Come sostituire un rubinetto a vite

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nonostante il largo utilizzo del miscelatore per quanto riguarda la rubinetteria, c'è da dire che spesso ci si può imbattere in un rubinetto, forse più datato, a vite, ovvero caratterizzato da una o due manopole. Sebbene per molti questo tipo di rubinetto non sia di grande comodità, per altri invece rappresentare un oggetto dotato di fascino, oppure una scelta obbligata, data dall'impossibilità di eseguire modifiche al sistema di tubature, permettendo un attacco diverso. Nei passi a seguire di questa interessante guida verrà spiegato quali sono le tipologie di rubinetti a vite, quali gli elementi che li compongono e come utilizzare gli strumenti nel caso in cui se ne debba sostituire uno, senza necessariamente richiedere l'aiuto di un idraulico.

27

Occorrente

  • Cacciavite
  • Chiave inglese
  • Chiave a rullino
37

Assicuratevi che il rubinetto della chiusura centralizzata dell'acqua sia chiuso

Innanzitutto è bene precisare che tra le tipologie di rubinetti a vite distinguiamo quelli a muro, che possono essere a una o due manopole, caratterizzati da uno o due tubi per l'erogazione dell'acqua, e quelli impiegati solitamente per i lavelli composti da un unico tubo per l'erogazione, con annesse una o due manopole. Dopo questa doverosa premessa potrete recarvi presso dei rivenditori specializzati in arredi per la casa e per il bagno per acquistare il pezzo nuovo. Prima di procedere con la rimozione del rubinetto e la sua sostituzione assicuratevi che il rubinetto della chiusura centralizzata dell'acqua sia chiuso, onde evitare danni e disagi.

47

Rimuovete la placca che ricopre la parte centrale della manopola

Per sostituire il vecchio rubinetto a vite a muro, iniziate con il rimuovere la placca (inserita a pressione o avvitata) che ricopre la parte centrale della manopola; troverete una piccola vite che andrà accuratamente svitata con un cacciavite, per togliere così la manopola. Vi troverete di fronte ad una serie di elementi, generalmente in ottone, che sono il premistoppa, stelo e guarnizioni. Per poterle rimuovere servitevi di una chiave inglese: quest'operazione richiederà molta forza che dovrà essere dosata per evitare eventuali danni. Una volta che avrete ripetuto le stesse operazioni sull'altra manopola, vi sarà possibile svitare l'elemento tubo e le coperture, per procedere con l'inserimento della rubinetteria nuova.

Continua la lettura
57

Utilizzate una chiave a rullino per smontare la vite

Se invece andrete ad operare su un rubinetto per il lavello, una volta rimossa la manopola, utilizzate una chiave a rullino per smontare la vite, estraendo così tutto il gruppo meccanico. Rimuovete il tubo per l'erogazione dell'acqua, svitate il beccuccio e l'aggancio al lavello. Ora siete pronti per montare il nuovo rubinetto. In modo semplice e veloce, avrete finalmente imparato a sostituire nel nostro appartamento, un rubinetto che perdeva e che non funzionava più a dovere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper sostituire un rubinetto è veramente comodo ed anche molto utile!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come riparare la cartuccia di un rubinetto monocomando

Il rubinetto monocomando è quello che è composto da un gruppo unico piuttosto che dalle due manopole dell'acqua calda e fredda. Se siete negati per i lavori di idraulica e il rubinetto in cucina gocciola ormai da giorni, potete imparare con questa guida...
Casa

Come sostituire la guarnizione del rubinetto

Molto spesso, può capitare che il rubinetto della vostra cucina o del vostro bagno perda acqua anche dopo aver stretto con forza le manopole. La causa può essere ricercata nella guarnizione che potrebbe essersi usurata, consumata o addirittura spezzata...
Casa

Come sostituire la vecchia guarnizione di un rubinetto

I rubinetti di casa vengono utilizzati molto di frequente. Per questo motivo a lungo andare potrebbero non funzionare più in modo corretto. Capita, nel silenzio della notte, di sentire il rumore delle gocce che cadono di volta in volta dal rubinetto,...
Casa

Come riparare un rubinetto che perde acqua

Gli impegni casalinghi non si esauriscono mai; se a questi, poi, si aggiungono degli inconvenienti domestici, il lavoro non fa che complicarsi e richiede l'intervento di un esperto. Nel caso in cui, all'improvviso, il vostro rubinetto dovesse gocciolare...
Casa

Come riparare il rubinetto

Le cause che provocano il mal funzionamento del rubinetto possono avere diverse origini. In primo luogo potrebbe trattarsi di una guarnizione usurata. Questa, infatti, potrebbe implicare perdite di acqua, oppure di un eccesso di calcare, che con il lungo...
Casa

Come riparare le perdite d'acqua

Quando nella nostra casa si verificano delle perdite d'acqua, è possibile intervenire con delle tecniche di bricolage e del fai da te, senza necessariamente chiamare un tecnico specializzato, e quindi spendere pochissimi soldi. In riferimento a ciò...
Casa

Come Salvaguardare La Rubinetteria Con Una Nuova Cartuccia

Quanti di voi si sono trovati di punto in bianco con la rubinetteria non funzionante o mal funzionante? Questi oggetti, vengono utilizzati quotidianamente quindi soffrono maggiormente dell'usura necessitando di una manutenzione costante.La cura della...
Bricolage

Come cambiare un rubinetto d'arresto a vitone

Cambiare un rubinetto d'arresto a vitone non è un'operazione troppo complicata, e quindi se volete potete farlo da voi, senza bisogno di chiamare l'idraulico, e quindi risparmiare sul prezzo. In questa guida vi spiego come vi dovete comportare nel caso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.