Come salvare la carta e i documenti bagnati

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A volte può capitare di bagnare accidentalmente un libro, dei documenti o dei contanti. Ciò può avvenire rovesciando un bicchiere d'acqua o lavando in lavatrice qualcosa rimasto nelle tasche dei vestiti. La carta bagnata può essere un vero problema! Vediamo come salvare e recuperare al meglio la carta e tutti i documenti bagnati adottando qualche piccolo accorgimento!

26

Occorrente

  • Carta assorbente da cucina
  • Un ambiente poco umido
36

Le banconote!

Prima di tutto vediamo di capire quale tipo di carta possiamo salvare e con quali modalità. In questa breve guida vedremo come trattare sia le banconote bagnate sia i libri e documenti di ogni tipo. Vediamo come agire nel caso abbiamo a che fare con delle banconote accidentalmente bagnate.
Se si tratta di contanti finiti erronamente in lavatrice, dipende molto dal tipo di lavaggio effettuato e da come essi sono stati lavati. Se essi sono stati bagnati ma non eccessivamente "maltrattati" è possibile che siano ancora recuperabili! Ad esempio, se erano all'interno di un taschino chiuso, è probabile che lascandoli asciugare assieme al vestito, essi tornino in condizioni sufficientemente buone.

46

Libri e documenti!

Sebbene venga spontaneo farlo, quando si bagna un libro o un documento cartaceo, esso non va esposta direttamente ad una fonte di calore. Ciò indebolirebbe in maniera irrecuperabile le pagine che potrebbero, col tempo, iniziare a sfaldarsi.
Ciò che bisogna fare, invece, è cercare di assorbire in maniera graduale l'umidità presente nelle pagine utilizzando carta assorbente da cucina. Un buon metodo consiste nel interporre un foglio di carta assorbente tra le pagine del libro sostituendole di tanto in tanto con alcune nuove e asciutte. In questo modo il libro potrà asciugarsi in maniera graduale evitando di subire shock termici come quelli precedentemente sconsigliati!

Continua la lettura
56

Ultimo step!

Una volta effettuato questo primo step, possiamo esporre il nostro libro ad una fonte di calore. (Questa fonte di calore può essere un calorifero o un asciugacapelli, è bene ricordare che essa non dovrà essere troppo forte, altrimenti avrà un effetto contrario)
Quindi, sempre lasciando tra una pagina e l'altra dei pezzi di carta assorbente, andiamo a mettere i nostri documenti o il nostro libro vicino ad una fonte di calore. In questa fase è importante che il libro venga lassciato riposare e che non venga sfogliato o aperto troppe volte.

Seguendo il metodo proposto, potremo limitare i danni causati dall'aver rovesciato accidentalmente dell'acqua su un nostro libro o documento!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercare di mantenere una certa distanza quando si usa l'asciugacapelli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare disegni con i gessetti

Se avete sempre disegnato con matita, matite colorate e pennarelli, è arrivato il momento di provare nuove tecniche per trovare quella in cui avete davvero talento; potete cimentarvi nella tecnica del puntinismo, con tempere e pennelli, colori a olio,...
Bricolage

Come togliere la colla dai capelli

Svolgendo dei lavori di edilizia o soltanto dei ritocchi fai da te, a volte può capitare che la colla finisca accidentalmente tra i capelli. Le cose si complicano se il collante è a presa forte. Anche se non è un'impresa facile, prima di pensare a...
Casa

Come costruire una camera oscura

La prima operazione da fare è scegliere la stanza dove potrete costruire la vostra camera oscura. Una camera oscura di base deve essere dotata di acqua corrente, superfici di lavoro e deve essere possibile renderla totalmente oscura. Visto che non è...
Altri Hobby

Come costruire uno stendibiancheria elettrico

Asciugare i panni bagnati in inverno o nelle stagioni intermedie per qualcuno è un vero incubo. L'inaffidabilità del tempo rende rischioso mettere lo stendibiancheria sul balcone. In casa asciugarli è difficile, soprattutto se non ci sono fonti di...
Bricolage

Come impedire che l'argilla si attacchi sul piano

Negli ultimi anni, sempre più persone si dedicano alla creazione di nuovi oggetti, che possono essere vasi, piatti, cornici, piastrelle o semplici decorazioni per la casa. Il materiale più utilizzato è l'argilla, una tipologia di terra compatta che...
Materiali e Attrezzi

Come modellare il legno bagnandolo

Il legno rappresenta, sicuramente, il più antico materiale da costruzione utilizzato dall'uomo, che ha permesso la risoluzione di grandi problemi strutturali e la produzione di molti oggetti di utilizzo quotidiano, oltre a componenti di arredamento e...
Bricolage

Come imbottire i fermaporta

I fermaporta sono degli oggetti particolarmente utili per chiunque viva all'interno di una casa in montagna o al mare, in quanto svolgono una funzione particolarmente importante, ovvero quella di non far entrare l’aria fredda o l’aria calda a seconda...
Giardinaggio

Come moltiplicare le fresie

Le specie di fiori sono davvero tante e tra queste possiamo scegliere quelli che più rispecchiano il nostro gusto estetico oppure che si conciliano meglio con il nostro tempo libero. Tra i fiori primaverili più gradevoli di aspetto e di profumo, ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.