Come scegliere e coltivare la rosa Bernadette Lafont

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La rosa Bernadette Lafont dell'ibridatore Sauvagenot appartiene a una varietà esclusiva di un'azienda italo-francese, la Nirp. Fa parte di una gamma da poco in commercio in Italia, dal profumo molto intenso e avvolgente. Questa guida ti spiegherà come scegliere e coltivare questa pianta meravigliosa che con il suo colore fucsia rallegra e ammalia allo stesso tempo.

25

Si tratta di un vero e proprio cespuglio, noto per la sua apertura "ancienne-belle epoque" e il profumo dolcemente inebriante. Questa varietà è molto resistente alle malattie e si adatta bene anche ai climi umidi. La sua altezza varia dai settanta ai novanta centimetri. Al momento dell'acquisto, prediligi piante con vegetazione sviluppata in tutte le direzioni, ricorda che la chioma deve avere una forma tondeggiante e non deve essere mai piatta e schiacciata. I fiori nasceranno sulla parte periferica. Ti suggerisco di non acquistare soggetti spogli, con foglie deformate e boccioli scarsi perché ti troverai sicuramente davanti a una pianta debole e stressata.

35

È una varietà che può essere coltivata in ogni regione italiana. Indipendentemente dalla zona d'Italia in cui ti trovi cerca di piantarla sempre in pieno sole oppure in una zona in cui può stare all'ombra durante le ore più calde della giornata. Per avere sempre rose rigogliose, annaffiale con regolarità, è meglio evitare gli stress idrici che riducono l'intensità di fioritura e la durata delle singole rose. Ricorda che si riproducono per talea, preferibilmente in estate.

Continua la lettura
45

Il terreno adatto per la rosa Bernadette Lafont deve essere ben drenato, ricco di sostanza organica a lenta decomposizione, fresco e non compattato. Ti consiglio vivamente di evitare i terreni argillosi e sabbiosi. Per quanto riguarda la temperatura, le rose sono abbastanza resistenti al freddo ma temono abbastanza il gelo che può rovinare le prime fioriture. Per il caldo eccessivo vale lo stesso discorso. Utilizza un buon terriccio di letame sia in primavera che in autunno. Ricorda che le piante hanno bisogno di attenzioni costanti ma anche di amore e cure mirate, questo è uno dei segreti di chi ha il pollice verde. Con le piante dovrebbe instaurarsi una vera e propria "relazione", loro sono sensibili alle nostre attenzioni e risentono se sono trascurate. Se per qualche motivo, come un viaggio, devi allontanarti per un lungo periodo dal luogo in cui crescono le tue rose, incarica un amico o un parente con il pollice verde di prendersene cura.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.