Come stirare un abito da sposa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'abito da sposa rappresenta per ogni donna il capo d'abbigliamento più importante, perché legato a un momento indimenticabile della propria esistenza: il giorno del proprio matrimonio. Data la loro importanza, gli abiti da sposa sono realizzati quasi sempre con tessuti pregiati ed eleganti, come il pizzo, il raso o il taffetà. Proprio per la loro delicatezza, questi tessuti richiedono una cura particolare quando necessitano di essere stirati. La cosa migliore sarebbe portarli in lavanderia; tuttavia, è possibile anche farlo in casa, adottando poche, ma importanti precauzioni. Seguite attentamente questa guida per capire come stirare nella maniera corretta l'abito da sposa.

27

Occorrente

  • Ferro da stiro
  • Tavolo da stiro ampio
  • Telo in stoffa
37

Regolare la temperatura

Per stirare bene un abito da sposa e non rischiare di rovinare tessuti delicati come la seta, il tulle o il satin, è opportuno utilizzare un ferro leggero e dotato di manico intero, con regolatore di temperatura in modo da poter adattare la quantità di calore alla diversa consistenza della stoffa. Al fine di ottenere un risultato ottimale, è indispensabile dotarsi di una tavola da stiro liscia e molto ampia che consenta di stendere per intero l’abito. Il tavolo da stiro va collocato in una zona stabile e il vestito va posizionato al rovescio. È sempre preferibile non passare il ferro direttamente sul tessuto, ma adagiarci sopra un telo di stoffa pulito e non troppo sottile, in modo che riceva per primo il calore del ferro.

47

Procedere per piccole zone

È' buona regola procedere per piccole zone: terminata un’area dell’abito, ci si sposta sulla successiva fino a completare tutta la superficie. Bisogna evitare di inumidire il tessuto, per non correre il rischio di lasciare aloni. Una volta stirato al rovescio, si passa a stirare il vestito sul dritto. Prima di conservarlo è opportuno attendere un po' di tempo, affinché disperda il calore. A questo punto l’abito va appeso su un gancio di legno, lasciandolo cadere libero, senza ostacoli, per tutta la sua lunghezza, in modo da evitare che possa stropicciarsi.

Continua la lettura
57

Appendere l'abito

Per far sì che l’abito conservi la sua forma, conviene non appenderlo dalla stoffa stessa, ma usare sempre i laccetti delle cuciture laterali. Bisogna evitare di conservare l’abito in coperture di plastica, poiché questo materiale può danneggiarlo: è preferibile utilizzare custodie di tela. È fondamentale individuare il luogo adatto in cui custodire il vestito fino alla data delle nozze: deve essere ampio, così che rimanga distante da altri indumenti e ben isolato per evitare di toccarlo e quindi di sciuparlo o sporcarlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete l'abito in un luogo isolato, in modo tale che non si stropicci
  • Stiratelo al rovescio
  • Sovrapponete un telo tra l'abito e il ferro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come stendere e stirare i panni senza fatica

Stirare è un'attività noiosa e che porta via tempo, lo pensiamo un po' tutti. Purtroppo è qualcosa che dobbiamo fare se non vogliamo andare in giro con i vestiti stropicciati e fare brutte figure. Anche una stiratura approssimativa non è il massimo....
Casa

Come stirare la lana

La lana è una fibra naturale che viene adoperata per molteplici utilizzi tra cui la creazione di soffici e caldi maglioni. Se un indumento di lana non viene sistemato in maniera corretta all 'interno dell' armadio può stropicciarsi e formare delle...
Casa

Come stirare i vestiti di seta

La seta è uno dei tessuti più delicati per cui stirarli non è affatto facile, soprattutto perché è molto rischioso, e richiede una mano lenta e molta pazienza. Imparare a farlo correttamente garantisce una lunga durata al vostro capo e nel contempo...
Casa

Come stirare i tessuti misti di poliestere e cotone

Molti degli indumenti che portiamo ogni giorno, dalle camicie ai pantaloni, ai vestiti, o anche i tessuti presenti nelle nostre case, come biancheria, tendaggi e tappezzerie, sono spesso composti da un misto di poliestere cotone; il cotone da' freschezza...
Casa

Come stirare la giacca di un abito

Una giacca non stirata bene è sinonimo di trascuratezza. Più di qualsiasi altro capo di abbigliamento, essa deve essere priva di piegature e parti stropicciate. Tuttavia, stirare una giacca potrebbe sembrare un'impresa impossibile e piuttosto faticosa....
Casa

Come stirare le sciarpe di seta

La seta è un tessuto pregiato che viene impiegato nella realizzazione di indumenti come sciarpe, foulard e camicie. Viene prodotta dai bachi da seta i quali formano un bozzolo da cui si ricava il prezioso contenuto. Originariamente venne utilizzata per...
Cucito

Come stirare centrini e ricami

A volte capita di dover lavare e stirare un centrino di pizzo, una tovaglia ricamata che è stata realizzata dalle mani abili e pazienti di una zia oppure delle lenzuola merlettate dono del corredo da sposa. In questo tutorial vengono dati alcuni utili...
Casa

Come stirare una giacca in nylon

Il nylon è una fibra sintetica e impermeabile. Viene usata per confezionare capi resistenti, i quali proteggono da pioggia e vento trattenendo il calore. Il nylon è un tessuto con una buona resistenza, si usura difficilmente, è molto leggero e non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.