Come rimuovere la vernice dalla plastica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Scrostare la vernice da ceramica, legno e metallo è piuttosto semplice, ma lo stesso non si può dire per la plastica: questo materiale richiede particolare attenzione ed è tipico trovare in commercio solventi che possono deteriorare la superficie. In questa breve guida, a tal proposito, vi sarà spiegato passo dopo passo come rimuovere la vernice dalla plastica in modo sicuro.

26

Occorrente

  • Solvente per unghie
  • Olio vegetale
  • Alcool etilico
  • Raschietto
36

Usate un raschietto

L'olio vegetale può essere utilizzato per scogliere la vernice dalla superficie di plastica. Mettetene una piccola quantità su un vecchio straccio e iniziate a strofinare fino a quando non vedrete la vernice andare via. Se in seguito a vari tentativi la vernice è ancora lì, è consigliabile provare un solvente più forte. Usate un raschietto: in genere questo metodo riesce a tirare via la vernice dalla plastica, ma non sempre. Non applicate troppa pressione o correrete il rischio di raschiare anche la superficie del prodotto. Anche la lametta del rasoio può risultare efficace, ma è raccomandabile usarla come ultima risorsa, solo se avete a che fare con uno strato di vernice secca e spessa.

46

Applicate l'alcool denaturato

Provate il solvente per le unghie. Posizionate una cospicua quantità di solvente su della carta assorbente da cucina e strofinate con forza. Nel caso in cui la vernice non dovesse venire via facilmente, lasciate riposare il solvente per una decina di minuti prima di ricominciare a strofinare. Il solvente molto probabilmente non sortirà nessun effetto sulle macchie di vernice a meno che queste non siano ancora bagnate, ma quando le vernici più forti non soccombono all'olio vegetale e al solvente per unghie, l'alcool denaturato potrebbe rappresentare la soluzione. È importante però sottolineare che questo metodo funziona solo con le vernici latex e non con le vernici ad olio.

Continua la lettura
56

Lavorate in un ambiente ventilato

L'alcool denaturato espone chi lo usa a numerosi rischi di salute se non usato correttamente, per cui bisogna prepararsi in modo adeguato: prima di applicare il solvente, indossate dei guanti di gomma per evitare il contatto diretto con il prodotto. Usate un respiratore e lavorate in un ambiente ventilato; se questo non è possibile, usate un ventilatore elettrico per condurre l'aria nella stanza. Per prima cosa applicate il prodotto su una piccola superficie per vedere se non danneggia la plastica; quando sarete sicuri dell'efficacia del prodotto, applicate il solvente sulla superficie ed aspettate pochi minuti nell'attesa che la vernice si sciolga. Usate uno straccio per strofinare l'area finché la vernice non sarà completamente rimossa. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non applicate troppa pressione o correrete il rischio di raschiare anche la superficie del prodotto.Usate un respiratore e lavorate in un ambiente ventilato; se questo non è possibile, usate un ventilatore elettrico per condurre l'aria nella stanza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare della porcellana o del vetro

Gli oggetti di vetro e di porcellana sono estremamente delicati, si sà. A chi non è mai capito di romperne maldestramente uno o, quanto meno, di farlo cadere e rovinarlo irrimediabilmente? Ma in quanti, una volta causato il danno, hanno veramente provato...
Bricolage

Come incollare oggetti di porcellana o vetro rotti

Quante volte ci sarà capitato di mandare in mille pezzi un oggetto in porcellana o in vetro al quale eravamo tanto legati, e di rovinare incontrovertibilmente la nostra giornata, proprio per la tristezza scaturita da questo piccolo incidente? Nelle nostre...
Bricolage

Come creare la vernice fosforescente

La vernice fosforescente, è un prodotto contenente un pigmento molto particolare che possiede la proprietà di "caricarsi" accumulando energia luminosa, qualora esposto alla luce solare o artificiale, ed è poi in grado, nelle ore di buio, di riemettere...
Casa

Come rimuovere la vernice dalla porta scorrevole in vetro

Riverniciare casa, richiede sempre un gran lavoro di preparazione. La prima cosa da fare è senza dubbio, oltre quella di ricoprire i mobili e il pavimento con del cellophane, utilizzare del nastro adesivo per le zone più nascoste e meno protette dai...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare una macchina per cucire

La macchina da cucire, ottimo mezzo ma è difficile ottenere un funzionamento costante nel tempo se i suoi meccanismi non sono ben puliti e lubrificati periodicamente. La lubrificazione è il passaggio che garantisce l'efficienza, questo passaggio consiste...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la vernice dai pennelli

L'arte rappresenta un modo di pensare e di figurare i propri sentimenti e pensieri. Un tipo di arte viene raffigurata anche nei quadri. Infatti ciò che viene pitturato nella tela risulta essere bello e particolare. Quando vengono eseguiti dei quadri...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la cera d'api per il legno

La nostra casa ha bisogno di una manutenzione costante soprattutto per quanto riguarda gli elementi d'arredo, ad esempio i mobili in legno. Esistono diversi trattamenti da utilizzare per mantenere l'aspetto dei mobili in legno sempre al meglio. Tra questi...
Bricolage

Come realizzare la finitura a cera del legno

Generalmente la cera in pasta viene utilizzata per proteggere e rendere più bello il legno. Per secoli la cera d'api veniva impiegata per le rifiniture, prima che arrivassero le finiture moderne. La finitura a cera rende meravigliose le superfici in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.