Come realizzare una vestaglia di pile

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Siete alla ricerca di un tutorial fai da te per poter realizzare autonomamente una calda e morbida vestaglia da indossare durante la fredda stagione invernale? Ebbene, questa guida fa proprio al caso vostro. In poche e semplici mosse, sarà possibile realizzare una soffice vestaglia in pile, fibra sintetica ricavata dal poliestere, che presenta innumerevoli vantaggi. Si tratta, infatti, di un tessuto capace di trattenere il calore, antipiega e lavabile in lavatrice. I cartamodelli sono di grande aiuto, ma un po' di manualità e una certa esperienza con ago e filo sono d'obbligo per ottenere risultati ottimali. Eccovi, dunque, delle semplici istruzioni su come realizzare una calda e confortevole vestaglia in pile.

25

Occorrente

  • Tessuto in pile
  • Cartamodello
  • Spilli
  • Gesso da sarta
  • Forbici da cucito
  • Ago e filo
  • Macchina da cucire
35

Prima di procedere alla realizzazione della vostra vestaglia, procuratevi il materiale occorrente, reperibile in una comune merceria. Ricordate che sulla quantità di tessuto da acquistare inciderà la lunghezza complessiva che intendete dare al capo. Per una soluzione low cost e orientata al riciclo, potete fare ricorso ad un vecchio plaid che avete in casa o recuperare maglioni o altri capi inutilizzati, per una vestaglia in stile patchwork. Per una soluzione più classica ed elegante, prediligete un tessuto in pile a tinta unita.

45

Procedete procurandovi un cartamodello, che vi servirà da guida e da progetto per la realizzazione della vestaglia in pile. A tal fine, potete avvalervi dei numerosi modelli presenti sul web oppure recarvi dal vostro edicolante di fiducia ed acquistare una rivista di cucito apposita. Naturalmente, adattate qualsiasi modello alle vostre misure, operando riduzioni ed aumenti dove necessario. Adagiate il cartamodello sul tessuto rovesciato, appuntatelo con degli spilli e tracciatene i contorni con un gesso da sarta, ricordando di lasciare qualche centimetro per gli orli e le cuciture. Una volta fatto ciò, iniziate a tagliare con delle forbici da cucito il tessuto, seguendo la sagoma tracciata in precedenza.

Continua la lettura
55

Con ago e filo o, in alternativa, con la macchina da cucire, assemblate le parti in tessuto ricavate antecedentemente. Eseguite gli orli e rifiniteli con della passamaneria. Potete anche aggiungere delle pratiche tasche laterali e delle toppe decorative lungo le maniche della stessa tinta o di un colore contrastante che ben possa adattarsi a quello della vostra vestaglia. Se desiderate, impreziosite il tutto aggiungendo una cintura in pile da annodare in vita. Adesso la vostra vestaglia è pronta per essere indossata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare una vestaglia da uomo

Se intendete realizzare una vestaglia da uomo, potete eseguire il lavoro avvalendovi magari di un cartamodello da acquistare in una merceria o sul web. La procedura è piuttosto semplice, e basta avere solo un po' di tempo a disposizione ed un minimo...
Cucito

Come confezionare una vestaglia elegante con un plaid

Capita spesso in ogni casa di accantonare negli armadi dei capi non più utilizzati: vestiti, maglioni, biancheria e magari anche qualche coperta. Molte volte si tratta di elementi ancora in ottimo stato e non è certo bene eliminarli, mentre è sicuramente...
Cucito

Come fare una vestaglia di chiffon

Lo chiffon è una stoffa molto leggera e soffice, simile alla seta. È prodotta con filati leggermente crespati e resistenti, adatti ad abiti da sposa, camicette, tuniche eccetera. In questa guida vi verrà spiegato come fare una semplicissima, ma elegante...
Cucito

Come realizzare una vestaglia in raso

Il raso, detto anche 'satin' (è chiamato così in Francia) è uno stupendo tessuto, morbidissimo, molto lucido ed estremamente liscio al tatto. Può essere prodotto in seta ma anche in cotone oppure con fibre artificiali, e trattandosi di una tipologia...
Bricolage

Come realizzare un beauty-case

Le donne non rinunciano mai ad essere belle in ogni occasione e quando partono per una vacanza portano con se varie cose. Quindi equipaggiano la valigia con dei complementi che non possono mancare per il make-up e per la cura del corpo. Spesso si raccoglie...
Cucito

Come creare un costume da sushi per Carnevale

Il kimono è l'abito caratteristico del Giappone che viene spesso imitato da noi occidentali a carnevale, come icona che più rappresenta la popolazione del sol levante. Se anche voi amate l'aria giapponese, ma non volete il solito vestito scontato, potrete...
Cucito

Come fare le babbucce a maglia

Se sei particolarmente brava con i lavori a maglia, i ferri e la lana, ecco una guida interessante per rendere caldo e comodo il tuo inverno! Grazie a questo semplice tutorial di maglia, infatti, potrai realizzare a mano un paio di graziose babbucce di...
Cucito

Come dare nuova vita ai vecchi abiti

Quando effettuate il cambio di stagione negli armadi di certo vi sarà capitato di ritrovare vecchi abiti ormai inutilizzati da tempo e finiti nel dimenticatoio. Questo momento può tuttavia essere una buona occasione per dare nuova vita ad indumenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.