Come restaurare un vecchio annaffiatoio di latta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi pratica giardinaggio spesso si ritrova ad usare degli annaffiatoi di latta, soprattutto per il fatto che questi sono molto più resistenti di quelli in plastica. Tuttavia succede spesso che, per via delle intemperie e dei cambiamenti climatici a cui sono esposti, questi strumenti si riducano in condizioni pessime, ad esempio arrugginendosi. Nel caso in cui questo dovesse accadere, non dovete fare altro che seguire i brevi e semplici passi di questa guida per imparare come restaurare il tuo vecchio e comodo annaffiatoio di latta. Vediamo come procedere nel dettaglio.

26

Occorrente

  • annaffiatoio di latta
  • carta da decoupage con ortaggi
  • acquaragia
  • colore bianco opaco spray
  • colore acrilico terra di siena bruciata
  • pennello tondo
  • forbici
  • pennello piatto medio
  • batuffolo di cotone
  • finitura opaca all'acqua
  • finitura sintetica satinata in gel
  • telo di plastica
36

Come prima cosa pulite a fondo l'annaffiatoio con un panno di cotone e l'acquaragia: con questa riuscirete ad eliminare ogni residuo di eventuale ruggine o incrostazioni varie accumulatesi con il tempo. A questo punto proteggete il piano di lavoro con un telo di plastica o di iuta; quindi, utilizzando la bomboletta spray di colore bianco, ricoprite l'annaffiatoio di colore, passandone due mani l'una a distanza di un'ora dall'altra. Rispettate scrupolosamente questo periodo di tempo, altrimenti il vostro lavoro potrebbe essere compromesso e potrebbero presentarsi delle bolle o delle macchie dove il colore è meno vivo.

46

Avendo terminato questo lavoro, dovrete intingere un batuffolo di cotone nel colore acrilico terra di Siena bruciata. Tamponatelo lungo i bordi dell'annaffiatoio e sul manico, affinché sia dato all'oggetto un aspetto più antico. Quando avrete compiuto questa operazione, lasciate asciugare il tutto per almeno un'altra ora. Una volta fatto questo lavoro, con le forbici tagliate le immagini scelte, tenendo per ultimi i gambi sottili e le foglie di eventuali frutti. Dopo esservi accertati che anche l'ultimo colore si sia asciugato, con il pennello tondo stendete la colla sul retro del ritaglio, muovendo il pennello dal centro verso le estremità.

Continua la lettura
56

A questo punto posizionate il ritaglio sull'annaffiatoio e tamponatelo con una spugna sintetica inumidita. Mantenete la pressione del ritaglio sull'annaffiatoio per alcuni secondi. Allo stesso modo, applicate tutti i ritagli e lasciate asciugare per una mezz'ora. Quando avrete finito, isolate la carta con una mano di finitura all'acqua e lasciate asciugare ancora. Rifinite il tutto applicando diverse mani di vernice in gel, usandone una quantità maggiore se si intende proteggere ulteriormente l'oggetto. Fate asciugare la prima sei ore e poi per sette ore a passaggio. Dopo l'ultima mano il lavoro potrà dirsi completato. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rifinite il tutto applicando diverse mani di vernice in gel, usandone una quantità maggiore se si intende proteggere ulteriormente l'oggetto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Scegliere Un Innaffiatoio

Gli innaffiatoi sono presenti in mercato in colori e stili differenti, possono essere utilizzati per vari motivi, come ad esempio per le piante da giardino oppure per quelle da appartamento; si presentano molto grandi di dimensioni se sono da esterno,...
Giardinaggio

10 idee fai da te per il giardino d'estate

Per molte persone il giardinaggio è una pratica importante, a cui dedicano ogni giorno tempo, impegno e attenzione. La stagione estiva è l'ottima occasione, per gli amanti del giardinaggio, di dare sfogo alla propria creatività, dar vita a nuovi progetti,...
Casa

Come restaurare porte e finestre in legno

Porte e finestre in legno sono in genere costituite da materiali di alta qualità che durano nel tempo, e dotate di dettagli e modanature davvero uniche e affascinanti. Tali articoli sono molto richiesti dai proprietari di ville e abitazioni signorili,...
Giardinaggio

Come correggere un terreno argilloso

Il terreno argilloso non riesce ad assorbire l'acqua quando piove per cui si generano pozze d'acqua stagnante. Esso è composto da sabbia, limo ed argilla in proporzioni variabili. I suoli di argilla sono presenti in diverse parti del mondo; essi contengono...
Giardinaggio

Come coltivare gli spinaci in giardino

Di questi tempi risparmiare è vitale per la propria economia familiare, è dunque necessario cercare di spendere il minimo indispensabile. Perciò è utile risparmiare anche sugli alimenti, magari producendo alcuni ortaggi all'interno del proprio territorio....
Bricolage

Come realizzare dei vasi originali

In questa guida, vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori, ad imparare e mettere in pratica, un esercizio di fai da te, che aiuta a creare qualcosa di veramente unico e speciale. Stiamo parlando del come poter realizzare dei vasi originali, da poter...
Giardinaggio

Come fare un sistema di irrigazione con i vasi di terracotta

Quando si coltivano le piante nei balconi o nei terrazzi, è opportuno disporle in maniera sistematico. Questo accorgimento servirà a mantenerle in ordine e irrigarle in modo perfetto. Nella coltivazione in contenitori il terreno è un ancoraggio e substrato...
Giardinaggio

Come fare un orto sospeso con un pallet

Negli ultimi anni il pallet, ovvero la pedana in legno comunemente utilizzata per il trasporto delle merci, è stato utilizzato anche per scopi secondari. Il recupero di queste pedane di legno grezzo ha infatti stimolato la fantasia degli appassionati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.