Come Stendere L'Intonaco Di Malta Sulle Fasce A Muro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'intonaco è un rivestimento delle murature e dei soffitti, composto dalle stesse malte che vengono impiegate per le murature (malta di calce aerea, malta di calce idraulica, malta di cemento o di gesso) ma che presentano una dose maggiore di leganti. L'intonaco persegue una funzione estetica, di protezione nonchè mira ad assicurare la necessaria traspirabilità della muratura. In particolare, quello esterno ha lo scopo di proteggere la muratura dagli agenti atmosferici, mentre l'intonaco interno, mira ad evitare fenomeni di condensa, assorbendo dalle pareti l'eventuale umidità. È necessario pertanto prima di intonacare il muro di bagnarlo. Per le nuove costruzioni, se il muro è stato realizzato in cemento, è possibile intonacare anche subito, altrimenti bisogna aspettare una trentina di giorni dalla costruzione della parete. Se seguirete questa guida nei vari passaggi vi darà dei consigli utili su come stendere l'intonaco di malta sulle fasce a muro.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • lungo listello di legno
  • intonaco a malta - cazzuola
  • frattore
36

Le malte di calce sono indubbiamente le più adatte a soddisfare pienamente i requisiti richiesi. Un intonaco può essere composto da tre strati: rinzaffo, arriccio e velo o civile. Non è raro però che ci si limiti alla stesura solamente dei due primi strati. Con riferimento alla realizzazione dell'intonaco classico, posizionerete sulla parete delle fasce verticali, che serviranno come linee di riferimento e appoggio della staggia (listello diritto di legno), con spessore determinato da bollini di riferimento, posizionati precedentemente con un rilievo costante.

46

Dovrete lasciare un metro di spazio circa, tra una fascia e l'altra, dato che la malta, di cui sono composte, verrà spianata. Coprirete poi le zone di parete restanti, con altra malta, che posizionerete, effettuando dei colpi secchi con la cazzuola. Successivamente userete la staggia, che consentirà l'appianatura dell'intonaco e l'eliminazione del materiale in eccesso, Spigoli ed angoli regolari, verranno realizzati applicando delle tavole che fungeranno da guida, e con il costante uso della bolla, per verificare la verticalità.

Approfondimento

Come riparare l'intonaco
56

In seguito dovrete rifinire la superficie usando il frattore meccanico, iniziando dalla parte alta della parete. Non vi resta che ripetere l'operazione per le restanti aree da intonacare, fino a completare la parete. Per i ritocchi finali userete un frattore avente la suola di spugna e inumidendo costantemente la parete con dell'acqua. Il lavoro è così concluso! Non mi resta che augurarvi di aver capito ogni singolo passaggio di questa guida.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Applica l'intonaco prima che inizi a indurire.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti