Come Scegliere Il Chiodo Giusto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Diversi accessori metallici vengono usati per unire pezzi di legno fra di loro o per fissarli su supporti. Essi vengono, di conseguenza, definiti con il nome generico di ferramenta. Tra di essi ricordiamo i chiodi che si distinguono dalla lunghezza in millimetri, dalla grossezza o diametro e dalla forma della testa. Scegliere il chiodo giusto in base al lavoro che dovremo eseguire è molto importante per poter ottenere un buon risultato. In questa guida, quindi, vedremo come fare per riuscire a scegliere il giusto chiodo da utilizzare.

28

Occorrente

  • chiodi di vario tipo
38

Il Chiodo a sezione tonda è ideale per tutti quei lavori che necessitano di robustezza e solidità: ha un solo difetto e cioè che rimane visibile quindi esteticamente non è l'ideale. Usatelo su assi di grosse dimensioni altrimenti il gambo potrebbe spaccare il legno. Potrete trovare questi chiodi nelle dimensioni che vanno da 19 a 150 mm. Se invece necessitate di un chiodo che non spacchi il legno e che sia adatto ai lavori di falegnameria, dovrete usare il chiodo a sezione ovale. Potrete annegare la sua testa nel legno e coprirlo con lo stucco o il turapori; misura dai 13 ai 150 mm.

48

Il chiodo senza testa è adatto per tutti gli usi perché è sottile ed ha una testa piccolissima che potrete inserire fin sotto la superficie per poi stuccare. Misura dai 13 ai 150 mm. Se vi serve un chiodo per lavori di ebanisteria, molto sottile, a sezione tonda, con la testa piccolissima, dovrete usare la semenza per pannelli che misura dai 13 ai 50 mm e che potrete trovare anche con il gambo a spirale.

Continua la lettura
58

La bulletta a sezione tonda ha una testa larga ed è l'ideale se dovrete eseguire lavori di tappezzeria. Potrete usarlo infatti, per fissare i tessuti al legno o per fissare tappeti. Può essere color rame, cromo o bronzo e la misura della testa va da 3 a 13 mm. Se dovete fissare delle modanature, potrete usare il chiodino spezzabile che presenta la testa spianata ed è piccolissimo. Lo potrete spezzare alla misura desiderata se disponete di una misura troppo lunga. Varia dai 13 ai 50 mm.

68

Lo spillo da compensato è il chiodo giusto se dovete inchiodare dei piallacci perché ha la testa sfaccettata che penetra sotto la superficie. Misura dai 19 ai 38 mm. Se dovete fare dei lavori di carpenteria il chiodo giusto è il cancano, ottimo per fissare le assi del pavimento. La sua testa incide il legno senza però spaccarlo. Se invece dovete fissare un pannello di legno alla muratura userete lo spillo per muratura in acciaio temprato che riesce a penetrare nel muro. Misura dai 19 ai 100 mm.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come Inchiodare

Apparentemente piantare un chiodo sembra essere un'impresa facilissima, ma invece, non è sempre così semplice. Magari ti è capitato di spaccare il legno o di non ottenere il risultato che avevi previsto o una tenuta abbastanza resistente. Con questi...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare correttamente il martello

Esistono diverse tipologie di martello e queste variano in base al tipo di lavoro che viene svolto: il falegname, il muratore o anche in casa per piccole lavorazioni. Poi esistono anche quelli elettrici che sono più facili da trovare nei cantieri, in...
Bricolage

come formare un cerchio a tre strati con la string art

Esistono moltissime tecniche di disegno che consentono la realizzazione di moltissime ottime composizioni. Saper disegnare è una capacità che non tutti possiedono, ma è sempre possibile apprendere nuove tecniche sia per i neofiti, sia per le persone...
Altri Hobby

Come personalizzare un chiodo in pelle con le borchie

Ultimamente le borchie sono tornate di moda; esse infatti sono utilizzate per decorare i capi di vestiario. Allo stesso tempo le borchie rappresentano un dettaglio importante per gli accessori quali: borse e cinture. Basta osservare con attenzione le...
Bricolage

Come piantare chiodi o avvitare viti più facilmente

Spesso vi sarà capitato di dover piantare un chiodo o di dover avvitare una vite, ma di riuscirci solo dopo mille tentativi e con molta difficoltà. Dopo aver piantato un chiodo può accadere che si stacchino pezzi di intonaco, che si sfili con facilità...
Casa

Come estrarre dei chiodi da tavole di legno o dal muro

Gli amanti del bricolage sapranno quanto è facile piantare un chiodo in modo errato dentro una tavola di legno. Gli errori sono sicuramente di varia natura: l'oggetto di metallo potrebbe infatti piegarsi e dunque essere impossibilitato a continuare la...
Bricolage

Come piantare i chiodi

Piantare i chiodi in una parete di cemento o in un pezzo di legno è un lavoro che può sembrare semplice ed alla portata di tutti, ma in realtà si tratta di un'operazione piuttosto delicata che, se non viene eseguita in maniera corretta, può avere...
Casa

Come e dove fissare chiodi sulle pareti

La maggior parte dei lavori, sia che siano dei lavori di casa, di falegnameria, di costruzione in generale, prevedono il fissaggio di vari elementi tra loro tramite l'utilizzo di collanti, e altri materiali innovativi che garantiscono un ottima tenuta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.