Come riparare il mancato avviamento elettropompa acqua

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Attraverso i passaggi successivi di questa guida vogliamo aiutarvi a capire meglio in che modo è possibile riparare il mancato avviamento dell'elettropompa dell'acqua che abbiamo a casa. Infatti, può accadere di accendere l'interruttore della pompa elettrica che usiamo in genere in casa o in giardino, e questa non ne vuole sapere di avviarsi; oppure può anche accadere che la pompa emetta uno strano rumore. Innanzitutto la prima cosa che dobbiamo fare nel caso in cui dovesse accadere una cosa del genere, è quella di staccare subito la corrente, in modo tale da evitare che il motore si possa surriscaldare e bruciare anche l'avvolgimento al suo interno. A questo punto dobbiamo accertarci se la colpa è da attribuire al condensatore guasto oppure all'asse meccanico, che si è del tutto bloccato. Ad ogni modo, andiamo ora a vedere come procedere per effettuare la riparazione.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Un giravite
  • Una chiave giratubi
37

Innanzitutto dobbiamo sempre ricordarci che quando effettuiamo dei lavori su delle macchine elettriche è necessario, prima di tutto, staccare la corrente dal proprio interruttore o dall'interruttore generale, in maniera tale da non incorrere in pericolosi problemi. Smontiamo quindi il coperchio posteriore al motore dell'elettropompa, cercando di svitare le viti che lo fissano, oppure facendo una maggiore leva con il giravite, se questo è solo incassato. Proviamo quindi se l'asse del motore dell'elettropompa gira liberamente, cercando di azionare con l'aiuto delle mani. Nel caso in cui questo fosse bloccato, dobbiamo andare a staccare la ventola in plastica dall'asse motore, cercando di allentare la vite o facendo leva col giravite se è solo ad incasso.

47

A questo punto, con l'aiuto della chiave giratubi, dobbiamo andare a ruotare l'asse avanti e indietro, fino a quando questo si sbloccherà dalla ruggine che si sarà creata, e possa quindi ruotare del tutto liberamente. In questo caso, probabilmente il motore si era bloccato dopo un periodo di inutilizzo, formando appunto della ruggine che tendeva a bloccare l'asse. Inseriamo ora 'interruttore elettrico e facciamo girare il motore almeno per un minuto. Subito dopo possiamo rimontare il tutto procedendo nel modo inverso.

57

Guarda il video

67

Nel caso in cui, invece, riscontrassimo che l'asse del motore è libero di girare, ma questo non ne vuole sapere di partire ugualmente, magari anche emettendo un piccolo rumore e riscaldandosi, vuol dire che si è interrotto il suo condensatore e deve essere sostituito. Questo componente, in un motore a induzione, è utile per fornire una tensione maggiore al motore e quindi per superare lo sforzo di spunto all'avviamento. A tale proposito, sulle guide di Saperlo possiamo trovare tutte le indicazioni utili e necessarie per procedere col la sostituzione del condensatore alla elettropompa.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti