Come seminare e coltivare i peperoni

Difficoltà: difficile
Come seminare e coltivare i peperoni
ortosemplice.it
14

Introduzione

Il prelibato peperone (dal latino Capsicum), si colloca tra le piante erbacee annue della famiglia delle Solanacee, diffusamente coltivate in molte delle regioni temperato-calde. È un ortaggio alquanto apprezzato per i suoi frutti commestibili a bacca non polposa, dalle caratteristiche ed inconfondibili tonalità verdi, gialle o rosse, contenenti una elevata quantità di piccoli semi giallognoli. Il procedimento esposto nei passi a seguire, accompagnerà il curioso lettore alla minuziosa spiegazione su come seminare e coltivare questo prezioso esemplare, ricco di proprietà benefiche, di potenti antiossidanti e di vitamina C, salutari per l'intero organismo.

Come seminare e coltivare i peperoni
ortosemplice.it
24

Le piante di peperone (o di peperoncino dolce o piccante) vengono coltivate nel nostro Paese annualmente. È possibile attuare una semina direttamente a dimora per quanto riguarda i peperoncini. Per quel che concerne il frutto grande, qualora si presentasse l'occasione di seminare in una serra appositamente temperata, dovranno essere preparate in semenzaio le piante di ridotte dimensioni, a partire dal periodo che intercorre tra febbraio-marzo. Dalla fine del mese di aprile alla prima metà di maggio, si potranno ottenere delle piante di peperone alte 5-10 centimetri circa, e questo offrirà l'eventualità di porle a dimora.

Come seminare e coltivare i peperoni
parks.it
34

La loro coltivazione dovrebbe avvenire in un terreno soffice ed accuratamente drenato, ma non compatto e sabbioso in misura eccessiva. Per procedere con la coltura, le piante dovranno essere poste ad una distanza di circa 40-50 centimetri l'una dall'altra, in un luogo che risulti al contempo adeguatamente soleggiato ed al riparo dalle raffiche di vento. In ciascun lato si potrà porre un apposito tutore, per permettere loro di crescere dritte durante lo sviluppo. Periodicamente (una volta ogni 10-15 giorni), andrà sarchiato il terreno circostante, al fine di evitare la spiacevole crescita di erbacce infestanti, che potrebbero danneggiare la pianta stessa.

Come seminare e coltivare i peperoni
bricoliamo.com
44

L'ultimo passaggio di questo processo piuttosto lento e laborioso, prevederà di annaffiare le piccole specie in maniera copiosa e reiterata, specialmente nel periodo dei mesi più caldi o comunque in caso di totale assenza di piogge. Quando inizieranno a notarsi alcuni frutti (in numero variabile da 5 a 7), si dovranno cimare le foglie posizionate più in alto, cosicché non ne crescano altre, e gli sforzi siano esclusivamente dedicati alla produzione ed allo sviluppo di nuovi frutti. Il solfato di potassio, utile ad incrementare il metallo alcalino nel terreno, potrà agevolare la loro maturazione.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide