Come smontare un rubinetto a miscelazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Spesso accade che mentre facciamo la doccia o il bagno, l'acqua all'improvviso diventa fredda. Questo inconveniente generalmente ci avverte che c'è un problema nel miscelatore, che essendo dotato di cartucce di forma cilindrica e di plastica, non svolgono più la loro funzione termoregolante, per cui dovremmo sostituirle al più presto. Per fare ciò dobbiamo necessariamente smontare l'intero rubinetto e l'operazione richiede un minimo di competenza nel lavoro del fai-da-te, e in particolare nella termoidraulica. Vediamo dunque come smontare un rubinetto a miscelazione, seguendo questi semplici passaggi.

27

Occorrente

  • Chiave inglese
  • Cacciaviti
  • Pinza
37

Imparare a smontare un rubinetto a miscelazione ci permetterà di risparmiare un po' di soldi, ovvero il costo di un nuovo gruppo di miscelazione oppure un pezzo di ricambio, con annessa la manodopera di un idraulico. Acquistando invece il tutto in un negozio all'ingrosso, potremmo facilmente trovare l'occorrente necessario spendendo poche decine di euro, ed impiegando circa un'ora per svolgere le operazione di montaggio e smontaggio.

Molti rubinetti moderni sono dotati di una valvola contenuta in una cartuccia, che regola il flusso di acqua calda e fredda.

47

Quest'ultima, potrebbe rompersi dopo pochi anni anche a causa del calcare che la irrigidisce, fino a farla spaccare del tutto e a creare poi problemi all'intera termoregolazione.

Per smontarla, dovremmo prima procurarci una chiave inglese, un paio di cacciaviti ed una pinza. A questo punto, dopo aver chiuso la chiave di arresto che si trova vicino al contatore dell'acqua, iniziamo il lavoro di smontaggio, cominciando a rimuovere il disco che copre la valvola del regolatore che è facilmente asportabile, dopo aver svitato la manopola. Questo disco è fissato con un fermaglio di ottone e per toglierlo dovremmo fare leva con una pinza, per cui ci troviamo davanti un dado di fermo che rimuoviamo delicatamente con la chiave inglese.

Continua la lettura
57

Adesso, per terminare l'operazione, dovremmo asportare la valvola termostatica (svitando due viti laterali); questo ci consentirà di accedere fino alla cartuccia, che possiamo poi rimuovere con due pinze o facendo leva con un cacciavite, dopodichè inseriamo quella nuova. Dopo la sostituzione della cartuccia della valvola di regolazione dell'acqua calda, possiamo fare un semplice controllo per vedere se il lavoro è riuscito bene, ed in caso di esito positivo, con la stessa attenzione prestata in fase di smontaggio, possiamo provvedere ad installare di nuovo il rubinetto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usiamo dei guanti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

10 consigli per aggiustare il rubinetto miscelatore

I vecchi rubinetti sono stati con il tempo sostituiti dai moderni miscelatori che offrono la possibilità di regolare la potenza del getto e la temperatura dell'acqua con facilità. Può accadere però che all'improvviso si guasti il rubinetto miscelatore...
Casa

Come cambiare la cartuccia di un miscelatore

I lavoretti di manutenzione da fare in casa sono sempre moltissimi, tra questi potrebbe capitarvi di dover cambiare la cartuccia di un miscelatore. Un miscelatore è un elemento idraulico presente nella doccia, nel lavandino della cucina o del bagno....
Bricolage

5 trucchi veloci se il rubinetto d'arresto perde acqua

All'interno e all'esterno delle abitazioni, può capitare che la rubinetteria sia soggetta a guasti di varia entità. Qualora si rompa la valvola di chiusura interna in maniera completa, sarà necessario intervenire con una sostituzione, utilizzando...
Casa

Come riparare la valvola di un rubinetto

Riparare la valvola di un rubinetto è un'operazione abbastanza semplice e che non comporta grandi competenze in campo idraulico. La sua riparazione (o sostituzione) in maniera autonoma vi permetterà di risparmiare sull'intervento di un professionista....
Bricolage

Come cambiare un rubinetto d'arresto incassato

i cosiddetti rubinetti d'arresto, detti anche valvole d'arresto servono, molto semplicemente, per aprire o chiudere il flusso dell'acqua in varie occasioni. Sono infatti utilizzati in diversi dispositivi, come ad esempio lo scaldabagno, una caldaia, ma...
Casa

Come sostituire il rubinetto della doccia

A parecchi di noi piace molto realizzare dei piccoli lavoretti in casa. Chi si diletta con il "fai da te", non ha paura di svolgere la manutenzione direttamente in prima persona. Spesso poi, fare questi lavoretti è utile a risparmiare soldi preziosi....
Casa

Come intervenire su un rubinetto moderno monocomando o miscelatore

In questo articolo abbiamo deciso d'imparare insieme ai nostri lettori, come poter intervenire su un rubinetto che è del tutto moderno monocomando o anche su un rubinetto che è miscelatore. Si sa che con il passare degli anni, gli elementi che si hanno...
Bricolage

Come cambiare la valvola di un rubinetto d'arresto

Il rubinetto d'arresto è una parte del sistema idrico di un'abitazione. È deputato alla chiusura della mandata, ovvero dell'ingresso dell'acqua dall'acquedotto. È situato in genere a monte del contatore, ma può essere posto anche in altri locali all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.