Come realizzare uno steccato in legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La passione per il giardinaggio è comune a tante persone, ma ogni giardino è un luogo a sé. Che sia un semplice luogo di passaggio o un hobby a tutti gli effetti, se avete la fortuna di potervi prendere cura di un'area verde e volete realizzare uno steccato basso in legno per la recinzione dello stesso, è consigliabile seguire questa semplice guida, in cui vi sarà spiegato proprio come realizzarlo da soli in poco tempo e senza grossi sforzi fisici e economici. Basta un po' di pazienza e il gioco è fatto: avrete uno steccato degno del miglior film americano! Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Montanti di 8 x 8 cm
  • Picchetti
  • Prodotto bituminoso
  • Impregnante
  • viti
36

Come prima cosa visualizzate quale sarà la conformazione finale dello steccato. A tal proposito piantate alcuni picchetti provvisori e collegateli l'uno all'altro con una cordicella per poter in seguito piantare i montanti veri e propri ben allineati. Se la forma finale non vi soddisfa, basterà soltanto rimuovere il picchetto e spostarlo. In questo modo eviterete sorprese una volta terminato il lavoro. Per quanto riguarda i montanti, sceglietene un tipo di abete bianco pre-trattato e piallato di 8 x 8 cm. Potete trovare questi materiali in un qualsiasi centro che si occupa di bricolage nella vostra città. Distanziateli di 1,5 o 2 metri. Adesso scavate dei buchi profondi da 50 a 70 centimetri, servendovi di una trivella.

46

Se lo desiderate potete ancorare i montanti nel calcestruzzo. Può anche essere sufficiente versare dei calcinacci nei buchi, comprimerli e riempire poi il buco di terra. In questo caso è bene trattare la parte inferiore dei montanti con un prodotto bituminoso. Rimettete la terra nel buco a strati e pressate ogni strato meticolosamente. Raggiungerete una buona compattezza che non permetterà allo steccato di ribaltarsi. Fate in modo che i montanti siano perfettamente verticali: controllatene la posizione con una livella a bolla.

Continua la lettura
56

A questo punto fissate lo steccato sui montanti per mezzo di viti galvanizzate. Adesso passate sullo steccato due o tre mani di impregnante, usando un pennello piatto. Questo tipo di finitura conferisce un bell'aspetto al legno e lo protegge dalla pioggia. La pittura è la parte finale del lavoro, e su questa potrete sbizzarrirvi usando colori e decorazioni che si adattino alla vostra casa. Avete così realizzato il vostro steccato in legno, da far invidia ai vostri vicini. Ora non vi resta che prendervi cura del vostro giardino e fare di tutto per avere l'erba più verde! Che la sfida abbia inizio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pittura è la parte finale del lavoro, e su questa potrete sbizzarrirvi usando colori e decorazioni che si adattino alla vostra casa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per recintare il giardino

Se abbiamo un ampio giardino, ed intendiamo valorizzarlo e corredarlo ad esempio di una recinzione magari adeguata allo stile che maggiormente ci soddisfa, allora l'operazione non è difficile, in quanto ci sono diverse possibilità per realizzare questa...
Bricolage

Come utilizzare i pallet per arredare casa

Se per arredare la vostra casa avete deciso di affidarvi alla vostra creatività e all'arte del riciclo, potete utilizzare i pallet: queste particolari tavole di legno, infatti, grazie alla loro conformazione e alla particolare resistenza che le contraddistingue,...
Giardinaggio

Come piantare un vigneto

Avere un vigneto è il sogno di tantissime persone. Esso dà la possibilità di mangiare uva fresca oppure di produrre dei vini artigianali da gustare in famiglia o da regalare agli amici. Il vigneto inoltre decora recinzioni, pareti e cortili e consente...
Casa

Come fare un sistema di irrigazione fai da te

Quanti di noi vorrebbero dare più spazio al proprio pollice verde, ma non lo fanno perché temono che il tempo a loro disposizione è troppo poco? La risposta è molti: è credenza diffusa, infatti, che avere delle piante significhi essere legati ad...
Bricolage

Come costruire un cancello per la staccionata

Ogni staccionata che si rispetti deve avere necessariamente un cancello. Le staccionate vengono utilizzate prevalentemente per recintare giardini, case di campagna, orti oppure pezzi di terra dedicati agli animali. I vantaggi di tale struttura sono da...
Cucito

Come creare un giardino rustico

Un giardino si può creare in diversi stili. Esiste lo stile orientale, il mediterraneo, all'inglese ed ancora altri. Tutti secondo i propri gusti e le proprie preferenze. Ma se si vuole creare un giardino semplice e di grande effetto, un giardino rustico...
Giardinaggio

Come progettare un giardino roccioso in pendenza

Un terreno ampio e soleggiato è ideale per la creazione di un giardino roccioso, specie se presenta la giusta inclinazione; infatti, la naturale pendenza del suolo garantisce un buon drenaggio. I giardini costruiti su dei pendii soleggiati, consentono...
Giardinaggio

Come pulire la propria aiuola

Il giardino è parte integrante di ogni casa che si rispetti. Anche se non è un grande giardino ma una semplice aiuola, se ben curata, fa sempre la sua bella figura. Anche se non sembra, curare un'aiuola è un compito abbastanza complesso. Occorre infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.