Come Scegliere I Materiali E Gli Attrezzi In Base Al Colombino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il colombino, o lucignolo, si annovera tra le tecniche più antiche della lavorazione della terracotta. Tuttavia permette di modellare forme semplici per poi arrivare a quelle più complesse, come grandi vasi che potrebbero essere: giare ed orci. La lavorazione generalmente inizia stendendo, con l'aiuto di un mattarello, un disco d'argilla, da cui si ricava la base. Poi si modellano i colombini, ovvero "salamini" di creta dal diametro non superiore ad un centimetro, disposti uno sull'altro partendo dal basso. In questa maniera poi, aiutandosi con le mani, si dà forma all'oggetto, che successivamente prevede la levigatura ed eventuale decorazione. La guida che segue vuole essere un aiuto per tutti coloro che cercano delle utili informazioni su come scegliere i materiali e gli attrezzi in base al colombino.

26

Occorrente

  • argilla refrattaria
  • cutter
  • tornio, girella o lastra in marmo
  • tavola in legno grezzo
  • spugnetta da cucina
  • spatola e raschino
  • cavetto d'acciaio
36

In qualsiasi lavorazione, per una buona riuscita del lavoro, è consigliabile utilizzare gli strumenti e gli attrezzi adeguati. Per cominciare, bisognerà acquistare l'argilla più idonea. In commercio ne esistono diversi tipi che, si contraddistinguono dai processi geologici avvenuti alla posizione dei depositi. La caratteristica principale della creta è la plasticità, che la rende modellabile, capace di assumere qualsiasi forma e, mantenerla anche dopo la cottura.

46

Per la lavorazione con la tecnica del colombino, la migliore fra tante è l'argilla refrattaria che dona maggiore stabilità all'intera composizione. È capace di resistere per lunghi periodi alle alte temperature del forno, senza reagire chimicamente con altri eventuali materiali con cui si trova a contatto. È burrosa al punto giusto e porosa. L'unico svantaggio è quello di essere capaci, saperla lavorare e, schiacciarla al fine di renderla liscia.

Continua la lettura
56

Per potere agevolare la modellazione, si consiglia di usare una tavola in legno grezzo o in masonite, da poggiare sul piano di lavoro. Tornerà utile per spianare la lastra d'argilla ed i vari pezzi che compongono l'oggetto. Per poter manipolare la creta, in tutte le sue angolazioni, occorrerà procurarsi un tornio o girella. L'uso della spatola ed il raschino in gomma, ci torneranno utili per levigare, rifinire e togliere gli eccessi. Non possono mancare: un cavetto d'acciaio per tagliare le lastre d'argilla (o in alternativa un filo sottile dello stesso metallo tra due legnetti); un cutter per tagliare i colombini; una spugnetta da cucina e pennelli di diverse dimensioni per la pittura. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'argilla refrattaria resiste maggiormente alle alte temperature del forno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare un vaso di DAS

La realizzazione di oggetti das è abbastanza semplice e comune. Le tecniche che si possono utilizzare sono svariate: con un tornio, con la lavorazione a colombino, etc. In ogni caso si dovrà avere un minimo di esperienza ma, considerando che anche i...
Bricolage

Come Modellare L'Argilla Con La Tecnica A Lucignolo

La tecnica a lucignolo, detta anche colombino (termine usato per indicare una particolare lavorazione dell'argilla), da parte delle popolazioni del Sud America, ed esteso impropriamente anche all'artigianato delle popolazioni europee. Essa è stata utilizzata...
Materiali e Attrezzi

Come impastare e modellare l'argilla

Argilla è il termine che definisce un sedimento non litificato estremamente fine (le dimensioni dei granuli sono inferiori a 2 μm di diametro) costituito principalmente da allumino-silicati idrati appartenenti alla classe dei fillosilicati. I minerali...
Bricolage

Come decorare l'argilla

L'argilla è uno dei tanti minerali della terra e, più precisamente, rappresenta un insieme di vari tipi di minerali tra cui l'oro e il ferro, solo per citarne alcuni. Questa varietà di minerali, mescolati tra loro, fanno sì che l'argilla assuma diverse...
Bricolage

Come realizzare lo stile bucchero con la ceramica

Se ti piace l'effetto lucente negli oggetti di arredo della tua casa, ma non vuoi rinunciare alla solidità della ceramica, ecco la giuda che fa per te. In questa guida, infatti, troverai come realizzare lo stile bucchero con la ceramica, senza compromesso...
Bricolage

Come riciclare la creta e l'argilla

Quando capita di avere in casa dei materiali che andrebbero gettati via, possiamo prendere in considerazione l'idea di poter dare una nuova vita a quest'ultimi. La tecnica del riciclo infatti ci consente di poter ottenere e realizzare qualcosa di veramente...
Bricolage

Come purificare i cristalli con l'argilla

In base alla tradizione, i cristalli assorbono con estrema semplicità l’energia dell’ambiente circostante che, con il tempo, può andare ad alterare la loro struttura molecolare, limitandone qualità e benefici. Per questo motivo, è necessario sottoporre...
Bricolage

Come fare una targa di terracotta

In casa è possibile preparare molte idee per rendere originali degli oggetti. Per esempio per abbellire al meglio le camere della nostra casa, vengono ricreati dei vasi o dei semplici portacenere. I materiali che vengono utilizzati per la creazione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.