Come sostituire la resistenza dello scaldabagno

di Gaspare Bongiorno difficoltà: facile

Come sostituire la resistenza dello scaldabagnoLeggi Lo scaldabagno è un elettrodomestico fondamentale per la nostra casa. Se vogliamo mantenerlo perfettamente funzionante dobbiamo effettuarne spesso la manutenzione, in quanto, essendo sempre a contatto con l'acqua si favorisce la formazione di un antipatico calcare all'interno, che va ad incrostare uno degli elementi fondamentali: la resistenza. Andiamo a vedere, quindi, come provvedere a pulire o sostituire la resistenza del nostro scaldabagno.

Assicurati di avere a portata di mano: resistenza nuova (se quella in uso è estremamente danneggiata) imbuto con un pezzo di tubo chiave a pappagallo guanti In gomma acido cloridrico, acqua e bacinella

1 Se notiamo che il nostro scaldabagno impiega troppo tempo per riscaldare o non riscalda più tanto bene l'acqua, la prima cosa da fare è controllare la resistenza. Essa, infatti, potrebbe risultare incrostata di calcare o addirittura bruciata.
Risulta, quindi, necessario rivolgerci a un tecnico o per risparmiare prepararci a sostituire la nostra resistenza malconcia con una identica, che dovremo acquistare dal nostro rivenditore di fiducia.
Se abbiamo deciso di far tutto noi non ci rimane che munirci di una chiave a pappagallo, un imbuto con un pezzo di tubo, una bacinella, dei guanti di gomma e dell'acido cloridrico (nel caso ci sia una abbondante incrostazione di calcare). Tutto pronto? Vediamo come procedere...

2 Chiudiamo l'acqua, e per una questione di sicurezza, stacchiamo sia il collegamento elettrico dello scaldabagno che l'interruttore generale. Prendiamo la chiave a pappagallo e svitiamo la ghiera sopra la valvola di sicurezza scollegando così il tubo che alimenta l'acqua fredda.
Prendiamo l'imbuto attacchiamoci un pezzo di tubo e Poniamolo sotto l'imboccatura dalla quale abbiamo appena provveduto a staccare il tubo dell'acqua fredda.

Continua la lettura

3 Facciamo defluire l'acqua dallo scaldabagno aprendo solo i rubinetti dell'acqua calda. 
Dopo aver svuotato il nostro elettrodomestico da tutta l'acqua che conteneva procediamo a scollegare i cavi elettrici dai relativi morsetti, e svitiamo la piastra collegata alla resistenza.  Approfondimento Come installare uno scladabagno elettrico (clicca qui) Estraiamola tirandola leggermente verso il basso e controlliamo in che condizioni si trova.. 

4 Se non troviamo molte incrostazioni possiamo semplicemte pulirla immergendola all'interno di una bacinella con una soluzione di acqua e acido cloridrico e delicatamente proviamo a disincrostare il calcare, non prima però di aver indossato dei guanti in gomma per proteggere le nostri mani.
Se, invece, è troppo danneggiata non ci rimane altro da fare che sostituirla con una nuova, e rimontarla, ricollegandola alla tensione e il nostro scaldabagno tornerà a fare il suo lavoro nel modo corretto.

Non dimenticare mai: Utilizza il cacciavite per regolare il termostato, tenendo bene a mente che con una regolazione più alta le incrostazioni si formeranno prima.

Come Manutenere La Resistenza Di Uno Scaldabagno Elettrico Come pulire lo scaldabagno Come Utilizzare Le Parti Di Recupero Di Uno Scaldabagno Come sostituire un flessibile dello scaldabagno

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili