Come rimpicciolire un maglione

di Sheakspeare Love difficoltà: media

Come rimpicciolire un maglione È bene premettere che le proprietà dei tessuti cambiano significativamente per tipologia. Oggi in commercio è raro trovare capi prodotti esclusivamente in Lana o in Cotone. Spesso la composizione prevede percentuali di materiali sintetici. La guida in oggetto è da intendersi valida per capi la cui composizione prevede almeno il 75% di pura Lana o Cotone. A ciascuno di questi materiali è dedicata una trattazione descrittiva specifica. Sia il cotone che la lana sono soggetti ad infeltrimento, (restringimento; compattazione; indurimento), se trattati a temperatura sufficientemente alte. Se per qualsiasi motivo il vostro maglione si è allargato e volete farlo rimpicciolire, seguite i passi successivi.

Assicurati di avere a portata di mano: Acqua calda.

1 Come rimpicciolire un maglione Iniziamo dal maglione in cotone in quanto presenta minori vincoli dal punto di vista della temperatura. In caso di puro cotone si può arrivare a temperature di lavaggio vicine ai 90° senza conseguenze. Attenzione però ai capi di colore acceso. In questo caso rischiate di avere un sbiancamento del capo. Poniamo il capo in lavatrice, impostiamo la massima temperatura disponibile e aggiungiamo un piccola quantità di detersivo, possibilmente privo di enzimi. Ultimato il lavaggio, poniamo la maglia su ripiano esposto al sole.

2 Come rimpicciolire un maglione In assenza della lavatrice il procedimento può essere effettuato anche a mano. Utilizzate un contenitore capace di contenere circa 4 litri d'acqua. Portate l'acqua ad ebollizione in una pentola. Versate l'acqua nel contenitore, e con l'aiuto di un pinza, immergete il capo. In questo caso si può evitare di aggiungere detersivo. Lasciate in ammollo per circa 10 minuti. Strizzate e disponete su di un piano ben esposto al sole. Anche qui si può ripetere l'operazione più volte fino ad ottenere una dimensione accettabile.

Continua la lettura

3 Come rimpicciolire un maglione Nel caso della lana, invece, bisogna essere più cauti.  È un tessuto delicato, e temperature eccessive comportano un deterioramento della qualità, fino alla rilascio di ammoniaca e al disfacimento totale del maglione.  Approfondimento Come realizzare una collana con la lana infeltrita (clicca qui) La temperatura massima consigliate per la lana è di 40°.  È opportuno procedere gradualmente e tentare dapprima con temperatura inferiori, 30° per esempio.  Mettiamo il maglione in lavatrice, impostiamo 30° come temperatura, centrifuga normale, senza prelavaggio.  Il detersivo utilizzato dev'essere privo di sbiancanti ottici.  Sono non raccomandabili i lavaggi a ciclo rapido per lana.  Una volta terminato il ciclo di lavaggio, stendiamo il maglio sempre su di un piano in legno, questa volta però, non eccessivamente esposto al sole.. 

Non dimenticare mai: Contenitore per acqua: 5 litri circa. Pinze di grandi dimensioni. Detersivi privi di sbiancanti ottici ed enzimi. Lavatrice.

Come stringere un maglione di lana Come lavare i vostri capi di lana Come lavare i panni bianchi Come realizzare un maglioncino ai ferri

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili