Come riparare un gommone

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Avete un gommone da riparare e non sapete come fare, ma preferireste occuparvene voi piuttosto che affidarlo nelle mani di un esperto? Niente paura! Siete capitati proprio nell'articolo giusto, che vi guiderà per aiutarvi passo per passo in questa impresa, la quale vi risulterà poi nemmeno tanto difficile.

24

Il gommone, solitamente, è costruito in tubolari di tessuto rinforzato e impermeabilizzato da gomme particolari. Nello specifico può essere irrobustito e reso impermeabile dal pvc. Per sapere esattamente di quale tipo di gomma è stato realizzato il vostro gommone, potrete rivolgervi telefonicamente alla casa costruttrice del marchio, che vi darà tutte le spiegazioni tecniche ulteriori di cui avrete bisogno.

34

In base al tipo di impermeabilizzazione utilizzata, potrete comprare la colla ed il catalizzatore giusti, necessari per la sua riparazione. Inoltre vi occorrerà: qualche pennello di diversa misura, un comune cucchiaio da cucina, una boccetta contagocce, la carta abrasiva, un recipiente e del tessuto per rattoppare il foro. Ricordate sempre di sgonfiare prima il gommone! Successivamente, ritagliate in modo uniforme la pezza da incollare. Poi cercate di carteggiare bene sia il pezzo di tessuto sia la superficie dove c'è il foro, in modo da rendere le superfici ruvide e allo stesso tempo lineari, per far sì che la colla possa aderire perfettamente.

Continua la lettura
44

La boccettina con il contagocce serve per versare la giusta quantità di catalizzatore, all'incirca 8 gocce per ogni cucchiaio di colla. Mescolate accuratamente entrambi nel recipiente, finché cominciano a formarsi delle bollicine. Se questa fase vi sembra difficile, potete anche acquistare direttamente una colla bicomponente che contiene già all'interno la giusta quantità di catalizzatore. Aiutandovi con un pennello di giusta misura in base alla grandezza della pezza, stendete la colla sia su di essa che sulla parte da riparare. Quando anche il terzo ed ultimo strato è quasi asciutto su entrambe le superfici, cercate di farle aderire bene e soprattutto di non far formare bolle d'aria all'interno. Questo è il passaggio dove dovete prestare particolare attenzione, onde evitare di ripetere sempre la stessa operazione. Subito dopo insistete soprattutto sui bordi della pezza e pressate con molta forza in modo da farlo aderire perfettamente, aiutandovi con un peso che lascerete per circa 12 ore che rappresenta il tempo necessario per l'asciugatura del collante. Ripetete questa procedura per ogni foro da rattoppare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Tendalino per barca: come realizzarlo

La nautica è una disciplina estremamente costosa e la sua passione richiede tempo e fatica. Eppure, non mancano le tecniche per risparmiare. Avete appena comprato una barchetta usata o ne avete ricevuta una? Il vostro vecchio tendalino per barca ha subito...
Bricolage

Come gonfiare degli oggetti

Con la bella stagione, il sole, il caldo, la voglia di divertirsi, di svagarsi e di rilassarsi, inevitabilmente si inizia a pensare al mare e alle vacanze. Questo molto spesso però porta i bambini, ma non solo, a cercare divertimenti in acqua, quindi...
Cucito

Come rattoppare un capo danneggiato

La crisi ha portato la società a rispolverare la filosofia del risparmio dei primi anni del dopoguerra. Spinta dalla necessità di economizzare, una casalinga non buttava via mai nulla. Su questa scia cercava di riparare un capo danneggiato, evitando...
Cucito

Come rammendare e rattoppare

Rammendare significa riparare o rinforzare un tessuto. Si agisce su una trama strappata, scucita oppure logora. Inoltre, si potranno sostituire facilmente i fili indeboliti. Qualora il danno fosse più grande, converrà rattoppare. Gli strappi sui vestiti,...
Casa

Come riparare un materassino di gomma forato

Al mare, in montagna, durante un trasloco, vi sarà capitato di utilizzare un materassino di gomma per dormire durante il campeggio. Ovviamente nei momenti meno opportuni, ecco che si buca il soggetto in questione. Colpa di un oggetto appuntito, colpa...
Cucito

Come rattoppare un buco

A volte capita di rovinare un capo di abbigliamento appena comprato. Altre volte si tratta di un capo di ottima qualità, ma datato. Magari possiamo bucare proprio quel pantalone che ci sta divinamente bene. In questi casi, prima di eliminare dal nostro...
Casa

Come rattoppare un buco in un materasso gonfiabile

Avere un materasso gonfiabile è utile per un grandissimo ventaglio di esigenze: ospitare una persona quando non si hanno più letti disponibili, galleggiarci su comodamente in piscina o al mare e qualsiasi altra cosa vi venga in mente per poter utilizzare...
Materiali e Attrezzi

Come rattoppare una camera d'aria

Uscire di casa per un bel giro in bicicletta è un'attività salutare per corpo e spirito. Attraversare qualche sentiero sterrato in mezzo alla natura ci riconnette con l'ambiente. È un'esperienza che vale la pena concedersi, soprattutto se siamo carichi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.