Come seminare e coltivare i cetrioli

dalla redazione O2O difficoltà: media

Come seminare e coltivare i cetrioli Il cetriolo è una pianta originaria delle regioni himalayane, coltivata per i frutti, che si consumano freschi o conservati sotto aceto. Le foglie sono verde scuro sulla pagina superiore e verde-grigiastre inferiormente. I fiori, unisessuali, si formano sulla stessa pianta; sono campanulati, con calice verdastro e corolla verde-giallastra, divisa fin quasi alla base in 5 lobi acuti. I fiori maschili sono riuniti in gruppi di circa cinque all'ascella delle foglie; quelli femminili, anch'essi ascellari, sono solitari o riuniti a coppie. I frutti sono bacche polpose (peponidi), oblunghe o cilindriche, di lunghezza variabile, al momento della maturazione completa, da dieci a cinquanta centimetri, talvolta con costolature longitudinali, a superficie liscia o bitorzoluta.

Assicurati di avere a portata di mano: semi di cetriolo

1 Come seminare e coltivare i cetrioli Al momento della raccolta, che viene effettuata quando i frutti non hanno raggiunto lo sviluppo completo, esternamente sono verdi o bianchi; la polpa è bianca o verde chiarissimo, acquosa, di sapore leggermente amaro, e contiene numerosi semi appiattiti, bianchi, gialli o grigiastri. Le varietà vengono suddivise in due gruppi: per il consumo diretto e per i sottaceti. Quelli che appartengono al secondo gruppo producono frutti di minori dimensioni.

2 Come seminare e coltivare i cetrioli La coltivazione del cetriolo richiede un terreno argilloso, fresco, esposto al sole e lavorato in profondità. La concimazione si esegue al momento della semina che generalmente avviene in aprile-maggio. Si praticano delle buche distanti 1 metro l'una dall'altra; si dispongono cinque semi alla profondità di due centimetri, facendo attenzione che non si tocchino fra loro. Dopo la semina è necessario annaffiare di frequente per favorire la nascita delle piante. Quando queste sono diventate alte qualche centimetro si provvede ad eliminare le più deboli lasciando solo le più robuste.

Continua la lettura

3 Come seminare e coltivare i cetrioli Le cure principali da dedicare al cetriolo sono le annaffiature da eseguire quando il terreno è asciutto e le sarchiature se la terra è troppo compatta; è importante anche tenere libero il terreno da erbe infestanti.  Le piante di cetriolo possono crescere sia strisciando sul terreno, sia arrampicandosi su sostegni, costituiti da pali inclinati di 60 gradi, fra i quali vengono tesi fili di ferro, reti metalliche o canne.  Approfondimento Come seminare e coltivare le zucchine (clicca qui) Generalmente, se il terreno non è troppo umido, i cetrioli da consumo diretto si lasciano crescere striscianti; al contrario, le varietà adatte alla produzione di sottaceti si fanno crescere su sostegni.. 

4 Un'operazione molto importante è la cimatura, allorchè le piante sono alte dieci centimetri si esegue la prima, mozzando la cima dello stelo sopra la seconda foglia; le due branche laterali verranno cimate sopra la terza foglia e le branche che nasceranno sotto questo taglio devono essere cimate sopra la quarta foglia. Questa serie di cimature ha lo scopo di non far produrre più di dieci frutti per esemplare.

5 Come seminare e coltivare i cetrioli La raccolta dei cetrioli da consumare freschi si effettua circa tre mesi dopo la semina; nel caso dei sottaceti si inizia a raccogliere dopo due mesi. Il momento esatto nel quale iniziare questa operazione si stabilisce osservando i frutti: per i cetrioli da consumare freschi si comincia quando hanno raggiunto dimensioni pari a 2 terzi di quelle tipiche della varietà a maturazione completa; nel caso dei cetrioli da sottaceti la raccolta si inizia quando i frutti hanno raggiunto le dimensioni desiderate.

Come coltivare la cipolla Come coltivare le patate Come coltivare la barbabietola Come coltivare i finocchi

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili