Come seminare e coltivare la brassica juncea

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Riuscire a coltivare e a mantener viva la propria pianta preferita è uno degli obiettivi maggiormente ambiti dalle persone. La soddisfazione di poter vedere il proprio balcone, giardino fiorito è sicuramente qualcosa di molto appagante: purtroppo, non è sempre facile raggiungere questo obiettivo. Può capitare, infatti, che la mancanza di tempo, le condizioni climatiche avverse o qualche parassita possano, da un momento all'altro, causare il decesso della pianta e rendere vani tutti gli sforzi impiegati. Fortunatamente, però, la situazione non deve essere sempre così drammatica, anche grazie all'esistenza di alcune guide fai da te che vi permetteranno di conoscere a fondo la vostra vegetazione e di poterla coltivare nel migliore dei modi: in questo caso parleremo di una particolare tipologia di pianta erbacea. Nei passi successivi verrà spiegato come seminare e coltivare la Brassica Juncea, evidenziando, attraverso la descrizione dei particolari più rilevanti, quali sono le caratteristiche fondamentali di tale processo.

26

Occorrente

  • Appezzamento di terra
  • zappa
  • semi
  • acqua
  • antiparassitario
36

La Brassica juncea è una pianta perenne che può essere seminata e coltivata in ogni stagione: poiché la sua crescita è molto veloce, è difficile che quest'ultima risenta del clima e questo particolare influisce positivamente sulla sua longevità. Innanzitutto, scegliete un appezzamento di terra adatto che sia abbastanza poroso da poter permettere con facilità il passaggio dell'acqua. Per aiutarvi in questo processo, saltuariamente, fate respirare la terra, smuovendola delicatamente con la zappa.

46

Quando la terra avrà "respirato" a sufficienza, spargete i semi della Brassica Juncea e ricoprite il tutto con un sottile strato di terra: questa operazione vi permetterà di tenere i semi al sicuro dalla vista degli uccelli. Prima che la pianta dia vita ai primi germogli, è consigliabile tenerla in un posto abbastanza soleggiato, ma non eccessivamente: se la piantate d'inverno è possibile che la dose di sole non sia adeguata e questo fatto potrebbe ritardare la germogliatura. Dopo questo avvenimento, dovrete curarvi solo del fatto che la vostra Brassica Juncea non si riempia di foglie appassite.

Continua la lettura
56

Per quanto riguarda l'annaffiatura, cercate di non esagerare con l'acqua, perché un eccesso potrebbe provocare la morte della pianta stessa. Essendo un'erbacea, non necessita di concime o di una cura particolare; perciò potete stare sicuri del fatto che crescerà con una certa facilità. Se doveste riscontrare la presenza di animaletti, è bene che usiate un antiparassitario in modo da liberare la pianta da questi fastidiosi insetti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il cavolo cappuccio

La coltivazione di verdure ed ortaggi richiede un minimo di esperienza, ed un piccolo apprezzamento di terreno o qualche vaso rettangolare molto capiente, che consenta di realizzare un piccolo orto anche quando non si possiede un giardino. Alcune coltivazioni...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo: tecniche e consigli

Il cavolo è uno degli ortaggi più consumati, soprattutto nel periodo subito successivo all'estate, e diventa un perfetto accompagnamento per le tipiche ricette mediterranee. Il cavolo appartiene a una famiglia molto estesa, ovvero la famiglia delle...
Giardinaggio

Come coltivare il Cavolfiore

Se siamo degli amanti del giardinaggio e ci piacerebbe riuscire a creare un piccolo spazio dove coltivare i nostri ortaggi nel nostro giardino, ma non abbiamo mai avuto modo di apprendere tutte le tecniche necessarie per riuscire a far crescere e curare...
Giardinaggio

Come coltivare le rape

Chi possiede un piccolo giardino sul quale poter coltivare qualcosa, sa bene quanto sia importante conoscere nelle specifico tutte le tecniche e metodiche necessarie per ottenere il massimo dei risultati. Ad esempio la coltivazione degli ortaggi non richiede...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo verza

Il cavolo verza è un ortaggio facile da coltivare e delizioso da mangiare. Fa parte della famiglia delle brassica oleracea. Non ha radici molto profonde. È caratterizzato da un fusto dritto e non supera i 30 centimetri di altezza. Ha la forma di una...
Giardinaggio

Come seminare il sedano

L'Apium graveoleons più comunemente chiamato sedano è un ortaggio appartenete alla famiglia delle Apiaceae. Sin dall'antichità questa specie erbacea veniva considerata come una pianta medicinale. Effettivamente, il sedano ha molteplici proprietà che...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior parte degli orticoltori spende il suo tempo cercando di ottenere risultati visibili...
Giardinaggio

Come seminare fiordalisi e margherite

I fiori, splendido dono della natura, rallegrano e colorano ogni ambiente. Nella stagione primaverile specialmente, il loro profumo e la loro vista attraggono ognuno di noi. Se amiamo i fiori, anche se il giardinaggio non è esattamente il nostro forte,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.