Come rinnovare le fughe delle piastrelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le fughe delle piastrelle nei rivestimenti della cucina e della stanza da bagno possono, nel corso degli anni, sporcarsi di unto o macchiarsi di antiestetiche muffe nerastre. Se le piastrelle sono ancora in perfetto stato possiamo provvedere a rinnovarle rimuovendo delicatamente il vecchio strato di stucco macchiato tra una mattonella e l’altra. Questo genere di lavoro è piuttosto faticoso e poco gradito, per tale ragione andrebbe svolto relativamente spesso, affinché unto e muffa non diventino davvero difficili da rimuovere. In questa breve guida illustrerò dettagliatamente come rinnovare le fughe delle piastrelle in pochi e semplici passi, perciò continuiamo a leggere i passi di questo articolo per scoprire come fare.

25

Rimuovere lo stucco

Il primo passo da eseguire per rinnovare efficacemente le nostre fughe, consiste nel rimuovere il leggero strato di stucco presente tra le piastrelle. Per fare ciò, procuriamo un cutter (o taglierino) e passiamolo diverse volte tra le fughe, prestando la massima attenzione a non rovinare le piastrelle. Non appena avremo terminato questa delicata operazione, passiamo l'aspirapolvere tra le fughe, così da togliere l'eventuale polvere. Successivamente, prendiamo dello stucco in polvere, che possiamo acquistare presso qualsiasi negozio specializzato o ferramenta, e miscelatelo con dell'acqua fino ricavare una miscela liscia ed omogeneo. Ora, con l'ausilio di una cazzuola di plastica, stendiamolo lungo le fughe, avendo cura di colmarle perfettamente.

35

Stendere lo stucco

Ora passiamo alla stesura dello stucco in polvere, quindi procuriamoci un frattazzo per intonaco e passiamolo più volte sulle piastrelle, in maniera da eliminare il prodotto in eccedenza. Per la detersione del rivestimento a parete, suggerisco di aggiungere meno acqua allo stucco, così da ottenere un impasto più omogeneo ed evitare che scivoli via. A questo punto, attendiamo che lo stucco sia perfettamente asciutto. Successivamente, avvalendoci di una spugna bagnata, procediamo a rimuovere i residui. Se questo metodo per rinnovare le fughe è troppo difficile o non abbiamo abbastanza tempo per eseguire questo genere di lavori, possiamo utilizzare dei metodi alternativi che illustrerò nell'ultimo passo di questa guida.

Continua la lettura
45

Usare il bicarbonato di sodio e l'acqua ossigenata

Se lo sporco tra le fughe non è eccessivo, possiamo adoperare due prodotti dall'elevato potere pulente e dal costo relativamente basso: il bicarbonato di sodio e l'acqua ossigenata. Il bicarbonato di sodio possiede molteplici proprietà sgrassanti ed è impiegato per sbiancare diverse superfici, pertanto è indicato per la pulizia quotidiana delle fughe. Diluiamo un bicchiere all'interno di un secchio di acqua tiepida, impregniamo una spugnetta nella soluzione e passiamola sulle fughe da pulire. Lasciamo agire la miscela per 20 minuti circa e poi, servendoci delle spugna, iniziamo a strofinare delicatamente con movimenti circolari. Analogamente al bicarbonato, anche l'acqua ossigenata possiede le medesime proprietà pulenti. È sufficiente versare una piccola quantità sulla zona da trattare e, con l'ausilio di un panno, strofinare fino a eliminare tutto lo sporco.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riempire le fughe tra le piastrelle

Per alcuni tipi di lavori domestici ci vuole assolutamente un professionista che sappia come gestire una manutenzione particolarmente difficile. Talvolta invece si può fare affidamento alle proprie capacità manuali, anche se modeste, per riuscire ad...
Casa

Come rinnovare le fughe scure dei pavimenti

Elemento fondamentale per dei buoni pavimenti, sia dal punto di vista estetico che complessivo, è la fuga e il sistema di realizzazione, le sue dimensioni, il materiale utilizzato e la sua posa in opera. Ma come mantenere le fughe sempre in ottimo stato?...
Casa

Come cambiare il colore nelle fughe delle piastrelle

Per ottenere il massimo del rendimento estetico, ogni casa deve essere costruita e rifinita nei minimi particolari. Un esperto in materia andrà a curare ogni suo aspetto per creare un esatto equilibrio tra l'estetica e tecnica. Ma spesso nel corso degli...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare le piastrelle in porcellana

Finalmente avete posato le vostre piastrelle in porcellana ma ora non sapete come stuccarle per riempire le fughe? Nessun problema! In questa guida troverete tutto quelle che dovete sapere per poter effettuare in totale sicurezza l'operazione. Vediamo...
Casa

Come cambiare il colore delle fughe dei pavimenti

Ogni appartamento dev’essere costruito e rifinito perfettamente, con molta attenzione. Un esperto edilizio, andrà a curare nei minimi dettagli per originare quell’esatto equilibrio tra estetica e tecnica che serve per raggiungere straordinari risultati...
Bricolage

Come rinnovare un vecchio tavolino con il mosaico

È possibile rinnovare i vecchi tavolini donandogli una nuova vita con delle decorazioni composte da vari disegni colorati utilizzando solamente piastrelle in ceramica e del stucco. Stiamo parlando della tecnica del mosaico, che oltre a decorare, andrà...
Bricolage

Come scavare e riempire le fughe

I pavimenti e le piastrelle possono restare in buone condizioni per molto tempo, anche per diversi anni, ma le fughe potrebbero non andare incontro alla stessa sorte. Queste, infatti, con il passare del tempo e per via dell'usura possono diventare di...
Casa

Come sigillare le fughe delle mattonelle

Per realizzare i pavimenti di casa, il più delle volte si ricorre alle mattonelle. Si tratta di una serie di tessere di varie misure e materiali che si posano a terra o anche sulle pareti delle cucine e dei bagni. Quando si vanno ad applicare, si devono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.