Come ricavare lo zucchero dalla barbabietola

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In commercio esistono moltissime aziende che producono zucchero, ma quello che si acquista nei supermercato non sempre è zucchero di buona qualità, anche perché viene trattato e raffinato, mentre sarebbe più salutare adottare zucchero naturale senza particolari trattamenti. Vediamo quindi come ricavare lo zucchero dalla barbabietola.

27

Lo scarico

Il processo non è complicato però ci sono molti passaggi per la trasformazione della barbabietola allo zucchero. Ed è per questo che realizziamo questa guida. Sperando di fare chiarezza su questo argomento. Il primo passaggio è lo SCARICO: in questo passaggio si utilizza una piattaforma ribaltabile e dei nastri trasportatori che hanno il compito di introdurre il prodotto nella catena. In questo passaggi vengono prelevati dei campioni di saccarosio.

37

La trinciatura

Viene gettata dell'acqua ad alta pressione, grazie a questo passaggio si tolgono le erbe scaricate con le bietole (diserbamento) e si tolgono anche le pietre e i sassi (spiegamento). Troviamo la trinciatura che è effettuata da delle macchine rotanti con delle lame che hanno il compito di affettare i tuberi riducendoli in strisce sottili. Per un ottimo taglio 100g di fettucce devono essere lunghe 10-15 metri.

Continua la lettura
47

La depurazione

Dopo avviene in dei macchinari in ciclo continuo dove troviamo l'acqua con una temperatura di 70° che procedono in controcorrente. Le fettucce cedono zucchero. Da un lato esce le polpe esaurite mentre da un altro lato esce la concentrazione di zucchero. Questo processo è indispensabile perché si eliminano le sostanze che non contengono zucchero che in un secondo momento impedirebbero la cristallizzazione dello zucchero.

57

Come cuocerle e centrifugarle

Abbiamo una semplice bollitura in batteria di evaporazione a multiplo effetto, l'acqua evapora e rimane il sugo denso a 70°. È un processo molto importante per la produzione dello zucchero. Sia la cottura che la centrifugazione servono a separare i cristalli di zucchero dal resto della soluzione, viene immesso il sugo denso e si fa concentrare fino ad ottenere una soluzione sovrapposta con la formazione di cristalli di zucchero.

67

La raffinazione

Lo zucchero greggio ottenuto in precedenza viene depurato nella raffineria. Lo zucchero viene sciolto, decolorato e filtrato. Una volta effettuate tutte queste operazione avremmo ottenuto il nostro zucchero. Il processo per ottenere lo zucchero da una barbabietola non è semplice, richiede infatti una serie di passaggi piuttosto complessi e che richiedono specifici macchinari.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il mio consiglio è quello di far fare questo processo a ditte specializzate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Idee per Pasqua: 5 modi per decorare le uova

Una delle feste più colorate e amate dai bambini è la Pasqua, non c'è niente di più divertente che coinvolgere i vostri piccoli nelle attività dedicate a questa festività. È proprio il momento giusto per iniziare a preparare delle decorazioni a...
Altri Hobby

Come tingere i tessuti

Quando si comprano delle stoffe, solitamente si preferisce acquistarle già colorate, ma comprarle di colore neutro e provvedere a casa alla loro colorazione può essere una valida alternativa per tutti coloro che soffrono di allergie alla tinture industriali,...
Altri Hobby

Come fare colori naturali per dipingere

Se siete appassionati di pittura e vi piace trascorrere parte del vostro tempo a dipingere quadri, forse potrebbe interessarvi l'argomento di cui trattiamo oggi, ovvero come fare colori naturali per dipingere. Solitamente i colori si acquistano in negozi...
Bricolage

Come decorare le uova di Pasqua con il decoupage

Durante il periodo di Pasqua, si usa adornare la propria abitazione con delle uva decorate, sia pitturandola a mano che decorandole utilizzando la particolare tecnica del decoupage. Il decoupage è una particolare tecnica che consente di decorare oggetti...
Casa

Come tingere in casa i tessuti in modo naturale

Colorare i tessuti in modo ecologico è possibile, basta ispirarsi a un’arte antica per ottenere tessuti dai colori sgargianti e vivaci senza dover utilizzare prodotti chimici. Che si tratti di un indumento chiaro che non avete mai indossato, di un...
Giardinaggio

10 ortaggi da coltivare a ottobre

Con l'arrivo dell'autunno, il nostro orticello richiederà tante cure e piccoli accorgimenti affinché si prepari al meglio ad affrontare l'inverno incombente con il suo freddo e le piogge. Ottobre, però, è anche un mese ideale per coltivare alcuni...
Giardinaggio

Come seminare la rapa rossa

La rapa rossa è fondamentalmente una barbabietola che appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae, e per la sua coltivazione è necessario un clima fresco poiché è resistente al gelo. Le piante si possono quindi facilmente propagare, e crescano rapidamente...
Giardinaggio

Come coltivare un fondo argilloso

I terreni argillosi sono inospitali per natura e si riconoscono facilmente. Difatti, in estate sono secchi e in inverno si inzuppano completamente. Generalmente, un terreno argilloso difficilmente permette alle piante di crescere, e in più rende il suolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.