Come sistemare un mobile graffiato

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I mobili che arredano le proprie abitazioni sono soggetti ad invecchiamento e a danneggiamento, a causa degli agenti atmosferici, all'azione di parassiti, quali tarli, o di animali domestici. Tuttavia, anche un'eccessiva disattenzione degli adulti e dei bambini può portare a danni di qualsiasi genere. Quindi, a lungo andare i mobili possono presentare degli antiestetici graffi, solchi o piccoli forellini. In questa guida esaminiamo come è possibile procedere per sistemare un mobile graffiato.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Encausto di cera - olio di lino cotto - stick - pennarelli
37

Il primo aspetto che si andrà ad analizzare riguarda l'entità del danno che ha subito il mobile, nonché il materiale di cui è composto quest'ultimo. Quindi, si deve individuare il legno usato per realizzare il mobile e, chiaramente, la tinta. Nel caso in cui il danno è stato provocato da parassiti, quali tarli, si deve agire ricorrendo all'uso di un prodotto antitarmico. Successivamente, si procederà con la ristrutturazione e con l'eliminazione dei graffi, attraverso varie metodologie.

47

L'encausto di cera vergine rappresenta uno dei prodotti maggiormente usati per sistemare i graffi. Si ottiene mescolando la trementina e la lacera vergine. Questo composto deve essere passato sulla superficie da trattare, per mezzo di un pennello o, preferibilmente, con un tampone. Un'altra possibilità consiste nell'utilizzo dell'olio di lino cotto, che presenta lo stesso colore del mobile (ad esempio, noce, mogano, o altro). L'encausto di cera vergine deve essere preparato su un fornello, preferibilmente elettrico, in modo da evitare eventuali incidenti legati alla sua infiammabilità. L'olio di lino cotto può, invece, essere applicato con un tampone in più passate, lasciando il tempo necessario per far asciugare il mobile, tra una mano e l'altra. Infine, quando sono presenti dei danni di entità minore, si può ricorrere a degli stick presenti in commercio ed acquistabili presso Brico center, ferramenta e vari negozi di hobbystica.

57

Gli stick rappresentano il metodo più facile e sbrigativo per sistemare graffi di varia entità, che possono aver danneggiato l'estetica del mobile. Le tavole, le consolle, i ripiani dei mobili sono tutte quelle parti della casa maggiormente esposte ad usura. In commercio esistono opportuni stick (o bastoncini di cera), realizzati in una vasta gamma di colorazioni. Occorrerà prestare molta attenzione nello scegliere, con precisione, la tonalità del bastoncino da acquistare. Chiaramente, se il colore dello stick si avvicina a quello del mobile, l'intervento di manutenzione (quindi il graffio) si noterà in misura minore. Non dobbiamo, comunque, dimenticare che se il danno è ben più profondo di un semplice graffio, la nuova lucidatura completa del mobile permane la soluzione ideale.

67

Se il mobile su cui intervenire è realizzato con lacche, diventa necessario acquistare degli smalti specifici e procedere con molta precisione, scegliendo il colore opportuno. Si procederà, riparando il graffio, riempiendone la superficie con un sottile strato di vernice applicata con un pennello. Infine, si possono comprare dei pennarelli prodotti in una vasta scala di colorazioni e tonalità, che presentano una punta lievemente arrotondata. Premendo con la stessa, si coloreranno fori e graffi profondi. Però, in questo caso sono preferibili gli stick, in quanto funzionano anche da riempitivi. Fare la massima attenzione ai propri mobili, cercando di mantenerli sani e belli al tempo stesso. Se il mobile ha un valore discreto e non si ha buona dimestichezza con l'arte del fai da te, converrà rivolgersi ad un buon falegname o restauratore il quale sistemerà il danno.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutate l'intervento da compiere con attenzione

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti