Come Realizzare Un Porcospino Di Stuzzicadenti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Molto spesso, quando vogliamo un oggetto per abbellire la nostra abitazione come ad esempio un particolare soprammobile, preferiamo acquistarlo in negozi specializzati nella vendita degli articoli di nostro interesse, pagando però cifre che molto spesso risultano elevate. In realtà, esistono moltissimi modi per riuscire a realizzare gli oggetti che più ci piacciono con le nostre mani, ed in alcuni casi potremo utilizzare degli elementi facilmente reperibili in casa e che hanno un costo molto basso. Per iniziare la realizzazione del nostro soprammobile, dovremo innanzitutto ricercare su internet una guida che ci mostri come fare per realizzarlo e successivamente dovremo iniziare a recuperare tutto il materiale necessario. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a realizzare un porcospino di stuzzicadenti. Questo oggetto è un caratteristico centrotavola, utilizzato per inserire gli stuzzicadenti con alcuni antipasti come ad esempio le olive.

25

Occorrente

  • patata, limone o pera kaiser non troppo matura
  • stuzzicadenti
  • fiammiferi dalla capocchia scura
35

Per prima cosa, procuriamoci una grossa patata, un limone o una pera non troppo matura. Laviamola per bene sotto l'acqua corrente ed asciughiamola con un panno pulito. Ovviamente la forma dovrà essere il più regolare possibile, in modo da rappresentare al meglio il porcospino. Sbucciamone 3/4, la parte con la buccia ospiterà gli stecchini con le olive denocciolate o quant'altro. Procuriamoci degli stuzzicadenti e dei fiammiferi possibilmente dalla capocchia nera.

45

Se in alternativa alla patata, abbiamo optato per una pera non troppo matura, dovremo necessariamente bagnarla anticipatamente in abbondante succo di limone. Questo piccolo accorgimento servirà per evitare che nel corso della serata possa ossidarsi e quindi diventare scura. Detto ciò, cominciamo ad infilzare gli stecchini in maniera piuttosto ravvicinata, in modo da emulare il vero porcospino. Ovviamente gli stuzzicadenti andranno infilati solo sul dorso, e preferibilmente senza esercitare troppa forza. Ciò permetterà di estrarli con maggiore facilità.

Continua la lettura
55

Tagliamo la parte inferiore della patata o del limone oppure della pera (circa 1/3) in modo che si regga bene su un piano. Per realizzare gli occhi del porcospino, prendiamo due fiammiferi ed infiliamoli fino a lasciare fuori solo la capocchia. Prendiamo poi altri due fiammiferi e infilziamoli nella patata in modo molto ravvicinato l'uno con l'altro in modo da realizzare anche il naso. Adesso, il nostro riccio è pronto per essere posto in tavola e svolgere la sua funzione decorativa e non solo, durante una cena tra amici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare un porta carte

Capita spesso di ritrovarsi tantissime carte fedeltà o carte di credito. Purtroppo però non sempre si ha lo spazio necessario nel proprio portafogli. Per ovviare a tale problematica sarebbe il caso di avere un porta carte. In modo tale che possiamo...
Bricolage

Come decorare il manico di una scopa

Avete un po' di tempo da spendere? Siete alla ricerca di un hobby alternativo, originale e soddisfacente? Beh, la risposta giusta può essere la decorazione! Dedicarsi alla decorazione non è certo per tutti, ma se siete dei tipi creativi e laboriosi,...
Bricolage

Come costruire un mostriciattolo portasegreti

State per apprendere una tecnica unica e davvero segreta! Volete nascondere le vostre lettere, dei biglietti di un concerto, un'agendina con dei numeri di telefono che scottano? Bene allora, leggete queste righe che seguono e procuratevi il materiale...
Giardinaggio

5 cactus per il tuo giardino

Se sei appassionata delle piante grasse, e in particolare, hai una particolare attenzione e gradimento per i cactus, ecco di seguito un elenco di cinque tipologie di cactus che potresti tenere nel tuo giardino. Prima di tutto però, è importante sapere...
Altri Hobby

Come fare follettini per l'albero

Molto spesso capita di dover addobbare il proprio albero di Natale e, oltre alle normali luci, palline e festoni natalizi, potrete aggiungervi dei simpatici folletti per dare un tocco in più. È possibile creare dei simpatici follettini con le proprie...
Bricolage

Come accendere un fuoco senza accendino o fiammiferi

Il fuoco è una scoperta che risale a moltissimi secoli fa, ed è un elemento indispensabile per la sopravvivenza umana. Grazie ad esso possiamo riscaldarci, cuocere i nostri cibi, allontanare gli animali, asciugare qualcosa, far luce la notte ed un gran...
Bricolage

Come costruire un ponte di fiammiferi

Da anni ormai gli appassionati di bricolage di tutto il mondo creano miniature e oggetti con i fiammiferi, creando talvolta vere e proprie opere d'arte. Si tratta infatti di un materiale economico e versatile: con dei fiammiferi potreste costruire una...
Bricolage

Come costruire una scatola per fiammiferi impagliata

Avete voglia di creare e realizzare piccoli e grandi oggetti? Bene! Questa guida è fatta per voi infatti, vi spiegherà come imparare a costruire una scatolina portaoggetti che potrete utilizzare come meglio credete o, in alternativa, per riporvi dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.