanno preso sempre più piede. Fino a quando non si è arrivati ai laptop di ultima generazione, che hanno le stesse caratteristiche dei PC fissi, l'unica differenza tra questi due è l'impianto di riscaldamento, che molto spesso...
Cucito

Come tessere un tappeto svedese

Insieme alle tende, i tappeti sono uno dei complementi indispensabili per rifinire con un tocco personale l'arredamento domestico. In commercio è possibile trovare una vasta gamma di tappeti che rispondono ad ogni esigenza di spazio e di stile: dai pregiati...
Bricolage

Come creare un originale scacciapensieri

Ecco una guida per creare in poche mosse un originale scacciapensieri. Per realizzare uno scacciapensieri fai date, non occorrono tantissimi materiali. Basta modificare dei comuni vasetti di coccio e adattarli allo scopo, come suggerito di seguito. Procuratevi...
Bricolage

Come realizzare un tagliere sagomato in legno massiccio

Il tagliere è un praticissimo oggetto che certamente non può mancare nelle nostre cucine. Esso infatti ci è davvero utile quando abbiamo bisogno di un ripiano su cui affettare salumi, verdure o pane evitando di rovinare la tovaglia cerata a copertura...
Bricolage

Come trasformare i flaconcini dei medicinali in porta spezie

Com'è bello riciclare gli oggetti! Ass="sub">Chi ama il riciclo creativo e decide di riadattare oggetti ed oggettini vari che sembrano inutili in qualcosa che può servire in casa, sa bene che conservare anche le cianfrusaglie più curiose, assurde ed...
Bricolage

Come creare delle mattonelle fai da te

La piastrella (denominata anche "mattonella" o "pianella") è un elemento architettonico usato per rivestire le superfici di pavimento e muri come rifinitura e anche con fini artistici. La figura professionale che si occupa della sua installazione è...
Bricolage

Come Realizzare Un Bassorilievo Fotografico

Generalmente le nostre vecchie foto finiscono dimenticate in un cassetto. Le fotografie più belle possono invece essere valorizzate con una composizione da parete che arreda in modo divertente ed esclusivo l'ambiente in cui viene inserita. In questa...
Bricolage

Come costruire un tavolo da pranzo allungabile

Se la vostra tavola da pranzo non vi permette di ospitare più di 6 persone, avete la possibilità di rimediare realizzandone una allungabile ed applicando alcune semplici tecniche di bricolage. Nei passaggi successivi di questa guida, infatti, vi fornirò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.