Come realizzare vasi per piante grasse

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le piante grasse, conosciute anche come succulente, negli ultimi anni vengono utilizzate sempre di più spesso come complementi d'arredo, in quanto riescono a conferire un tocco esotico all'appartamento. Esse crescono sui terreni aridi e per questo motivo sono dotate dei cosiddetti parenchimi acquiferi, i quali hanno l'importantissima funzione di raccogliere ed immagazzinare l'acqua all'interno della pianta durante la stagione delle piogge, costituendo così una vera e propria riserva durante il periodo di siccità. Affinché la pianta possa vivere a lungo, è necessario fornirle lo stesso trattamento ricevuto nel suo habitat naturale; a tal proposito, il vaso ricopre un ruolo importantissimo. Nella seguente guida vedremo come realizzare vasi per piante grasse.

27

Occorrente

  • servizio da te o caffè incompleto
  • piantine grasse
  • terra
  • barattoli di caffé o conserve in scatola
37

Non decorate esternamente le stoviglie

Saranno più piacevoli alla vista se lasciate al naturale, diverse fra loro e con i segni del tempo. Se siete riuscite ad ottenere un numero considerevole di cactus con i vostri servizi spaiati, il miglior modo per presentarli è quello di adibire a sottovaso un vassoio in ceramica, magari anch'esso un po' scheggiato. Ponete il vostro servizio un po' particolare vicino a finestre o su di un tavolino basso in salotto. Se avete tazzine da caffè con i piattini coordinati, non metteteli nel vassoio ma distribuiteli negli angoli più insoliti della casa.

47

Usare vecchie scarpe

Altri modi originali per realizzare vasi per piante grasse per il giardino è quello di usare vecchie scarpe da lavoro, pneumatici colorati o palloni da calcio tagliati a metà. Per la scrivania invece vecchi flop-disk, scatole di latta per il tè o barattoli da cucina. Provateci sarà un divertimento per tutta la famiglia!

Continua la lettura
57

Usare barattoli di alluminio

Se invece abbiamo deciso di utilizzare barattoli in alluminio come quelli delle conserve o del caffè, lasciamo la pianta nel contenitore originale e utilizziamo il barattolo come un coprivaso: non sarà quindi necessario praticare il foro per l'acqua. Prima di effettuare il travaso, lo possiamo decorare esternamente con colori acrili, ricoprendolo di fimo, con la tecnica del decoupage o della cartapesta. Se verrà posizionato all'esterno, dovremmo renderlo impermeabile con una mano di vernice spray fissativa lucida o opaca.

67

Praticare il foro

Qualora le stoviglie siano in ceramica o in terracotta, sarà sufficiente praticare un piccolo foro con un trapano a mano o un multifunzione (tipo Dremel), dopodiché si potrà togliere la piantina dal vasetto originale e trapiantarla con la terra nel nuovo recipiente.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate in modo che le vernici che utilizzate non entrino in contatto con la terra

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 regole essenziali per curare le piante grasse

Le piante grasse sono le piante d'appartamento più diffuse. Non solo per le loro forme un po' particolari, ma anche per i colori vivaci e, soprattutto, riescono a sopravvivere anche in ambienti molto caldi. Inoltre, per curare le piante grasse non è...
Bricolage

10 idee per i segnaposto con piantine grasse

Le piantine grasse sono resistenti e molto ornamentali. Si prestano a tante simpatiche idee e decorazioni per eventi speciali, mondani o informali. Sono ideali come segnaposto per una cena tra amici o un matrimonio. Con grande sorpresa, si trasformeranno...
Giardinaggio

Come proteggere le piante grasse in inverno

Esistono piante che in inverno esigono di una protezione adeguata. Tra le più a rischio troviamo le piante grasse. Una buona disposizione, quindi favorisce un'adeguata protezione per tutta la stagione fredda. Se amiamo coltivare le piante e soprattutto...
Giardinaggio

Come propagare le piante grasse

Le piante grasse rappresentano la soluzione "green" più adatta per chi vuole un giardino o un terrazzo sempre verde e curato e che non abbia bisogno di molti interventi di manutenzione. Ma occorre far sviluppare le piante nel modo migliore, mediante...
Giardinaggio

Come aver cura delle piante grasse

Le piante grasse, dette anche piante succulente, rappresentano sfiziosi elementi di arredo della nostra casa e portano un tocco di natura ed eleganza tra le pareti domestiche. Si presentano in diverse forme dai colori variegati, con o senza spine, con...
Giardinaggio

Come scegliere il terriccio per le piante grasse

Le piante grasse, o succulente, sono molto decorative. Diffuse negli appartamenti, per interni o esterni, si adattano a qualsiasi condizione e temperatura. Semplici da curare, non richiedono eccessive attenzioni. Pertanto, sono adatte a chi non ha dimestichezza...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come comporre un vaso di piante grasse

Se siete alla ricerca di un'idea originale e siete amanti delle piante, in particolare di quelle grasse, questa guida fa al caso vostro. Vi spiegheremo come comporre un vaso decorativo caratterizzato da differenti varietà. Questo tipo di pianta è molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.