Come sostituire il manico di una cazzuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cazzuola è un attrezzo indispensabile per lavori di muratura e viene utilizzata principalmente per spalmare la malta su mattoni, per distribuire l'intonaco sulle murature e per miscelare e impastare materiali vari. La forma tipica è quella di una spatola triangolare con un manico di legno che si erge su un supporto fuso direttamente alla base. All'apice di questa sporgenza è collegato il manico di legno che è soggetto a sfilarsi o a deteriorarsi in caso di utilizzo frequente. La soluzione in questo caso è sostituirlo acquistandolo nuovo. La punta delle cazzuole possono assumere diverse forme sia in base all'utilizzo che al materiale da lavorare; le più comuni sono: trapezoidale, a punta, piatta e quadra. Successivamente vedremo come sostituire il manico di una cazzuola.

25

Occorrente

  • Manico di legno o plastica per cazzuola
  • Trapano elettrico con punta elicoidale
  • Pezzo di legno tondo
  • Cannello a gas per saldature
35

Le cazzuole disponibili in commercio hanno per l'80% un manico di legno o di plastica rigida inserito ad incastro, mentre altre contengono delle viti di bloccaggio sulla superficie che si innestano direttamente nel supporto di sostegno dell'attrezzo. In questo caso la sostituzione del manico non richiede capacità particolari e avviene in modo semplice in quanto basta svitare le viti, posizionare il nuovo manico e avvitando nuovamente le viti di bloccaggio.

45

Per quanto riguarda il manico ad incastro, la sostituzione avviene in modo diverso. Quelli originali in dotazione alla cazzuola e quelli acquistati ex novo, vengono fissati al supporto semplicemente ad incastro. Fino a qui potrebbe risultare un'operazione semplice e alla portata di tutti; ma per risultare efficace ed evitare che il manico non si sfili durante l'utilizzo bisogna adottare un piccolo accorgimento di successo che assicura una buona tenuta del manico. L'operazione consiste nel riscaldare con un cannello a gas (o scaldatore a gas) il supporto in metallo, facendolo quasi diventare rovente, dopodiché si inserisce il manico picchiettandolo con un martello fino a portarlo in sede. L'operazione consente di ottenere una calettatura a caldo nel manico di legno che si sagoma perfettamente con il supporto in metallo, attanagliandolo come una vera e propria morsa.

Continua la lettura
55

Per alcuni modelli di cazzuola obsoleti, dei quali non è facile reperire i manici, bisogna affidarsi a metodi "fai da te" per assicurare il riutilizzo dell'attrezzo. È possibile, ad esempio, procurarsi un manico di scopa in legno, tagliarlo ricavando un pezzo di lunghezza media di 10/15 cm, forarlo al centro sul lato lungo con una punta di un trapano e fissarlo a caldo come descritto precedentemente. Questi metodi casalinghi non assicurano certamente una longevità considerevole dell'oggetto riparato ma sicuramente possono tornare utili in caso di necessità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Aprire Una Parete In Vetrocemento E Iniziare La Posa

Tra i materiali edilizi, il vetrocemento è uno dagli effetti più belli. Serve per costruire delle pareti o dei soffitti, in grado di lasciar attraversare la luce. E, contestualmente, impedisce la visuale dall'esterno. Si tratta di un materiale trasparente...
Casa

Come Fare Alcune Riparazioni Sui Muretti

In ogni abitazione che dispone di un muretto di cinta, inevitabilmente dovranno essere eseguiti dei lavori di manutenzione. Soprattutto dopo la stagione invernale, quando muretti e recinzioni in genere sono sottoposti alle intemperie ed ai danni provocati...
Casa

Come sostituire una tegola

Se abitiamo all’ultimo piano e notiamo che sotto al soffitto si formano delle macchie nerastre, il problema è legato senza alcun dubbio al tetto e nello specifico a delle perdite nelle tegole, magari incrinate o spaccate. Per rimediare possiamo quindi...
Bricolage

Come sostituire il manico di un martello

Il martello è senza dubbio un attrezzo indispensabile per tutti coloro che sono soliti eseguire delle piccole riparazioni in casa con il metodo fai da te. Nonostante questo utensile non necessiti di particolare manutenzione e nell'immaginario collettivo...
Casa

Come sostituire l'impugnatura di un'ascia

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori a capire come poter sostituire nella maniera più semplice e veloce possibile, l'impugnatura di un'ascia, sempre con le nostre mani e le nostre capacità. Nel caso degli utensili e degli...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire un manico di scopa

Qualora siate convinti che non ci sia mezzo migliore della scopa per poter pulire lo sporco da qualsiasi tipologia di pavimentazione, e se pensate che non ci sia ancora nel mercato un aspirapolvere capace di raggiungere i posti più disparati, avrete...
Altri Hobby

Come costruire un capotasto per chitarra

Se amiamo suonare la chitarra, sappiamo bene che è molto importante l'uso del capotasto. Si tratta di una barretta di metallo che va posizionata sulla chitarra, verso la fine del manico e, precisamente a due o tre centimetri dalle viti di regolazione...
Bricolage

Come Richiudere Le Tracce sul muro per gli impianti elettrici

In questa semplice guida imparerete come richiudere le tracce sul muro per gli impianti elettrici. Seguendo scrupolosamente le varie fasi qui riportate sarete voi stessi a realizzare un lavoro che, generalmente, viene affidato al muratore. Ciò vi garantirà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.