Come realizzare una coperta in lino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si ha la passione per il cucito, prima o poi, che tu sia molto esperta o che non tu non lo sia, sicuramente avrai avuto a che fare con il lino. Questa fibra, deriva appunto, dalla pianta di Lino, ed è composta principalmente da cellulosa, per l'esattezza 70%. Per poter raccogliere questa fibra, è necessario entrare all'interno della pianta, fino ad arrivare alla corteccia e, precisamente al "tiglio". Dunque una volta raccolta la pianta, si procede con l'essiccazione dei ramoscelli di Lino stesso, dopo di che si procede con la macerazione degli steli in acqua tiepida. A tal proposito continuando a leggere questo interessante tutorial vi saranno forniti degli utili suggerimenti su come realizzare una coperta in lino.

26

Abbondare con le misure, perchè il lino una volta lavato restringe

Innanzitutto prendiamo le misure del letto o della culla per il quale vogliamo utilizzare la coperta, facendo bene attenzione ad abbondare con le misure, in quanto il lino una volta lavato tenderà a restringere un poco. L'aspetto grezzo e rustico della trama dei tessuti in lino crea atmosfere country e famigliari, portandoci indietro con gli anni e, ricordando le vecchie tele della nonna. Sarà bene eseguire una bordura adeguata ai tre lati della coperta, al fine di conferirle eleganza e raffinatezza. Nei vai negozi di stoffe troveremo un assortimento dei diversi tipi di lino, con uno spessore più o meno doppio, in alcuni casi la trama viene rinforzata aggiungendo fibre di cotone.

36

Applicare applicazioni in pizzo al centro della coperta

Per personalizzare la coperta occorrerà applicare pizzi e merletti, facilmente reperibile in una qualsiasi merceria ben fornita. Naturalmente il genere che andremo a scegliere dipenderà dallo stile a cui andrà abbinata la coperta; in colori naturali per uno stile più classico oppure colorati se la camera da letto è arredata in stile più moderno. Sul lato testa è consigliabile non applicare nulla, sia per non dare fastidio durante il sonno, sia perché questa parte sarebbe sottoposta ad eccessivi sfregamenti ogni volta che alziamo ed abbassiamo le coperte su di noi, quindi rischieremmo di rovinare presto questa parte.

Continua la lettura
46

Cucire gli elementi in pizzo, effettuando il cordoncino a macchina

Al centro della coperta starà sicuramente bene un pizzo, rettangolare o quadrato, da cucire semplicemente ripassandone tutti i lati con ago e filo, oppure per i più bravi, eseguendo il cordoncino con la macchina da cucire. Si potranno aggiungere altri quadrati o rettangoli più piccoli oppure delle strisce più lunghe e strette per creare dei disegni sulla parte centrale. L'importante è che lo stile che andiamo a creare rimanga costante per tutti gli elementi applicati. Una coperta di lino di questo tipo potrà essere anche un regalo prezioso per le persone a cui vogliamo bene.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire un tessuto in piqué

Il piquè è un tessuto costituito specialmente da una fibra naturale a trama regolare (ovvero il cotone), con dei piccoli motivi in rilievo che possono essere delle linee, dei quadratini, dei rombi, dei puntini, eccetera. Il proprio colore classico...
Bricolage

Come Creare Un Sottopiatto Simile Al Pizzo

Un sottopiatto in simil pizzo è una valida ed economica alternativa ai ben più costosi sottopiatti in merletto ricamato e di certo non vi farà sfigurare durante le cene importanti che organizzerete. Per realizzare un sottopiatto in resina colorata,...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la finitura a olio dai mobili in legno

La finitura a olio è un'alternativa alla tradizionale in vernice. L'olio, in particolare quello di lino, crea una barriera protettiva nella fibra legnosa dei mobili. Penetra in profondità e ne aumenta la resistenza meccanica. È idrorepellente, resiste...
Bricolage

Come disegnare sulla iuta

La iuta è un materiale largamente utilizzato in ambito tessile, a causa della sua versatilità. È infatti la fibra più importante dopo il cotone. Tale materiale si presta a molteplici utilizzi ed inoltre può facilmente essere decorato. La trama della...
Cucito

Come riconoscere la seta

Tra tutti i tessuti da noi conosciuti, uno dei più belli e pregiati è senza dubbio la seta. Si tratta di una fibra composta da proteine, prodotta dagli insetti, più precisamente dalle larve di insetti, piccoli bruchi che per completare il loro ciclo...
Bricolage

Come Rivestire Il Ferro Con La Fibra Di Vetro

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter rivestire il proprio ferro, con l'aiuto della fibra di vetro. Cercheremo di utilizzare il classico metodo del fai da te, che ci darà una mano a capire in che modo poter mettere...
Materiali e Attrezzi

Come rifinire i pannelli di fibra a media densità

I pannelli di fibra a densità media sono un prodotto importato dagli Usa fin dagli anni sessanta. Rappresentano oggi in Europa e nel resto del mondo il prodotto migliore per arredare case e uffici. Il loro successo crescente è dovuto principalmente...
Materiali e Attrezzi

Come sigillare i pannelli di fibra a media densità

I pannelli di fibra a media densità sono dei materiali ricavati dal legno. Mentre, loro struttura viene costituita da fibre pressate e resinate. Queste li rinforzano in tutte le sue parti. Sono resistenti e si possono lavorare facilmente. Infatti, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.