Come realizzare una felpa con cappuccio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se si vuole realizzare una felpa con cappuccio e non si sa da dove cominciare questo tutorial è l'ideale. Infatti, nella guida vengono dati alcuni utili consigli su come eseguire questo lavoro. Occorre solo creatività ed un pizzico di dimestichezza con l’arte del cucito. All'inizio bisogna scegliere accuratamente il tipo di stoffa da utilizzare. Poi, si devono prendere le giuste misure e passare alla realizzazione del cartamodello. Infine, si deve procedere al taglio e alla rifinitura della felpa. Il lavoro è sicuramente più semplice di quello che si pensa.

25

Occorrente

  • Tessuto della nuance desiderata
  • Carta da cartamodello e matita
  • Ago
  • Filo da imbatitura
  • Filo da cucire
  • Forbici
  • Macchina da cucire
  • Chiusura lampo
35

Scelta della stoffa

Per cominciare è fondamentale la scelta adeguata del tessuto. Se si preferisce il pile è opportuno sapere che si tratta di un tessuto sintetico. Esso mantiene caldo ed è utile e funzionale; in commercio esistono molteplici colori e fantasie. In alternativa è possibile utilizzare l’acetato; una stoffa particolarmente indicata per realizzare una felpa. Mentre se si scelgono tessuti naturali bisogna prediligere il cotone elasticizzato. Esso è comodo e versatile ed assicura un buon risultato finale.

45

Misure e cartamedello

Successivamente si deve passare alla rilevazione delle misure. Bisogna prendere con cura le dimensioni della vita, del petto e delle braccia. Una misura non corretta infatti compromette la resa finale del lavoro. Su un cartamodello bisogna riportare i valori e tracciare la sagoma della felpa. È opportuno cominciare con il dietro e bisogna indicare lo scollo. In seguito si passa alle due sezioni del davanti a cui si deve applicare una chiusura lampo. Infine, si continua con le maniche; per realizzare il cappuccio basta disegnare due triangoli equilateri con base arrotondata. La misura standard di un cappuccio è di circa 35cm per lato.

Continua la lettura
55

Taglio e assemblaggio

Dopo aver ultimato il modello si può realizzare la felpa. Si deve appuntare la carta sulla stoffa con degli spilli da sarta. Successivamente si devono ritagliare i margini lasciando circa 2 cm per l’orlo. Poi, lavorando sul retro del tessuto, si devono imbastire le varie parti della felpa. Si completa il tutto unendo i due ritagli del cappuccio ed assemblandoli alla felpa. A questo punto bisogna provare la felpa e verificare se tutto va bene; poi, si prosegue con la cucitura. Per un lavoro ben fatto è preferibile utilizzare dei piccoli punti. Questi ultimi rendono più resistenti le impunture; infine, si deve rifinire la chiusura lampo. È possibile personalizzare la felpa con stemmi o loghi; essi rendono la creazione unica ed originale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare delle branchie per un costume

Se Carnevale è alle porte e non avete ancora trovato un costume da indossare o volete rendere più originale un capo di abbigliamento un po' anonimo, la guida che segue farà al caso vostro. Infatti, con un po' di tempo ed impegno potrete realizzare...
Cucito

Come creare un vestito da unicorno per bambini

Abbiamo letto una storia sugli unicorni e ora il nostro bambino desidera un costume da unicorno? Crearne uno in casa è più semplice di quanto si pensi, difatti è possibile realizzare un costume facile e veloce senza particolari abilità nel cucito!...
Cucito

Come allargare il girocollo alle felpe

La felpa è un capo d'abbigliamento sportivo molto utilizzato nella stagione invernale anche se talvolta, si ricorre alle felpe anche in stagioni meno fredde. Esistono felpe molto pesanti felpate all'interno e felpe in cotone leggero adatte per la primavera...
Cucito

Come fare uno scollo a cappuccio

Se amate il cucito, e avete una buona dose di fantasia, potete dilettarvi in numerose creazioni, realizzate per voi o per i vostri familiari, ognuna con un livello di difficoltà differente. Una volta che avrete acquisito un buon livello di pratica, potrete...
Cucito

Come creare una felpa draghetto

Ogni bambino ha una fantasia sterminata, tanta voglia di giocare e troppe energie da gestire. Tenerlo occupato con qualche gioco è spesso la soluzione migliore. Spesso però non servono grandi cose per divertirlo. Ad esempio possiamo trasformare una...
Cucito

Come fare un costume da draghetto

Sbizzarrirsi nel creare un costume di carnevale per il proprio ometto o per la propria principessina è un'attività piacevole, che dà molte soddisfazioni, una volta ottenuto il risultato sperato e desiderato. Vedere i nostri piccoli divertirsi durante...
Cucito

Come realizzare un costume da granchio

Durante il periodo di Carnevale, è divenuta una consuetudine mascherarsi ed il fenomeno coinvolge da sempre i più grandi ed ovviamente i bambini. Comprare un vestito carnevalesco però può anche rivelarsi molto costoso. Nella seguente guida vedremo...
Cucito

Come cucire un cappuccio su una maglia

A volte può bastare davvero poco per personalizzare o per ridare un nuovo aspetto ad un indumento un poco anonimo: infatti è spesso possibile sbizzarrirsi caratterizzandolo con bottoni decorativi, applicazioni, inserti e molto altro, secondo la propria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.