Come smontare un doppio vetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete necessità di sostituire un vetro di una delle finestre della vostra casa, perché si è accidentalmente crepato o rotto durante un urto improvviso a causa di un forte vento, o perché volete metterne uno nuovo, questa guida è proprio ciò che fa per voi. Nei successivi passaggi, infatti, vi illustrerò come smontare un doppio vetro nella maniera corretta. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Martello
  • occhiali protettivi
  • guanti resistenti
  • pinza
  • nuovo vetro
  • stucco
  • silicone
  • carta vetrata
37

Innanzitutto, per quanto riguarda i vetri doppi, la prima informazione da sapere, è che sono formati da due lastre di vetro unite tra loro da una guarnizione a base siliconica. Se all'interno di tale vetro si forma una condensa, una lesione o qualsiasi altro difetto e avete l'esigenza di sostituirlo, bisognerà seguire dei piccoli accorgimenti che vi permetteranno di smontarlo nella maniera corretta. Per una questione di sicurezza, è sempre meglio sostituire ogni vetro lesionato o rotto soprattutto se in casa vi sono dei bambini molto piccoli, dato che potrebbero inavvertitamente sfiorarlo con conseguenze non proprio piacevoli.

47

La struttura di una finestra, è sempre la stessa anche se lo spessore del vetro può essere più o meno doppio. Successivamente, se il vetro da smontare è eccessivamente rotto, procuratevi innanzitutto un martello per rimuovere il vetro, sempre proteggendovi le mani indossando dei guanti molto resistenti e adatti a questo tipo di lavoro. Anche gli occhi dovranno essere riparati, poiché quando farete forza per smontare i pezzetti di vetro rimasti, correrete il rischio di beccarvi qualche scheggia negli occhi. Arrivati a questo punto, se avete difficoltà visto lo spessore del vetro, potete eliminare i pezzi più duri con una pinza adatta.

Continua la lettura
57

In seguito, rimossi i residui del vetro da smontare, dovrete lisciare e rimuovere anche le parti della finestra piene di stucco e silicone: vi basterà semplicemente una carta vetrata per rendere la superficie liscia e pulita. Se sono presenti dei chiodini che creavano la giusta adesione tra vetro e finestra o tra vetro e porta, è necessario rimuoverli per facilitarvi il lavoro della rimozione del vetro da sostituire. Una volta tolto l'intero vetro o i residui rimasti, con gli appositi attrezzi, potrete tranquillamente procedere al montaggio del nuovo vetro. Infine, applicate la nuova lastra in posizione, bloccatela con dei piccolissimi chiodini sulla finestra e sigillate perfettamente il nuovo vetro con dell'apposito silicone trasparente. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il vetro doppio da smontare è rotto, attenzione alle schegge del vetro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come intervenire sul vetro rotto

Potrebbe capitare a tutti noi di incappare in problematiche relative a degli incidenti domestici, come rompere qualche oggetto in vetro. Un incidente di questo tipo potrebbe andare a creare problematiche notevoli, specie perché realmente pericolose per...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire il vetro di una finestra

Quando si rompe un vetro di una finestra, la prima cosa che si pensa di fare è portare il vetro rotto da un vetraio. Come tutti ben sappiamo i vetri non hanno un costo bassissimo. Ma con questa guida andrò a spiegarvi come sostituire un vetro di una...
Altri Hobby

Come riutilizzare un vecchio ventilatore

Un vecchio ventilatore che non funziona più, ormai da gettare via, può rivelarsi un sorprendente oggetto da riciclare per dare ulteriore vita ad oggetti nuovi, davvero utili, comodi o decorativi. Tuttavia, prima di buttare via il tuo vecchio ventilatore,...
Casa

Come sostituire il vetro in una porta di legno

In questo articolo o guida, che dir si voglia, abbiamo deciso di proporre il modo per imparare come poter sostituire il vetro, che magari si è rotto o si è danneggiato, in una porta di legno. Può infatti accadere che magari per un incidente, il vetro...
Bricolage

Come riparare una cornice reclinabile

Se la vostra splendida cornice reclinabile si è rotta, invece di buttarla via, esiste un modo semplice ed efficace per ripararla. In questa guida, vedrete infatti come riparare una cornice rotta in dei modi semplicissimi alla portata di tutti, anche...
Bricolage

Come riparare un bracciolo di poltrona

Se si possiede nella propria abitazione una sedia vecchia oppure uno scranno antico, potrebbe capitare di dover riparare un bracciolo claudicante o definitivamente rotto. Se siamo di fronte ad un mobile di un certo pregio, ci si può sempre rivolgersi...
Altri Hobby

5 modi per riciclare uno specchio rotto

Se in cantina facendo le pulizie abbiamo trovato uno specchio rotto, magari antico, invece di buttarlo via, possiamo riciclarlo poiché ci sono tantissimi modi per farlo, e soprattutto per renderlo di nuovo funzionale. A tale proposito ecco una lista,...
Bricolage

Come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera

All'interno di questa guida andremo a occuparci di caffettiere. Nello specifico caso, andremo a spiegare come sostituire il manico bruciato o rotto della caffettiera. La guida sarà composta da questo passo avente finalità introduttive, e poi da altri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.