Come scucire un ricamo fatto a mano

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La passione dei ricami fa parte della nostra tradizione culturale; sin da piccole le nostre nonne ci insegnavano i piccoli trucchi del mestiere. Se abbiamo la passione dei ricami fatti a mano, sappiamo quanta dedizione e quanta attenzione richiedano. Spesso potremmo incorrere in alcuni errori, o in alcuni punti messi in maniera sbagliata, in questo caso potremmo essere costretti a scucire il tutto per ricominciare. Oppure, se vogliamo togliere un ricamo già terminato, che non ci piace più e che vogliamo cambiare successivamente, dovremmo intervenire in maniera radicale per scucirlo. Vediamo allora come scucire un ricamo fatto a mano.

27

Occorrente

  • Rasoio usa e getta
  • Pinzette
37

Usare gli strumenti adatti

I ricami fatti a mano, sui vestiti o su delle tele, possono essere anche facilmente scuciti. Spesso potremmo voler togliere quel particolare ricamo perché non ci piace più o perché vogliamo sostituirlo. Per un lavoro più pulito, dovremmo eseguire delle tecniche specifiche, che solo chi è esperto in materia potrà aiutarci. Se siamo alle prime armi, potremmo tranquillamente eseguire delle tecniche molto spartane, ma ugualmente efficienti. Poi in questo caso si tratta di togliere un ricamo fatto a mano per sempre, senza che lasci più alcun segnale della sua esistenza. Per far questo basterà munirci di un semplice rasoio usa e getta.

47

Come intervenire

Utilizzando un rasoio a doppia lama, potremmo partire a compiere la nostra operazione di scucitura, partendo dal retro del lavoro su cui vogliamo intervenire. Quindi possiamo cominciare a rasare via i fili del nostro ricamo fatto a mano. Sarà un lavoro molto semplice, soprattutto se il ricamo sarà anche abbastanza piccolo, ci vorrà davvero poco tempo. Cominciamo a raschiare, facendo attenzione a non danneggiare il resto della stoffa. Facciamo attenzione a togliere anche i residui di stabilizzatore. Pian piano il nostro ricamo fatto a mano tenderà a disfarsi.

Continua la lettura
57

Intervenire sulla parte frontale

Per togliere però radicalmente il ricamo dovremmo intervenire non solo dal retro, ma anche dalla parte frontale. Quindi mettiamo di nuovo il ricamo al dritto e cerchiamo di scucire il restante disegno, intervenendo con delle semplici pinzette. In questo modo riusciremo a togliere la parte di ricamo ancora presente, ed i vari pezzi di filo che si troveranno ancora intersecati nella stoffa.

Una volta che avremo terminato di scucire tutto il nostro ricamo fatto a mano, sarebbe consigliabile spazzolare delicatamente tutto il capo in questione. Poi potremmo lavarlo, in modo tale di eliminare definitivamente tutti i segni del vecchio ricamo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo di nuovo ricamare sulla stessa area, una volta che il ricamo sarà tolto, sarebbe opportuno non lavare il capo
  • Operiamo in questo modo su tovagliette, cuscini o stoffe
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come incorniciare un ricamo punto croce

Quella del ricamo punto croce è una tecnica che ci consente di realizzare dei decori e dei disegni di diversa dimensione su di una tela, un canovaccio, su del lino a trama larga oppure anche a trama regolare. Oggi sono molto numerosi gli appassionati...
Cucito

Ricamo: punto antico

Il ricamo è un'arte antichissima, presente già nell'antico Egitto, della quale però non abbiamo testimonianze tangibili data la scarsa resistenza al tempo, ma presenti solo sui geroglifici. Dopo questi brevi ma doverosi cenni storici possiamo passare...
Cucito

Come fare il ricamo ad applicazione

Il ricamo è una vera e propria arte, che spesso si tramanda di generazione in generazione. Ma se in famiglia non abbiamo nessuno che sia mai riuscito ad appassionarsi a quest'arte, non è il caso di farne un dramma; infatti, basta soltanto un minimo...
Cucito

Come fare il punto piatto per ricami

Se amate il ricamo e desiderate sapere come eseguire il punto piatto (o pieno), seguite questa guida e, in modo semplice e veloce, imparerete a realizzare degli splendidi ricami su tele, meravigliose decorazioni su cuscini e fantastiche tende. In questo...
Cucito

Ricamo: come realizzare il punto avvolto

L'arte del ricamo viene tramandata da generazione a generazione. Ricamare, una volta imparata la giusta tecnica e manualità, non è poi così difficile. Bisogna comunque avere una certa passione e soprattutto pazienza. Esistono vari tipi ricami differenti,...
Cucito

Come realizzare una tovaglia con ricamo a punto croce

Fin da tempi remoti, moltissime donne si sono dedicate alla lavorazione di asciugamani, tovaglie e ricami vari, per impreziosire le proprie case e per creare corredi da regalare alle proprie figlie una volta sposate. I tempi cambiano, ma la passione per...
Cucito

Come apprendere il punto croce

Per tutti coloro che vorrebbero approcciare l’arte del ricamo ma hanno troppa paura di fare errori irreparabili, esistono alcune tipologie di punto praticamente considerate alla portata di tutti. Il principe di questi punti è senza ombra di dubbio...
Cucito

Come Realizzare Il Punto Smerlo

Un tempo non esisteva una sola donna che non sapeva ricamare. Si imparava da adolescenti o prima ancora e quest'arte veniva tramandata da madre in figlia, da una generazione all'altra. Le donne fino in tenera età, dovevano conoscere come gestire i lavori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.