Come realizzare un prato in giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Possedere un bel prato rigoglioso nel proprio giardino è da sempre il sogno di qualsiasi amante della natura. Non c'è nulla di meglio della propria oasi personale per far giocare i bambini in sicurezza oppure rilassarsi all'ombra nelle giornate primaverili o estive, per non parlare della bellezza caratteristica che la nostra casa assumerà e del favore che facciamo a madre natura! Al contrario di quello che si possa pensare, non serve un giardiniere per realizzare uno splendido prato, ma solamente buona volontà, impegno, un minimo di organizzazione e i giusti consigli. Allora vediamo come potere eseguire questo lavoro nel migliore dei modi.

26

Occorrente

  • Attrezzi da giardino come rastrello, secchio, raschiaviali
  • Cordicelle e paletti
  • Semi di prato
  • Acqua per l'innaffiamento
  • Fertilizzante granulare
  • Rullo da giardino
36

La prima fase fondamentale riguarda l'organizzazione e la preparazione del lavoro: il periodo ideale per la semina del prato è il mese di settembre, ma se abiti nel Sud Italia, le temperature più miti consentono di effettuare l'operazione anche in ottobre e in novembre. Il terreno va preparato prima dell'estate, eliminando le erbacce, i detriti e le pietre: cerca di eliminare eventuali dislivelli del terreno spianandolo con un rullo oppure aggiungendo terra, spargi un fertilizzante granulare ricco di fosforo, circa 150 g per mq, una volta terminati i preparativi, procedi con la semina.

46

Attendi una giornata senza vento, la terra del giardino deve essere appena umida, prendi un rastrello e solca la superficie del terreno da seminare; in seguito, armati di spago e paletti e dividi il tuo giardino in spazi paralleli, in modo da poter controllare accuratamente la quantità di seminato; Prepara la quantità di semi adatta per la metratura del giardino e suddividila per essere distribuita nelle sezioni che hai creato con lo spago (di norma servono 50 g di semi per mq di terreno). Usa semi di alta qualità per favorire la germogliatura e la radicazione delle piantine.

Continua la lettura
56

Poni i semi in un secchio e spargili uniformemente a spaglio su tutta la superficie desiderata, procedendo una porzione di terreno alla volta; rastrella leggermente in modo che i semi non rimangano in superficie, stando attento a non alterare eccessivamente la loro posizione, ritrovandoti una crescita poco uniforme in seguito; prendi il rullo e pressa nuovamente il terreno. Procedi nei mesi seguenti annaffiando a piccole dosi e con getto fino, evitando attentamente il ristagno dell'acqua; fai crescere il tuo prato di circa 10 cm, per poi tagliarlo ad un'altezza di 3 cm; ripeti l'operazione in modo che la crescita risulti uniforme: in poco tempo avrai un giardino da fare invidia al vicino!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come avere un prato rigoglioso

Chi possiede un giardino sa bene quanto sia difficile mantenere in perfetta salute le piante che lo popolano e lo abbelliscono. In questa guida ci focalizzeremo su un elemento molto particolare soprattutto molto sollecitato, ovvero il prato. Avere la...
Giardinaggio

Come far crescere rigoglioso il tuo prato

Un prato bello e rigoglioso è il miglior modo di "arredare" il proprio giardino. Crescere un prato non è difficile, e curarlo è un modo salutare di rilassarsi nel tempo libero. Un bel manto erboso uniforme regala luce ed allegria agli spazi all'aperto....
Giardinaggio

10 consigli pratici per un prato perfetto

Sognate da sempre un prato come quelli che si vedono nei giardini delle case inglesi o americane? Avete provato più volte a far crescere nel vostro giardino un prato verde e brillante ma non avete ottenuto i risultati sperati? Allora questa è proprio...
Giardinaggio

Manutenzione e cura del prato

Accanto a tutte le piante c'è sempre un prato più o meno folto e sparso per il terreno. In realtà anche questo come tutti gli altri vegetali è in grado di riprodursi. Ma ovviamente per mantenerlo perfetto va curato. La crescita dipende dalle attenzioni...
Giardinaggio

Come seminare il prato inglese

Saper prendersi cura delle piante è davvero una passione, che tutti possono coltivare. A tal proposito abbiamo pensato di proporre una guida, valida e semplice da applicare, mediante la quale essere in grado di capire, come poter seminare, nel migliore...
Giardinaggio

Come effettuare la manutenzione del prato

In molti pensano che la manutenzione del prato sia una pratica da effettuare solo durante la primavera e l'estate. Invece non è cosi, per avere un bel prato verde e curato in ogni suo aspetto ha bisogno di cure anche durante l'autunno e l'inverno, oltre...
Giardinaggio

Consigli per realizzare un prato inglese

Un prato verde e rigoglioso, come quello inglese, in giardino non possiede solamente un valore estetico. Possiamo definire questo manto erboso il polmone verde della nostra casa: la nostra fonte di ossigeno. Nei mesi più caldi, inoltre, garantisce un...
Giardinaggio

5 modi per coltivare il prato

Il prato è uno dei fattori principali quando decidiamo di acquistare la nostra casa. Infatti avere un prato ci permette di provare quella bellissima sensazione di camminare a piedi nudi sull’erba, per sentire la freschezza che sale dai nostri piedi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.