Come riparare un tubo in PVC flessibile rotto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

Uno dei problemi più fastidiosi che potrebbe colpire un'abitazione è la rottura di una tubatura. Nello specifico, il tubo in PVC (polivinilcloruro), disponibile sia nella versione liscia che corrugata, è uno dei materiali che risente maggiormente di urti e impatti a causa della sua rigidità. Nonostante ciò, resta pur sempre uno dei materiali più utilizzati per realizzare tubature di qualsiasi dimensione proprio per la sua agevole messa in posa e per caratteristiche notevoli come l'elevata resistenza allo schiacciamento. I tubi in PVC flessibile sono durevoli e semplici da tagliare, ma nonostante la loro durevolezza richiedono di tanto in tanto un intervento di manutenzione. Ma nel momento in cui si prospetta la necessità di un intervento, come si deve agire? Nella nostra guida vedremo dunque come riparare un tubo in PVC flessibile rotto.

29

Occorrente

  • Secchio in plastica
  • Seghetto
  • Taglierino
  • Strofinaccio in stoffa
  • Cemento
  • Metro da cantiere (in alternativa, riga o telemetro laser)
39

La modalità d'intervento

Per prima cosa, l'intervento su un tubo in PVC flessibile rotto consiste nell'individuazione e nel taglio della sezione difettosa. Una volta rilevata l'area danneggiata, si provvederà alla sostituzione degli elementi mal funzionanti con nuovi pezzi. Entriamo nello specifico.

49

L'individuazione dell'area danneggiata

Il primo passo è quello di individuare la valvola che porta l'acqua all'interno del tubo in PVC flessibile danneggiato. A seconda dell'impianto, potrete trovarvi di fronte a due tipi di valvole. Nel primo caso avrete una valvola dotata di maniglia da ruotare sino a renderla perpendicolare al tubo in PVC. Nel caso in cui la maniglia fosse circolare, basterà ruotarla in senso orario sino alla chiusura. Individuare la sezione danneggiata è semplice: l'area in questione dovrebbe patire alcune fuoriuscite d'acqua. Maneggiando la tubatura vi renderete conto dei danni effettivi all'impianto. Spostate il tubo di qualche centimetro in modo da verificarne la quantità da tagliare via. A questo punto posizionate un secchio in plastica sotto il tubo danneggiato e preparatevi per la procedura di taglio.

Continua la lettura
59

La rimozione dell'area danneggiata

Tagliate il tubo in PVC flessibile con un seghetto e su entrambi i lati dell'area danneggiata. Le dimensioni da rimuovere equivalgono a circa due pollici. Una volta rimossa la sezione difettosa, eliminate l'acqua stagnante all'interno della tubatura. Fatto ciò, ripulite il tubo flessibile con un taglierino per scrostare i detriti presenti ad ogni estremità. Asciugate l'interno e l'esterno della tubatura con uno strofinaccio in stoffa e assicuratevi che non vi siano detriti e umidità in eccesso. La posa del cemento dovrà avvenire senza difficoltà.

69

L'applicazione del cemento

A questo punto dovrete riempire il vuoto lasciato dal tubo rotto. Misurate la lunghezza dello spazio da coprire partendo dal centro di un raccordo e arrivando sino al centro del raccordo successivo. Raschiate un pezzo di tubo in PVC della misura necessaria al vostro impianto, dopodiché rimuovete i raccordi già presenti nelle estremità del tubo esistente. Applicate il cemento in queste due estremità e all'interno delle estremità di ciascun raccordo. Ora fate scorrere le estremità cementate dei raccordi verso le estremità cementate del tubo. Verificate quindi la corretta saldatura della tubatura. Applicate nuovamente il cemento, questa volta alle estremità del nuovo pezzo in PVC e all'interno di uno dei raccordi. Inserite l'estremità del tubo cementato nel montaggio appena eseguito. Ruotatelo per bene in modo da inserire perfettamente il tubo in PVC all'interno del nuovo raccordo.

79

Conclusione dell'intervento

La nostra riparazione giunge al termine. Applicate il cemento all'esterno dell'altra estremità del nuovo tubo, nonché all'interno del raccordo rimasto. Inserite il tubo nel raccordo. Per far ciò, piegate (non eccessivamente) il tubo in PVC flessibile in modo da creare lo spazio necessario per l'inserimento. A questo punto lasciate che il cemento faccia presa per circa due minuti, dopodiché verificate l'efficienza della riparazione. Aprite la valvola dell'acqua e controllate le eventuali perdite. Se avrete fatto un buon lavoro, non si verificherà alcuna fuoriuscita. Avete concluso l'intervento di riparazione al tubo in PVC flessibile.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete particolarmente pratici nella saldatura mediante cemento, rivolgetevi ad un professionista o a chiunque abbia già esperienza nel campo della riparazione idraulica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare un lavandino

Se il vostro lavandino si sfortunatamente rotto, potete cambiarlo con le vostre mani, magari con uno a due vasche. È più facile di quanto pensiate e non è affatto necessario chiamare alcun artigiano. Per la messa in opera non ci vogliono specifici...
Casa

Come sostituire la valvola di uno scaldacqua

La valvola di sicurezza di uno scaldacqua è un piccolo dispositivo di ottone. Si collega all'attacco dell'acqua fredda e la conosciamo comunemente come valvola di non ritorno. La sua funzione consiste nell'impedire all'acqua fredda di ritornare nell'impianto....
Bricolage

Come creare un attacco per lavatrice con tubi esterni

Le cause principali per cui spesso si evitano lavori casalinghi, sono nella maggior parte dei casi, la polvere e i detriti che ne derivano. Creare un attacco idrico, infatti, necessita di tracce sul muro e sul pavimento e chiaramente piastrelle e mattoni...
Casa

Come sturare il lavandino o il lavello

Senti un odore molto sgradevole in bagno o in cucina e non ne conosci la causa? I depositi di grasso, sapone o sporco bloccano il drenaggio e c'è un intasamento nei tubi di scarico. Può succedere che il tubo di scarico di un lavandino o lavello si otturi....
Bricolage

Come installare un boiler a parete

Il boiler o scaldabagno è un apparecchio a gas/elettricità in grado di riscaldare l'acqua per uso domestico e può essere di tipo istantaneo o ad accumulo. Le tipologie di boiler ad accumulo per impiego casalingo sono in prevalenza elettrici e hanno...
Casa

Come Allacciare I Bruciatori All'Impianto Del Gas

La tecnologia e la sicurezza hanno ormai raggiunto dei livelli molto elevati anche nel settore relativo alle cucine a gas. Bisogna comunque prestare molta attenzione all'impianto del gas che alimenta le fiamme dei fornelli. Ogni tanto è necessario cambiarne...
Casa

Come sostituire un tubo flessibile

Capita spesso che dietro al nostro lavandino, al bidet, o allo scaldabagno elettrico, ci siano delle perdite. Spesso la causa è data da un tubo flessibile, che a causa dell'età il più delle volte, perde una parte delle sue proprietà meccaniche e inizia...
Casa

Come Sostituire Il Diffusore E Il Flessibile Della Doccia

Ogni singolo elemento che compone la doccia necessita di costante manutenzione. Quando è necessario, il diffusore ed il flessibile della tua doccia devono essere sostituiti con dei pezzi nuovi. Se ciò non viene fatto, la doccia potrebbe subire dei danni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.