Come ricostruire un vaso rotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Qualche volta può succedere di urtare un vaso in ceramica oppure di farlo cadere da una determinata altezza. Magari è il proprio vaso preferito che si è distrutto in mille pezzi. A questo punto si tenta di ricostruirlo pezzo per pezzo utilizzando metodi classici come attack oppure altre colle particolari. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile ristrutturare un vaso rotto.

24

Raccolta di pezzi

All'inizio bisogna superare il momento di shock relativo all'incidente del vaso; è opportuno poi stare attenti a non rompere ulteriormente i pezzi più piccoli del vaso. Successivamente si devono raccogliere tutti i pezzi, partendo dai più grandi per finire ai più piccoli; essi servono per ricomporre il vaso. È consigliabile mettere tutto in una scatola e procurarsi: alcol, colla ciano acrilica, stucco ceramico, spatola, nastro adesivo, una piccola quantità di benzina e di alcol, carta abrasiva, un panno e dei guanti. Adesso bisogna seguire attentamente tutte le indicazioni che vengono date nei passi successivi.

34

Pulizia dei frammenti

Ora è il momento di prendere tutti i frammenti del vaso ed utilizzando la benzina insieme al panno si devono pulire accuratamente le linee di rottura dello stesso. Questa fase del lavoro è fondamentale in quanto lo sporco accumulato può rendere tutto più complicato e può creare delle fessure. Successivamente con il nastro di carta bisogna unire tutti i pezzi per poter verificare che ci sono tutti. Questa operazione richiede pazienza e calma ed inoltre bisogna avere la mano ferma.

Continua la lettura
44

Ricomposizione del vaso

A questo punto si devono mettere i guanti e con la colla ciano acrilica si devono incollare i vari tasselli del vaso per ricostruirlo. Successivamente si deve prendere un panno e pulire la zona esterna con l'alcol per eliminare eventuali residui di sporco. Se nel ricomporre il vaso restano piccoli fori o fessure tra i pezzi bisogna riempirli con lo stucco ceramico bicomponente. Poi, si deve lisciare la superficie con la spatola per evitare che si formano zone più fragili di altre. Quando il vaso si è asciugato bisogna carteggiarlo con la carta abrasiva. Se il vaso non presenta particolari decori ed ha una superficie uniforme si può passare lo smalto ceramico per uniformare il tutto. In questo modo si rendono meno visibili le rotture. Inoltre, per ottenere un lavoro pulito e stabile è opportuno eseguire queste operazioni alla luce del sole su un piano senza inclinazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Ricostruire Una Vecchia Cornice In Porporina Di Fine Ottocento

Negli ultimi anni è nato un interesse particolare verso il passato, soprattutto per gli oggetti antichi. Questi hanno fascino e valore soprattutto perché trasmettono tutta la storia che hanno alle spalle. Può capitare di trovare in casa o in soffitta...
Altri Hobby

Come aggiustare un tacco rotto

La guida che andremo a scrivere all'interno dei passi che seguiranno, si occuperà di una tematica molto interessante, ovvero il fai da te. Per essere più precisi, come avrete compreso in modo facile tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra...
Altri Hobby

5 modi per riciclare uno specchio rotto

Se in cantina facendo le pulizie abbiamo trovato uno specchio rotto, magari antico, invece di buttarlo via, possiamo riciclarlo poiché ci sono tantissimi modi per farlo, e soprattutto per renderlo di nuovo funzionale. A tale proposito ecco una lista,...
Bricolage

Come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera

All'interno di questa guida andremo a occuparci di caffettiere. Nello specifico caso, andremo a spiegare come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera. La guida sarà composta da questo passo avente finalità introduttive, e poi da altri...
Casa

Come sostituire il cono rotto di un lampadario

In questo articolo, vogliamo proporre un’ altra utile guida, che potremo utilizzare quando ne avremo bisogno ed anche per poter risparmiare dei soldi, grazie al classico metodo del fai da te. Infatti cercheremo di capire come e di cosa abbiamo bisogno,...
Bricolage

Come ricostruire tridimensionalmente l'ambiente marino

L'ambiente marino, la sua fauna e vegetazione affascinano grandi e piccini. La barriera corallina, i pesci di ogni forma e colore, stimolano da sempre la fantasia e la creatività dei bambini. Non a caso, riproducono su carta questo mondo incantato. Se...
Bricolage

Come sostituire uno specchio rotto

Sia che si tratti di uno stile classico, moderno, rustico, vintage, mediterraneo o giovanile, gli specchi hanno da sempre arricchito le nostre case, aumentando la profondità degli spazi e arredando con gusto. Lo pensavano gli antichi romani e lo pensano...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un tubo in PVC flessibile rotto

Uno dei problemi più fastidiosi che potrebbe colpire un'abitazione è la rottura di una tubatura. Nello specifico, il tubo in PVC (polivinilcloruro), disponibile sia nella versione liscia che corrugata, è uno dei materiali che risente maggiormente di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.