Come riprodurre per talea una pianta di melograno

Difficoltà: media
Come riprodurre per talea una pianta di melograno
17

Introduzione

Se siamo degli amanti della natura e ci piacerebbe provare a coltivare alcune piante, ma non sappiamo neanche da dove iniziare, tutto quello che dovremo fare sarà armarci di computer e di una connessione ad internet, per poter iniziare a ricercare fra le moltissime guide che ogni giorno vengono pubblicate, quelle che ci illustrino tutte le tecniche e le operazioni necessarie per riuscire a coltivare correttamente la pianta che più ci piace. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a riprodurre correttamente per talea una bellissima pianta di melograno. La talea è una particolare tecnica che ci permetterà di riprodurre alcune delle nostre piante partendo dal frammento di un'altra pianta dello stesso tipo.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • rametti di melograno
  • Terriccio universale
  • vasetti
  • ormone radicante
  • guanti da giardino
37

Per la buona riuscita della talea è consigliabile osservare alcune precauzioni. La prima riguarda il prelievo che deve avvenire possibilmente da parti del Melograno germogliate entro l'anno precedente. Il taglio va fatto con cesoie o con un coltello molto affilati, e deve essere netto ed obliquo, come nelle potature.

47

La lunghezza media consigliata dei pezzi recisi è di 10-15 cm. Quindi priviamoli di quasi tutte le foglie, ad eccezione di 2 o 3 che lasceremo nella parte alta, ed immergiamoli nell'acqua dal lato della punta, per permettere alla polvere radicante di attecchire. Quest'ultima è un prodotto che favorirà il buon esito della radicazione della nostra piccola talea.

Approfondimento

Come piantare una talea
57

Pratichiamo un buco di alcuni centimetri ed infiliamoci ad uno ad uno i rametti, che abbiamo preparato, premendo leggermente la terra intorno alla base. Innaffiamo abbondantemente.
Da questo momento in poi la corretta irrorazione è un elemento importante per la buona riuscita della talea.
La base della nuova piantina va dunque mantenuta costantemente umida, ma facendo molta attenzione di non inzuppare troppo le nascenti radici. Umido deve essere anche l'ambiente dove teniamo all'inizio la piantina, senza tuttavia esagerare, poiché è molto facile far marcire il tutto. Inoltre ci deve essere una buona illuminazione, senza esporre direttamente ai raggi solari, i nostri vasetti.

Le nuove talee prima di essere messe a dimora in terra, nella stagione opportuna, dovranno restare nel vaso per almeno due anni.

67

Con queste ultime indicazioni siamo giunti al termine di questa breve guida e per riuscire a riprodurre correttamente una pianta di melograno utilizzando la tecnica della talea non dovremo fare altro che seguire tutti i passaggi riportati in precedenza.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguiamo tutte le operazione indicate nella guida con molta attenzione per riuscire ad ottenere una sana pianta di melograno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti