Come riutilizzare un vecchio asse da stiro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il riciclo è spettacolare e sorprendente: nuove forme e usi prendono vita da oggetti spesso inutilizzati, obsoleti o con qualche piccolo difettuccio. È il caso di un vecchio asse da stiro. Ma come riutilizzare questo strumento prettamente casalingo? All'interno di questa guida, vi propongo un'idea ecologica e dal costo minimo: in pratica, potrete trasformare il vostro vecchio asse da stiro in uno più efficiente, originale e funzionale. Potrete riutilizzare il vecchio asse come un moderno strumento da stiratura. Per fare ciò, vi serviranno solo pochi materiali davvero economici e qualche piccola conoscenza di cucito. Vediamo dunque come procedere.

26

Occorrente

  • asse da stiro
  • Gommapiuma alta 1 cm e 0,5 cm
  • carta abrasiva
  • pennello morbido
  • smalto per metallo atossico color argento
  • macchina da cucire
  • telo di cotone
  • fettuccia
  • bastoncino in legno
  • cordicella
  • rivestimento per asse
  • colla vinilica
36

Finitura dell'asse da stiro.

Con un po' di fantasia, potrete trasformare il vostro vecchio asse da stiro in un moderno strumento professionale, comodo ed efficiente. Per prima cosa, procuratevi tutto il materiale necessario. Vi servirà della carta abrasiva molto fine, con cui dovrete levigare i supporti in metallo dell'asse da stiro. Una volta fatto ciò, dipingete la struttura metallica con uno smalto color argento per metalli di tipo atossico, dopodiché lasciate asciugare. Adesso, staccate la vecchia copertura dell'asse da stiro ormai logora ed ingiallita, procuratevi della gommapiuma da 1 cm, ricalcatevi con un gessetto la forma dell'asse e ritagliate accuratamente i contorni.

46

Creazione della superficie dell'asse da stiro.

Successivamente, utilizzate la colla vinilica per fissarla sulla superficie di metallo. Esercitate una piccola pressione per farla aderire perfettamente, dopodiché fate asciugare nuovamente. In seguito, ricoprite l'asse con il rivestimento elasticizzato di dimensione adeguata e recuperate un robusto telo di cotone: quest'ultimo, sarà il vostro nuovo portaoggetti in stoffa. Ritagliatene 2 quadrati identici e 4 quadrati più piccoli, quindi rifinite l'orlo con la macchina da cucire. Applicate poi i quadratini su uno dei due più grandi e cuciteli, in maniera tale da formare 4 tasche. Verrà fuori una sorta di sacchetto aperto sul lato superiore.

Continua la lettura
56

Conclusione del lavoro.

Arrivati a questo punto, voltate il sacchetto dal lato dritto della stoffa, prendete un pezzo di gommapiuma da 0,5 cm e tagliate una forma delle stesse dimensioni del sacchetto, quindi inseritela dentro. Chiudete poi con piccoli punti a mano e fate rientrare i bordi. Utilizzate una fettuccia larga per creare dei grossi passanti ed inserite, tra essi, un bastoncino di legno. Infine, appendete il portaoggetti in stoffa alla parte metallica dell'asse da stiro con una cordicella robusta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Cosa fare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le svariate faccende che possiamo fare in casa, stirare i capi è sicuramente una delle più noiose, oltre che faticose. Certi tessuti richiedono più attenzione rispetto agli altri, e alcune pieghe sono difficili da appianare. Magliette, camicie,...
Casa

Come sostituire la resistenza al ferro da stiro

In una serata tranquilla, mentre stiamo con calma stirando i vestiti puliti, ad un tratto, il ferro da stiro si raffredda. Non vuole più saperne di riscaldarsi! Oppure vogliamo riutilizzare una vecchio ferro da stiro, in disuso ma funzionante, senza...
Casa

Come rimediare se il ferro da stiro perde acqua

Tra le varie faccende di casa, stirare i capi è una delle più faticose e noiose. Alcuni tessuti richiedono più attenzione di altri e certe pieghe sono difficili da appianare. Camicie, magliette, felpe e pantaloni hanno però bisogno della piastra calda...
Casa

Come cambiare il proprio copriasse da stiro

Gli accessori che devono essere tenuti all'interno di una casa, sono davvero molteplici. Oltre ai vari elettrodomestici utili per poter cucinare ogni cosa o lavare ogni capo, è necessario acquistare dei piccoli attrezzi che permettono di migliorare la...
Bricolage

Consigli per fissare l'asse da stiro alla parete

Tra i molteplici lavori domestici, stirare la biancheria è forse il più estenuante. Spesso alla noia provocata dal lavoro in sé, si aggiungono anche altri due elementi. Il primo è recuperare l'asse da stiro nei meandri dei nostri ripostigli. Il secondo...
Casa

Come togliere il calcare dal ferro da stiro

Il ferro da stiro è un elettrodomestico di indubbia utilità, che è ormai presente in qualsiasi casa. L'unico problema è che, funzionando con l'acqua, è soggetto all'accumulo del calcare che ne compromette il corretto funzionamento.Il primo segnale...
Bricolage

Come realizzare biglietti d’invito col ferro da stiro

Se siete prossimi ad organizzare una festa in occasione di una ricorrenza particolare (compleanno, matrimonio, anniversario, laurea) in cui coinvolgere amici e parenti, avrete bisogno di biglietti d'invito originali e fantasiosi. Con questa guida vedremo...
Casa

Come effettuare la manutenzione del ferro da stiro

La stiratura, seppur una pratica noiosa, garantisce biancheria e capi impeccabili, nonché perfettamente igienizzati. Come tutti gli elettrodomestici, il ferro da stiro richiede una manutenzione ordinaria. Diversamente, verrebbero compromesse le sue funzionalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.