Come ridare vita a un vecchio mobile

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per chi è appassionato di riciclo creativo, oggettistica e arredamento vintage e, soprattutto, del fai da te, visitare dei mercatini dell'usato può costituire un'occasione unica per trovare, a poco prezzo, mobili o complementi d'arredo. Una volta acquistati, questi possono essere ripuliti e sistemati attraverso poche ore di lavoro, andando così a creare un oggetto totalmente nuovo e originale. In questa guida, nello specifici, verrà suggerito come ridare vita a un vecchio mobile, in modo tale da restituirgli la bellezza e la funzionalità che possedeva un tempo. Scendendo nei dettagli, verrà spiegato come possiamo riverniciare un mobile, attraverso delle indicazioni semplici da comprendere, e che permetteranno, anche a chi non ha esperienza con questo tipo di lavoro, di ottenere degli ottimi risultati.

24

La prima operazione da compiere prima di poter riverniciare un mobile, è utilizzare una levigatrice (oppure, nel caso non ne abbiate una a disposizione, potete sostituirla sfruttando l'azione levigatrice della carta vetrata a grana media), evitando, invece, l'utilizzo di uno sverniciatore, per non rischiare di rovinare il legno. Occupatevi, inoltre, di riempire eventuali buchi o imperfezioni del legno con dello stucco apposito per il materiale e il colore del vostro mobile, eseguendo questo lavoro con molta precisione, per fare in modo che, una volta stesa la vernice, la superficie risulti perfettamente liscia. Proseguite preparando una soluzione composta da 1 litro di acqua e un cucchiaino di bicarbonato: questa servirà per eliminare le impurità che, dopo tanti anni, si saranno depositate sul legno.

34

Successivamente, andate a grattare nuovamente la superficie con della carta vetrata, questa volta a grana fine, e stendete su tutta la superficie un primer aggrappante. Questo garantirà una maggiore tenuta della vernice. Potete stendere due o tre mani di aggrappante: il numero esatto dipenderà dal colore che avete scelto per riverniciare, e da quello originale del mobile, in quanto più scuro sarà il secondo più mani saranno necessarie per coprire completamente il colore iniziale. Per svolgere questa operazione può essere utilizzato sia un comune pennello, che un rullo in gommapiuma; quest'ultimo, in modo particolare, è adatto soprattutto ai mobili moderni, realizzati in laminato.

Continua la lettura
44

Concludere quindi il lavoro andando a stendere la vernice. Potete utilizzare della vernice ad acqua, ne esistono diverse tipologie di ottima qualità. Nel caso in cui si preferisse donare al mobile un aspetto maggiormente elegante, potete impiegare una vernice che abbia rifinitura lucida; se, invece, si vuole ottenere un aspetto più rustico, l'ideale sarebbe usarne una più opaca. Per questa operazione, potete utilizzare un pennello, cercando di passarlo nella stessa direzione per tutta la superficie del mobile. Anche in questo caso sarà necessario passare almeno 2 mani; tra una mano e l'altra ricordatevi di attendere che la vernice sia perfettamente asciutta prima di procedere con la passata successiva. Una volta concluso tutto il lavoro, il mobile potrà essere rimesso al suo posto, oppure sarà possibile trattare ulteriormente la sua superficie con dell'apposita cera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Ridare vita ad una vecchia cornice

I quadri sono da sempre fonte di abbellimento e decoro delle nostre case, e quando hanno una cornice adatta diventano veramente degli oggetti di valore che donano un tocco in più alle nostre abitazioni. Capita però che a volte le cornici si rovinino,...
Bricolage

Come riverniciare uno skate

Lo skate è formato da una tavola di legno, due staffe su cui sono montate quattro ruote e un foglio, detto "grip", di carta abrasiva. Il grip serve a fare aderenza tra la scarpa e la tavola. Gli skate esistono di svariate misure, forme e colori. Purtroppo,...
Altri Hobby

Come restaurare una cassettiera

Avete trovato dei vecchi complementi d'arredo in soffitta o magari presso un mercatino dell'usato? Perché non approfittarne per ridare loro una nuova vita cercando di recuperarne l'antico fascino? Nei prossimi passi vi spiegheremo come restaurare una...
Altri Hobby

Come riverniciare le carene di un quad

Recentemente nel mercato degli automezzi si fa sempre più strada un veicolo molto particolare ed originale. Stiamo parlando del quadbike (comunemente noto come quad), un mezzo nato come quadriciclo per il fuori strada. Ad ogni modo non inusuale incontrarlo...
Casa

Come imbottire e foderare una sedia

Se possedete una certa dimestichezza manuale e siete amanti del fai da te, questa guida fa al caso vostro, perché vi fornirò una serie di suggerimenti utili su come imbottire e foderare una sedia senza investire cifre economiche esagerate (è sufficiente...
Casa

Come riverniciare gli infissi in legno

Gli infissi in legno hanno sempre avuto grande fascino per la loro bellezza e per il senso di calore che riescono a trasmettere, tanto che, dopo un periodo di relativo oblio a beneficio di quelli in alluminio (preferiti perché non richiedono manutenzione),...
Bricolage

Come riverniciare un tavolo di legno

La vernice di un tavolo in legno si può rovinare dopo qualche anno, soprattutto se è sempre stato posizionato all'aria aperta, sotto l'incessante azione della luce solare o della pioggia battente. Non è però necessario comprare un nuovo tavolo quando...
Cucito

Come creare una collana con un paio di collant

L'arte del riciclo prevede una buona dose di creatività e fantasia. Questo perché per riutilizzare un oggetto ormai desueto occorre aguzzare l'ingegno per poter ridare vita a quest'ultimo. In questa guida vedremo un caso particolare di riutilizzo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.