Come Si Realizza Il Punto Broccatello

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il punto broccatello è un tipo di ricamo particolare. Questo si distingue per la sua leggerezza di fondo. Il lavoro finito è molto leggero e va fatto, preferendo tinte pastello. Si può eseguire utilizzando il cotone mouliné, che alla fine risulta con l'assenza di contorno netto. È un'astrazione sul tema-ricamo e si esprime con rigore quasi grafico. Distribuendo così, il colore con una misura che copia le trasparenze dell'acquerello. Nella seguente guida vi spiego come realizzare il punto broccatello.

28

Occorrente

  • Ago
  • filo
  • carta carbone
38

Per realizzare il punto broccatello, dovete adoperare tessuti leggerissimi e cotoni esili. Inoltre, per la riuscita di un buon lavoro vi consiglio di usare il telaio tondo. In questo modo otterrete una finitura del punto perfetto e raffinato. Dopo, che avete scelto il ricamo passate a disegnarlo. Questo lo potete disegnare a mano libera. Oppure ricalcando lo schema con la carta carbone. Il punto broccatello è una variante del punto stuoia; il filo teso viene avvolto da piccoli punti obliqui, ma resta isolato dagli altri. L’effetto finale è piuttosto sfumato e impreciso: ricorda un vecchio broccato consunto.

48

Per eseguire con precisione il punto broccatello riproducete il disegno (prima sulla carta e poi sul tessuto) senza segnare i contorni, ma riempiendo la superficie con tratti paralleli sui quali lancerete i vari fili. I tratti del disegno, a prescindere dal motivo, devono andare tutti nella stessa direzione e seguire la trama o l’ordito del tessuto. Per il punto broccatello utilizzate, di preferenza, filati in tonalità sfumate, che valorizzano la caratteristica del ricamo. Lo si utilizza per lo più per riempire foglioline allungate o petali sottili.

Continua la lettura
58

Il disegno, oltre a segnare il contorno, deve tracciare anche una linea trasversale. Uscite con l’ago sul dritto del lavoro, sul margine inferiore del disegno; entrate nel punto opposto, sul margine superiore e riuscite alla sinistra del filo teso sulla traccia trasversale. Rientrate orizzontalmente a destra del filo teso e riuscite sul margine inferiore, in un punto più o meno vicino al precedente punto di uscita. I fili possono essere più o meno ravvicinati: i trattini orizzontali però dovranno essere uno vicino al altro quasi a segnare una specie di impuntura. Il punto romanico può essere completato da un punto erba che delimiti più nettamente i contorni, specialmente nel caso che i trattini siano molto distanziati. Anche il punto festone, può essere utilizzato per la copertura di motivi di ricamò, in particolare modo di piccole foglie o petali.

68

Eseguitelo in due giri, uno di andata che segna, con la costina, il margine inferiore del disegno, e uno di ritorno che segna il margine opposto. Per eseguire il secondo giro voltate il lavoro in modo da poter lavorare con la costina in basso. L’effetto della sovrapposizione dei due festoni è ancora più evidente se i due giri vengono eseguiti in tinte diverse. Nel secondo giro i punti si inseriscono negli spazi intermedi del giro precedente. Nel eseguire il secondo giro evitate di passare sopra la costina del punto precedente: per farlo occorre inserire l’ago al di sotto del trattino che costituisce appunto la costina. Potete impiegare questo punto, che crea un notevole spessore di ricamo, soprattutto in lavoro di tipo rustico; si valorizza se accompagnato dal punto catenella o dal punto margherita.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere attentamente la guida.
  • Una volta scelto il ricamo che può essere disegnato a mano libera o con carta carbone la tecnica del punto broccatello predilige che i fili lasciati da un esterno all'altro del motivo da ricamare non sono addossati l'uno all'altro ma distanziati e si stendono a intervalli quasi ad imitare un tratteggio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare il ricamo a intaglio

Il ricamo è un'arte molto antica che si tramanda di generazione in generazione. Il ricamo ad intaglio è una particolare tecnica conosciuta anche con il nome di "Guipure" e rappresenta sicuramente il ricamo per eccellenza. Si tratta di un'arte diventata...
Cucito

Come realizzare il punto Richelieu

Il ricamo a intaglio nasce nella Francia del 1600 e, nella sua forma più tipica, prende il nome del cardinale Richelieu, ministro di Luigi XIII: è per sua iniziativa che alcune provette ricamatrici, venute da Venezia, inventano un ricamo in bianco,...
Cucito

Come realizzare una rosa con il silk ribbon

Con questo nome, silk ribbon (nastro di seta), viene indicata una tecnica di ricamo molto creativa che comporta l'impiego di nastri colorati (tra l'altro molto difficili da reperire) al posto dei normali filati. I nastri possono essere infilati nella...
Cucito

Come Si Realizza Il Punto Passato O Piatto

Uno dei più rappresentativi di tutta la vastissima famiglia dei punti di ricamo è il punto piatto o passato, aperto ad una larghissima gamma di applicazioni, tanto che non esiste quasi ricamo dove non faccia la sua comparsa. Adatto a motivi sia ridotti...
Cucito

Come Si Realizza Il Punto Raso Cinese

Tra i punti di copertura, il più raffinato e prezioso è il punto raso cinese. È conosciuto inoltre anche come ''punto pittura'', proprio per la sua caratteristica essenziale: quella d riprodurre con un filo colorato gli effetti sfumati e le tonalità...
Cucito

Come si realizza il punto gigliuccio

Il punto gigliuccio, con il suo fascino retrò, è l'ideale per impreziosire tutta la biancheria della casa. Non sapete qual è? Andate nell'armadio e prendete le vecchie lenzuola della nonna, con ogni probabilità troverete il punto gigliuccio. Il ricamo...
Cucito

Come Si Realizza Il Nido D'Api

Il ricamo smock ha origine in Inghilterra ed ha radici antichissime. Veniva usato per arricciare il collo e i polsini delle camice delle donne inglesi che le indossavano sotto gli abiti. Oggi questo tipo di ricamo lo troviamo soprattutto in Bulgaria,...
Cucito

Come Si Realizza Il Punto Ombra

Il cucito è un hobby molto antico. Ci sono un'infinità di tecniche conosciute per realizzare diversi tipi di cuciture. Fra questi vi è il punto ombra, un nome di pregio per questa tecnica di cucito che fa già parte del ricamo ad alto livello, anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.